Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Martedì, Mar Ott 2020
  • Kawasaki Superbike: dentro Leon Haslam fuori Tom Sykes

    L'annuncio tanto atteso è arrivato, il detentore di un titolo della World Superbike Tom Sykes, lascerà Kawasaki alla fine dell'anno e al suo posto arriverà Leon Haslam, in procinto di vincere il British Superbike e già wild card di alcune gare quest'anno.

    I sostituti per una delle migliori selle del campionato erano diversi, si era ventilata anche la possibilità di uno scambio di selle tra Tom Sykes e Michael Van der Mark, ma alla fine l'unica cosa reale è stata l'uscita da Kawasaki di Tom Sykes, il pilota che ha dato in era moderna il primo titolo alla casa di Akashi. Rientra nel massimo campionato delle derivate di serie Leon Haslam, pilota che negli anni d'oro della Superbike ha dato spettacolo ed è arrivato molto vicino a vincere un titolo sulla migliore Suzuki GSX-R1000 che si sia vista in pista, quella del team di Batta.

    Ora a 35 anni, in procinto di vincere con la Kawasaki il titolo della British Superbike, Haslam rientra e prende a piene mani questa seconda possibilità, tutti galvanizzati, Kawasaki parla dell'uomo giusto per una strategia industriale che Kawasaki vuole perseguire, speriamo non sia la resa alle pressioni della Dorna.

  • Piloti silenziosi

    Così Jonathan Rea ha vinto il terzo titolo consecutivo nella WorldSBK, una supremazia incredibile e con largo anticipo rispetto alla fine del campionato.
    Eppure non ci sono stati clamori, lui stesso è un pilota misurato, quasi anonimo quando non è in sella, persino la sua guida non è spettacolare, solo tremendamente efficace.

  • RACE-R PRO GP Replica "Winter Test"

    Il modello Race-R PRO GP è l’ultima versione del casco racing SHARK HELMETS, replica esatta di quello usato dai piloti del Motomondiale e della WSBK, nonché fiore all’occhiello della gamma francese; un prodotto vincente e acclamato per le sue performance, sottolineate dagli oltre 200 podi al suo attivo nei campionati del mondo di velocità.

  • SHARK Race-R Pro Replica Lorenzo Austrian GP Mat

    Dopo il successo del modello Replica Lorenzo White Shark nel 2017, SHARK Helmets presenta stavolta un’edizione limitata del casco indossato dal pilota spagnolo Jorge Lorenzo, tre volte campione del mondo di MotoGP, in occasione del Gran Premio d’Austria 2017: il Race-R Pro Replica Lorenzo Austrian GP Mat.

  • Superbike Donington: domina Sykes, torna il mostro verde

    Sente aria di casa il mostro verde, Mr Poleman, che nel week end di Donington Park, circuito che ha dato i natali alla Superbike, porta a casa tutto il pacchetto, Superpole, Gara1 e Gara2 stroncando in pista da vero rider ogni velleità dei suoi avversari.

  • Superbike Imola: Chaz Davies domina e festeggia la Ducati

    Doppietta imperiosa di Chaz Davies e della Ducati Panigale numero 7, che per festeggiare i 90 anni della casa bolognese regala una prestazione meravigliosa e una festa colorata di rossa sul circuito di casa. Inseguono senza poter arginare lo strapotere desmodromico Jonathan Rea e Tom Sykes, ma in questo week end il verde non era il colore vincente. Argina Rea che tiene ben salda la testa del campionato.

  • Superbike Laguna Seca: Sykes conquista il KAWAtappi

    Due gare convulse all'insegna delle uscite, delle ripartenze e dei tuffi dal cavatappi che regalano il week end alle Kawasaki, ma specialmente a Tom Sykes che riesce a recuperare 20 punti al compagno, che galleggia comunque lontano. Le Ducati si salvano in Gara2.

  • Superbike Misano, domina il verde, il rosso Ducati delude

    Sulla pista di casa delle rosse è il verde il colore dominante, una doppietta di Jonathan Rea traccia un segno pesante sull'ipoteca al titolo 2016, mentre le Ducati incappano in un week end difficile e amaro.

  • Superbike Sepang: tornado Sykes e Hayden prima vittoria

    E' un temporale e un uragano quello che imperversa nella due giorni di Sepang, sul circuito della Superbiike malese un uragano che in Gara 2 rende la pista umida e scivolosa e teatro della prima vittoria di Nicky Hayden, ma in Gara 1 l'uragano si chiama Tom Sykes.