Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Domenica, Dom Ott 2020

Massimilano Sciuccati

Ormai non mi stupisco più degli intrecci della vita, persone che conosci e che ritrovi collegate ad altre e di cui scopri doti inaspettate.
Incontri che il muoversi su due ruote e la passione per le moto aiuta a tessere in un delicato macramè con  nodi che si intrecciano in modo inaspettato e sempre piacevole.


Così è successo con Massimiliano Sciuccati, motociclista Milanese, conosciuto anni fa a bordo della sua bella Triumph Speed Triple 1050.

Speed Triple 1050

Qualche serata ed eventi in comune che hanno consolidato un’amicizia sincera fino a scoprire che di lavoro fa il custode dello stabile dove abita la mia precedente dirigente scolastica…il mondo è piccolo.
Il tempo scorre veloce sotto le ruote e nella nostra vita, tempo tiranno che dirada le frequentazioni pur rimanendo in contatto e poi si sa i social hanno un potere enorme.
Proprio tramite i social vedo qualche quadro particolare che Massimiliano ha dipinto e così, incuriosito, comincio a seguirlo scoprendo un lato di questo ragazzone che non conoscevo.

Gatto verde

La curiosità è tanta così un caffè diventa l’occasione per conoscere meglio questo lato artistico di Max.
Anche lui nato negli anni ’60, lui verso la fine (1969), nella nostra bella provincia, Legnano per la precisione, dove dopo le scuole dell’obbligo tenta di seguire una delle sue passioni, oltre alla moto e l’altra più classica per noi maschietti; quella della pittura che lo porta ad iscriversi al liceo Artistico.
Tempi forse non maturi però lo portano a lasciare gli studi per il lavoro relegando la pittura nei momenti liberi.
Tempo che manca sempre in una vita in crescita che lo porta a Milano per lavoro.
Così mentre la sua passione per le moto, dalla prima Honda XL125, dopo il motorino dei quattordici anni,  all’attuale BMW R1200RS continua ad essere alimentata, la pittura rimane un’esperienza di artista immerso nella sua passione dipingendo per il gusto personale quando il tempo lo permetteva, fino ad interrompersi circa trent’anni fa.
Una passione sopita e nascosta sotto la cenere finché, solo meno di due anni fa, la brace ancora accesa si infiamma al richiamo della tela e del pennello.
Max torna così a disegnare tratti e stendere colori dando vita a opere personali che spaziano in molti campi secondo le idee e le immagini che nascono nella testa di Max.

Max Sciuccati Sciuccati
Max Sciuccati Sciuccati


Però le Donne, ecco l’altra passione, spesso sono protagoniste con colori forti e grandi contrasti capaci di comunicare fortemente i messaggi che l’artista vuole trasmettere.
Ma anche gatti verdi, oggetti, geometrie  paesaggi dove il gioco dei contrasti diventa elemento caratteristico.
Una pittura figurativa materialista che nasce da un’idea che viene abbozzata con uno schizzo a matita con le linee principali per poi dare spazio al colore e alle emozioni.
Quadri istintivi che una volta iniziati quasi sempre vengono completati per non interrompere l’emozione creativa, nessuna sospensione, che si conclude con slanci di dripping.
Una produzione coraggiosa e abbastanza notevole come se i decenni di stop siano esplosi con un’eruzione creativa.

Sciuccati

Da circa un anno i suoi lavori sono stati notati, potenza di Instagram e dei social in generale, da diverse gallerie d’arte che hanno così portato alla luce che meritano i suoi quadri.
Un interesse che è cresciuto e continua a crescere tanto che diverse gallerie decidono di esporre i suoi quadri invitandolo a partecipate a diverse mostre.
Nel giro di poco più di un anno Massimiliano Sciuccati è diventato e considerato uno dei più interessanti artisti emergenti Italiani e anche all’estero ha un nutrito numero di estimatori.
Da qui si può solo crescere ulteriormente e da quello che si vede la direzione è quella giusta.
Una curiosità….il grigio che compare nei suoi quadri e negli schizzi è realizzato con la cenere dei suoi sigari toscani; sciolta nell’acqua a dare un tocco personale, del resto per lui creatività significa cuffie con musica in testa, toscano in bocca e mente che corre leggera.

Sigaro

Nel frattempo continua a coltivare la passione per le due ruote  e va in moto moto appena può, anche in compagnia, ma da sempre preferisce viaggiare da solo alla ricerca del più intimo e puro piacere personale.

Instagram: mcs0888
Facebook: https://www.facebook.com/msc0888/

GALLERY



Flap
Profilo