fbpx
Dissimulare
Categoria: trafiletti

Alla fine è solo questione di mimica facciale e un pizzico di maestria nelle movenze capaci di non far apparire, o almeno rendere meno evidente la tragica figura di palta, o almeno quella che pensiamo lo sia.


In fondo diciamolo capita a tutti una défaillance, magari proprio quando il momento non è il più propizio, tipo quella bella partenza tirando la prima per far colpo sugli spettatori astanti che culmina in una clamorosa sfollata con l’urlo del motore in zona rossa…

Ok qui è difficile dissimulare, ci vuole davvero tanta classe, ancora è più difficile, forse impossibile, la partenza senza togliere il bloccadisco con conseguente appoggio dell’amata motina  a terra, certo prima ci si incazza, poi ci si preoccupa dei danni, ma in contemporanea ci si guarda in giro per verificare se e in quanti hanno visto la scena, così da poter con disinvoltura e facendo finta di niente risollevare la moto.

Poi ci sono quelli più banali dove basta un sorriso gigione per essere perdonati come ingranare la marcia senza togliere il cavalletto laterale con conseguente motore che si ammutolisce, un po’ più difficile lo spegnimento della moto alla partenza dello stop o al semaforo che fa tanto neofita e mette il navigato motociclista alla berlina dei presenti.

Più facile mentire su una delle più banali dimenticanze, quella del commutatore di accensione, quel tastino rosso d’emergenza che ormai tutte le  moto hanno sul blocchetto di destra, lasciato su OFF.
Se si risolve entro qualche tentativo di accensione basta dare la colpa a un banale ingolfamento, con le moto a carburatori è sempre più credibile, se si insiste fino a scaricare la batteria ormai c’è poco da fare, solo vergognarsi e smadonnare.

Se poi siete a cavallo della vostra vecchia moto con avviamento a pedale, magari quei bei mono cocciuti come ad esempio la Yamaha XT600, basta far finta di nulla, se nel frattempo non siete morti nello scalciare come forsennati, basta spostare il tasto in ON e farla finalmente partire, del resto le moto vecchie son fatte così…

N.B.: chi scrive queste situazioni le ha provate tutte, credo anche molti di voi, comunque alla fine forse la più facile da dissimulare è proprio l’ultima

Foto di Roberto Serati

Back To Top