Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Lunedì, Lun Set 2020

Moto nuova?

Sei contento della tua moto nuova? Mi arriva alle spalle questa domanda filtrata dalle visiere dei caschi che ci dividono mentre dividiamo la sella della mia BMW R1200GS.


Ma credo che ognuno di noi dopo aver scelto la moto da mettere nel box, spesso dopo attenta valutazione, ma anche qualche volta spinti da un raptus di passione, non possa che rispondere sì.
In realtà non è nuova, o meglio lo è per me e lo è stato per il precedente proprietario a cui succedo, maledetti prezzi teutonici, nel godermi una moto che seppur non ultimo modello ha ancora moltissimo da dare.
Sostituisce nel box, quasi un passaggio del testimone, una omonima R1200GS monoalbero che dopo 11 anni e 90000 km solo la voglia di cambiare ha fatto sì che lasciassi andare. Così sono alla guida della mia “nuova” moto, già qualche migliaio di chilometri ci hanno affiatato, e le sensazioni, le emozioni che mi l’hanno fatta scegliere sono state confermate dai fatti e dal piacere della guida.
Così è anche oggi, una di quelle giornate infernali, piene, faticose dove il peso degli impegni pressanti sembra maggiore del solito.
Un peso che diventa leggero, quasi a svuotare la mente, appena salgo in sella, non importa la destinazione o la lunghezza del tragitto, tutto diventa leggero, per un attimo messo in secondo piano mentre la guida mi assorbe e mi distrae.
Un piacere che evidentemente si percepisce anche nel modo di guidare leggero, morbido e rilassato, sicuro, di cui anche il passeggero si accorge tanto da proferire quella domanda.
Sì, sono contento della mia nuova moto.

Flap