fbpx
Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Mercoledì, Mer Gen 2021

Autunno

Eccolo, è arrivato, non solo sul calendario, ma anche con le temperature.
L’autunno il periodo che per molti di noi, quelli stagionali, significa mettere in letargo la moto fino al ritorno delle rondini.
Una stagione insidiosa per l’asfalto non ha il grip del caldo estivo e cambia aderenza nelle zone d’ombra, per le strade sporche di terra portate dai laboriosi contadini e dei loro trattori, e delle foglie che ormai stanche cadono dopo il loro ciclo vitale.
Difficile anche per il sole che al mattino e al tramonto troviamo basso davanti a noi a rendere difficile la visione della strada e dei contorni.

Invece è una stagione come altre per chi, come il sottoscritto, ama viaggiare in moto tutto l’anno, diversa a suo modo, ogni stagione ha la sua caratteristica ma piacevole se si ha voglia di vincere la pigrizia e adattarsi al suo clima.
Basta l’imbottitura nel giubbotto e un paio di guanti più pesanti, un sottocasco windstopper e non ci ferma più nessuno, anzi se il sole ci regala qualche sua splendida apparizione, il tepore regalato sarà ancora più piacevole e desiderato.
Certo scordiamoci staccate assassine e pieghe da antologia, dietro la curva abbiamo più possibilità di trovare un imprevisto sull’asfalto, evitiamo di partire all’alba e tornare dopo il tramonto se non vogliamo pentirci per il freddo.
Invece gustiamoci le strade curvose delle nostre colline con una guida da Pittore a disegnare traiettorie attingendo ai colori che la natura ci offre, dal verde che si sfuma in tutte le tonalità fino al giallo e ai marroni delle terre arate che si confrontano con le gradazioni cromatiche delle foglie.
Divertiamoci a non correre, ma a raccordare una curva con l’altra cercando la linea ideale, senza esagerare né in velocità né in piega, solo cercando la perfezione immersi nei cieli azzurri che ancora la stagione spesso ci regala e se la tinta diventa il grigio della foschia e della nebbia poco male, coloriamola noi con la nostra allegria.
Chi non ha ancora messo a nanna la motina, se proprio deve…….aspetti ancora un po’, l’Autunno ha ancora molto da offrire.

Flap