Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Domenica, Dom Dic 2019

1
0
0
s2smodern
1
0
0
s2smodern
powered by social2s
Piove

“Madonna come piove, senti come viene giù” cantava Jovanotti venticinque anni fa.
E ogni volta che sento la pioggia battere sui vetri mi torna in mente e mi fa girare le balle.


Non tanto Jovanotti, che seppur non tra i miei preferiti nulla mi ha fatto, bensì questa pioggia che sembra far apposta di cadere copiosa proprio nei weekend.
Ammetto di non avere paura della pioggia, basta avere l’abbigliamento giusto e una guida felpata.
Certo il fastidio dell’acqua sulla visiera, e la lotta con l’appannamento è un fastidio soprattutto per chi è occhialuto come me e quindi nessun valido Pinlock può dare vantaggio agli occhiali se non, perlomeno evitare il doppio appannamento con la visiera.
Un gioco di aereazione e “Spifferi” da trovare che l’esperienza in sella e da quattrocchi spesso fa trovare la soluzione.
Certo non ho paura della pioggia, ma odio partire quando piove, un conto è prenderla durante un giro, ma mettersi in viaggio quando già piove è da masochisti a meno che non si possa fare altrimenti.
Ecco che così la pioggia del fine settimana è quella che porta al divano, alle letture e magari al box per sistemare quelle piccole cose che di solito non abbiamo mai tempo di fare.
Quella manutenzione che spesso rimandiamo sempre attirati invece dalla voglia di guidare.
La pioggia allora diventa la scusa per metterci all’opera, magari invocando la stessa Santità citata da Jovanotti ma in maniera meno gentile.
Così la sera prima guardi dalla finestra il cielo sperando che quel grigio non si trasformi in lacrime dal cielo, una vana speranza perché al mattino dopo…Piove, senti come piove…

Flap