fbpx
Maggiora Prestige
Categoria: Sport

Maggiora è per molti il tempio del cross del Nord Italia, una pista storica, teatro anche di gare dei Campionati Mondiali che proprio quest’anno ritornano sulla pista Piemontese.


Se non siete d’accordo sulla definizione, tranquilli, nessun problema, tanto noi di aMotoMio abbiamo la scusa di non capirne davvero nulla di fuoristrada e, nonostante qualche piccola esperienza, il cross è davvero lontano dalle nostre capacità.
Ma siccome siamo curiosi e ci attira tutto quello che va su due ruote a motore non potevamo perdere l’occasione di assistere al Campionato European Cup dedicato alle moto da cross d’epoca.

Maggiora Park

Ammettiamo pure che la complicità del Moto Club Magenta con cui abbiamo in diverse occasioni collaborato e i suoi tre Piloti schierati era un motivo in più per esserci.
La pista è bellissima, lo so non ne capisco nulla, ma è davvero impressionante, un toboga che si presenta subito di fronte a te e poi nella parte “posteriore” diventa una sala giochi per il crossista.

Campionato Italiano Prestige Maggiora

Salite e discese mozzafiato e quel caratteristico ferro di cavallo che fa esclamare facilmente “VOI SIETE MATTI!”.
Eppure per i Piloti presenti sembra normale amministrazione e questo aumenta la stima per il mondo della “Terra” in quanto a coraggio e controllo.
Tanti i nomi noti, qualcuno sentito o letto sulle riviste specializzate, altri che scopriamo essere stati, ma anche tuttora, delle grandi manette.
Franco Picco, Michele Fanton, Alessandro Gritti, per citarne qualcuno, ma anche personaggi dello spettacolo, come Max Giusti, che da appassionato ha dimostrato ottime doti di crossista.

Max Giusti

E poi le moto, quelle “Vecchie”, quelle che hanno fatto battere il cuore e che continuano a farlo palpitare forte, quelle che dagli inizi degli anni ’70, qualcuna forse anche prima, hanno scavato la terra scaricando cavalli. Le quattro sorelle giapponesi tra le più presenti, ma anche le più moderne, e poi le europee e le Italiane a far valere una supremazia motoristica che apparteneva a loro in quegli anni: KTM, Maico, CZ, Montesa, Ancillotti, Aprilia, Cagiva, Aspes, AJS, TGM, Husqvarna, Villa, BSA, CCM, Puch, e altre che mi sfuggono, insomma la storia del cross!

Maggiora Park 2

Suono dei quattro tempi che si mischia al vibrato dei due tempi che profumano l’aria di olio, colori che corrono inseguendosi su quella serpente marrone che è il tracciato di Maggiora Park.
Un evento organizzato con la massima precisione e rispetto dei tempi, con una cura nella manutenzione della pista maniacale e con un impianto decisamente all’altezza come servizi e cura e pulizia degli stessi.
Il tempo clemente ha fatto il resto per un “Buona la prima” che fa ben sperare per il futuro.

Campionato Italiano Prestige Maggiora 2

Inutile perdere tempo nei report, che potrete trovare anche sul sito del promoter FXAction lasciamo spazio alle immagini e il LINK per tutte le classifiche.
In fondo trovate una piccola GALLERY, tutte le altre foto le trovate sulla nostra Pagina Facebook aMotoMio.

Oreste Ticozzelli

A proposito del Moto Club Magenta; i colori del sodalizio sono stati difesi da:
Carnaghi Roberto nel Gruppo 4 su Honda CR250 del 1986
Ticozzelli Oreste nel Gruppo Vintage pre ’73 su Montesa 250VR del 1973
Grimi Giovanni nel Gruppo P2B su Honda CR250 del 1984

Roberto Carnaghi

Ottime prestazioni che hanno permesso di sfiorare il podio o comunque arrivare nella zona alta della classifica che fanno ben sperare per il proseguimento del Campionato Italiano di cui questa gara faceva anche parte.

Noi rimaniamo convinti che siano dei pazzi per correre in quel modo, ma li ammiriamo e li seguiremo ancora con piacere.

Foto di Flavio Carato

GALLERY FACEBOOK 1
GALLERY FACEBOOK 2
GALLERY FACEBOOK 3
GALLERY FACEBOOK 4

GALLERY FACEBOOK 5

GALLERY


 

 

 

Back To Top