fbpx
Il Frizzo
Categoria: trafiletti

Non arrovellatevi il cervello nel cercare un significato a questo termine, il fatto che sia scritto con la maiuscola dovrebbe già tradire il suo essere nome proprio di cosa e nello specifico di un mezzo, con due ruote e un motore, di marca Piaggio e modello Ciao PX.


Un Ciao che rappresenta una piccola rivincita tardiva nei confronti di un desiderio negato in adolescenza. Insomma un motorino negato allora al quattordicenne degli anni settanta e poi concesso alla giovane sorella solo sei anni dopo. Ora però lo so che il bilancio di una famiglia in un tempo apparentemente così breve può cambiare ma allora non era così comprensibile al ragazzo che aspirava a qualcosa di più “figo” del Benelli a 3 marce del nonno.

Sta di fatto che mia sorella nella sua condizione di “Figlia unica” poté cavalcare un nuovissimo Ciao azzurro metallizzato che, come tradizione per tutti i mezzi in famiglia, ha ricevuto il suo nome di battesimo, Frizzo appunto.

Il piccolo ciclomotore ha così portato a spasso la giovane pulzella per la nostra bella provincia milanese per poi trasferirsi, insieme alla proprietaria, nella sempre allegra Romagna a scoppiettare allegramente per il tragitto casa lavoro, finché non ha trovato riposo nella cantina paterna dov’è rimasto quasi dimenticato per oltre 20 anni.

Ci voleva la geniale idea di Alessandro Hans Ansaldi e la sua “Monferraglia” per far sì che Frizzo tornasse a vivere. Miscela e candela nuova e via con quel fumo azzurro dal profumo di due tempi al 2%.
La suddetta sorella ha acconsentito al passaggio al fratello maggiore che così a distanza di più di trent’anni ha così avuto il Ciao.

Qualche Monferraglia conclusa in modalità completamente originale, gomme d’epoca comprese, e la chiusura del cerchio generazionale diventando il primo mezzo guidato dalla quattordicenne figlia e automaticamente nipote.

Ora Frizzo è a riposo, insieme a nuovi compagni dell’epoca, sempre lui con il suo nome scritto con adesivi sul portapacchi fin dal 1982, pronto per la prossima avventura in questa famiglia.

Back To Top