Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Non so suonare la chitarra
1
0
0
s2smodern
1
0
0
s2smodern
powered by social2s

Non so come mi è passato per la testa, non centra apparentemente nulla mentre sto guidando una moto che non conosco, una delle tante che ultimamente ho la fortuna di poter provare.


Eppure nel casco il pensiero è partito da li; non so suonare la chitarra.
Mi sarebbe piaciuto imparare, ma anche un altro strumento; la musica mi è sempre piaciuta, del resto.
In una famiglia però le scelte sono fatte in base alle priorità e non si poteva fare tutto, così mi dedicai allo sport.
La musica mi ha accompagnato nella crescita, e continua a seguirmi lungo la strada della vita, ma nonostante tutto non ho mai avuto la molla necessaria per prendere in mano una chitarra e imparare.
Mentre la strada scorre, mi rendo conto che anche questo mia andare in moto è frutto tardivo di una passione sopita e che nella logica di un “Tester” vero, che non sono, non sono nemmeno capace di guidare davvero bene una moto.
Guido come molti di noi, magari anche discretamente, ma lontano anni luce da essere un pilota e neppure uno versatile tra strada e fuoristrada.
Avessi magari iniziato prima…ma si torna al discorso della chitarra.
Lo sguardo scorre sul serbatoio che reca la scritta più famosa riguardo alle moto americane; Harley Davidson, l’America, quella a cui ho dato un morso quest’estate.
Anche l’Inglese non lo parlo, ho quella cognizione minimale, scolastica, che mi permette di ordinare un succo di frutta o poco di più.
Già l’Inglese che diventa indispensabile nelle presentazioni stampa internazionali cui ci capita di andare o per un dialogo con il Pilota o il personaggio famoso che ci capita a tiro.
Chitarra, guida e Inglese, e siamo a tre, meglio smettere di fare l’elenco delle mancanze che in fondo al punto della vita in cui sono possono restare desideri incompiuti, non indispensabili.
Volgo lo sguardo alla curva successiva e ruoto il polso destro un po’ di più, quasi un gesto di sfida con me stesso.
Riprendo a guidare come sempre, con tutti i miei limiti, canticchio un pezzo in Inglese, pazienza se la pronuncia anglofona è quella che è…. sapessi almeno suonare la chitarra!

Flap