fbpx
Categoria: Le nostre prove

Scendere in pista, andare in pista, girare in pista; tutti modi di dire che dovrebbero sempre far rima con divertimento e sicurezza. Il circuito non è un luogo "eletto" dove solo campioni e piloti esperti sono ammessi; anzi al contrario la pista dovrebbe essere il luogo in cui tutti noi possiamo "scannare" con le nostre moto, senza i pericoli della strada, con un grado di tranquillità e sicurezza decisamente più alto.

Anzi in un mondo perfetto si dovrebbe andare forte solo in pista, non per strada, ma questo è un altro complicato discorso.

Parola d'ordine sicurezza quindi, che si compone di molti fattori, su un cardine principale, l'abbigliamento tecnico. Obbligatorio in tutti i circuiti, è di fatto il primo baluardo di difesa per il nostro corpo (oltre ovviamente ad intelligenza e polso destro); Che siate campioni o come noi "motociclisti normali"  non importa, importa scegliere bene e viaggiare protetti.

 

(video by www.racebooking.net)

Abbiamo deciso così di schierare in pista l'intero staff di aMotoMio per testare in contemporanea diversi capi di abbigliamento tecnico con vocazione sportiva....(a dirla tutta l'occasione è stata ghiotta anche per vedere chi stava davanti ma non ditelo in giro).
Tre moto diverse, tre diversi stili di guida e di interpretare la guida in circuito e di conseguenza la scelta di tre "pacchetti" di abbigliamento diversi. Grazie alla disponibilità della case che hanno aderito al progetto abbiamo potuto strizzare l'occhio anche al look e non solo alla forma.

 

(pit lane: pronti??)

 

Il teatro di questa entusiasmante giornata è stato l'autodromo  di Modena, dal tracciato molto divertente e dai servizi connessi davvero efficienti. Per scaldare le gomme e toglierci di dosso un po' di tensione ci siamo affidati agli istruttori della Free Riding by Luca Pedersoli; Alberto "Cek" Cecotti e Marco Borciani ci hanno assistito con pazienza e professionalità per tutta la giornata; disponibilità che la Free Riding offre a chiunque voglia girare in pista nelle giornate da loro organizzate con  turni liberi. Una ghiotta occasione anche per i neofiti.
Giusto il tempo di scaldare i motori e il "Cek" è già la davanti a tracciare le traiettorie..inizia il divertimento.


(Il "Cek" nostro tutor in pista)

Flap in sella ad una MV F3 800, indossa tuta Arlen Ness, Casco Hjc, Guanti Clover, Stivali TCX, Paraschiena Zandonà e Intimo Hevik;

 

A ruota lo segue Wolf spalancando il gas di un Triumph Daytona 675R, indossa una tuta Macna, Stivali Stylmartin, Casco X-Lite, Guanti Spidi, Paraschiena Zandona e Intimo Sixs.

 

Dietro il Fagna un po' staccato che inizia i turni su una Ktm Duke 200 versione trofeo per poi saltare su una Yamaha R6; per lui Tuta Arlen Ness, Guanti Oj, stivali Falco, Casco LS2, paraschiena Clover e intimo Sixs.



Come potete notare siamo partiti anche dall'intimo tecnico, perché in primis deve esserci anche comfort; un intimo che aiuta l'evaporazione del sudore e contribuisce alla regolazione della temperatura corporea è senza'altro essenziale; poi se proprio vogliamo vedere... l'intimo lo sbatto in lavatrice, la fodere della tuta....o è removibile...o ciccia.



Scegliere bene l'abbigliamento non è mai facile, bisognerebbe sforzarsi di dimenticare per un attimo l'immagine e cercare di capire quando un capo veste giusto regalando sensazione di protezione e comodità; un capo sbagliato, che magari da fastidio in alcuni punti può portarci a non indossarlo più; chiaramente stiamo parlando di comfort in sella, non per andarci a spasso a fare shopping.
L'intento della nostra giornata di prova era proprio questo, "provare davvero" (#provatodavvero) prodotti diversi, scambiandoci poi le impressioni tra un turno e l'altro; e così è stato, tanto più che più la confidenza con moto e pista saliva, più il ritmo si alzava più i movimenti in sella dovevano essere fluidi e veloci per assecondare velocità e voglia di spingere.



Caschi leggeri tutti e tre in carbonio, tute della misura corretta (anche se non su misura), stivali stilosi e iper tecnici ci hanno regalato divertimento e concentrazione, sia per tirare le staccate sia per capire le sensazioni trasmesse da ogni singolo capo indossato; e parlando di sensazioni non possiamo dimenticare che i guanti devono darcene...e anche molte, nel dare gas, ma sopratutto nella presa e nella frenata.

 



Come da nostra abitudine ogni singolo "pezzo" della nostra "armatura" verrà recensito ed analizzato nei minimi particolari in articoli dedicati. Il concetto che volevamo trasferirvi qui è legato all'importanza delle protezioni passive e dell'abbigliamento tecnico su strada ovviamente così come in pista, sia che ci corriate in un trofeo qualsiasi, sia (e a maggior ragione) che come noi ci andiate due o tre volte l'anno.

 

Provare e riprovare capi tecnici fino ad acquistare quello della taglia giusta, confortevole certo ma adatto a noi;  questa dovrebbe essere la prima parola d'ordine...la seconda, in pista è FULL GASSSS, con mappatura "brain" sempre!!!

aMotoMio vuole urlare un grazie enorme a chi ha reso possibile questa giornata da professionisti ovvero:

- Per le Riprese Video Racebboking by Alberto Fontana www.racebooking.net



- Per le foto Carlo Flaminio Photographer  http://flaminiocarlo.wix.com/photograffiando (e sua figlia   
Rebecca che a 7 anni ci ha scattato delle foto incredibili)



- Per aver calmato l'ansia e per tutta la simpatia gli istruttori delle Free Riding By Luca Pedersoli



- Per aver dato gas in tutta sicurezza Autodromo di Modena, struttura splendida



Ai produttori di abbigliamento che hanno collaborato con noi per questo MultiTest.
Per i più curiosi ecco una anticipazione di marche e modelli utilizzati:
Fagna. Casco LS2 396.2 Carbon - Tuta Arlen Ness Hide - Stivali Falco 307 ESO LX - Guanti OJ Duel - Paraschiena Clover CE Back pro5 - Intimo Sixs
Wolf. Casco X Lite X-802 ultra carbon -  Tuta Macna Flash - Stivali Stylmartin Stealth SE - Guanti Spidi race Vent - Paraschiena Zandonà Shark EVC - Intimo Sixs
Flap. Casco HJC RPHA10 Plus Carbon - Tuta Arlen Ness Fury - Stivali TCX RS2 Evo - Guanti Clover RS4 Evo - Paraschiena Zandonà Spine EVC Carbon Look - Intimo Hevik.

State connessi, seguiranno le recensioni di ogni singolo prodotto, sperando che la nostra esperienza possa esservi utile.
Fagna, Wolf & Flap...aMotoMio...noi come voi....


GALLERY

 

Back To Top