fbpx
Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Domenica, Dom Gen 2021



“L’Italia in mano”

I guanti devono essere sicuri, comodi e belli.
Spesso però il primo motivo di scelta è che semplicemente ci piacciono.
I guanti Fighter, di OJ Atmosfere Metropolitane, colpiscono subito per quel tricolore sulle due dita, quelle di freno e frizione, quelle che usiamo per salutare con una “V” gli altri motociclisti.


Certo se siete esterofili, magari sarete colpiti dalle altre proposte con bandiera USA o England, ma il patriottismo nel mio caso ha avuto il sopravvento.
Un guanto corto, da mezza stagione e verso l’estate, comodo per la sua morbida pelle bovina e sicuro per le protezioni alle nocche in carbonio, direi che le caratteristiche ci sono tutte.
Calza come un “guanto”, concedetemi il gioco di parole, sembra di avere una seconda pelle e la sensazione di morbidezza è davvero elevata, la chiusura al polso in velcro evita l’accidentale sfilamento dello stesso e anche la robusta protezione alle nocche non infastidisce ne limita il movimento.
Dotato di rinforzi di pelle e di piccoli cuscinetti sul palmo, permette una sicura presa alle manopole e alle leve, le cuciture rovesciate, unite alla qualità della pelle, non disturbano minimamente nemmeno dopo molte ore di utilizzo.



La sensibilità è ottima, i comandi si possono manovrare agevolmente e in sicurezza, le leve sembrano impugnate a mani nude e anche maneggiare la macchina fotografica o impostare l’eventuale navigatore diventa una cosa possibile e facile.



Un altro piccolo contributo alla sicurezza sono i discreti inserti riflettenti che sono posizionati sul mignolo.
L’estetica particolare di questo guanto lo fa sposare tranquillamente con tutte le moto in circolazione, sarà per la sua linea classica cui il colore sulle dita dà un tocco di esclusività che può piacere ai customisti o amanti delle naked, il carbonio richiama gusti Racing e il taglio corto invece il gusto off-road.
Tutti d’accordo quindi, direi di sì, OJ ha centrato in pieno il gusto di molti motociclisti, io li ho provati con diverse tipologie di moto e su tutte i guanti erano esteticamente perfetti, si sa che noi motociclisti siamo tendenzialmente un po’ Narcisisti, il confort e la praticità sono risultate immutate su tutti i manubri tanto da farli diventare i miei guanti quotidiani.



Bisogna un po’, se siete come me amanti del guanto lungo, abituarsi alla parte distale dell’avambraccio scoperta, la sensazione, ma anche la sostanza di protezione di un guanto più esteso è innegabile, ma il polso rimane comunque coperto e poi, osservando molti motociclisti, noto che molti prediligono invece un taglio di questo tipo.
Chissà che l’estetica accattivante e il confort che regalano non siano uno stimolo per convincere anche quelli che inconsciamente girano a mani nude.
Anche dopo diverse ore in sella le mani non sono affaticate, anzi lo sono meno di quello che sarebbero colpite dal vento e dal sole, certo non sono freschi e con caldo torrido sono da preferire quelli traforati, ma mai senza.
Quindi due dita a V per dire anche W l’Italia………oppure per testimoniare la nazionalità della vostra cavalcatura, sempre in sicurezza e confort.

Tutta la gamma OJ su www.ojatmosferemetropolitane.com

Flap

{phocagallery view=category|categoryid=216|limitstart=0|limitcount=0}