Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Sabato, Sab Giu 2020
  • Partono i Suzuki DemoRide Tour 2019

    I DemoRide Tour sono diventati una parte importante per avvicinare i motociclisti e futuri clienti alle moto, il testride fa conoscere al cliente le doti della moto che vorrebbe comprare. Per questa ragione, anche per il 2019, Suzuki torna a proporre il DemoRide Tour, una serie di eventi itineranti organizzati presso la rete dei concessionari, nei quali viene offerta la possibilità di testare gratuitamente una selezione di modelli della gamma moto attuale. Gli appuntamenti si terranno, come d’abitudine, durante i weekend e saranno anche un’opportunità per respirare un clima di autentica passione, in un ambiente allegro e cordiale. Quest’anno Suzuki ha deciso di organizzare due strutture che gireranno l’Italia garantendo ancora una volta una copertura pressoché totale del territorio nazionale, da Nord a Sud, comprese le isole principali.


    Le moto in prova

    Entrambe le strutture del DemoRide Tour 2019 che si muoveranno attraverso il Paese saranno dotate di sei moto I mototuristi amanti dell’avventura e o del commuting quotidiano casa-lavoro, potranno, per esempio, toccare con mano la V-STROM 650 e 1000. Questi modelli sono tra l’altro al centro di campagne promozionali. Fino a fine marzo per la prima c'è in omaggio il kit di accessori Touring, mentre sull’acquisto della seconda è riconosciuta una supervalutazione dell'usato di ben 1.500 Euro in caso permuta.

    Due modelli disponibili per i test saranno la café racer SV650X-TER e la nuova GSX-S750 YUGEN CARBON, entrambe equipaggiate di accessori esclusivi a condizioni molto interessanti.

    La GSX-S750 è protagonista dei Demo Ride anche con la versione standard depotenziata da 35 kW, dedicata ai titolari di patente A2. A chiudere il parco mezzi del DemoRide è infine la GSX-S1000, naked muscolosa e dalla guida esaltante, la cui posizione di guida rilassata assicura un controllo totale in ogni situazione.


    Le date di Marzo

    Per quanto riguarda il mese di marzo il programma prevede dodici tappe. Le prime città toccate dal Tour saranno Bergamo e Ferrara, sabato 16 marzo. Nel primo caso il DemoRide Tour farà base da Mazzola Moto, situato esattamente a Bonate Sopra, mentre nel secondo le prove si svolgeranno presso Gi.Emme Racing.

    Il giorno successivo, Lombardia ed Emilia saranno di nuovo protagoniste con Valter Moto, a Monza, e con Blue Bike, a Reggio Emilia.

    Nel fine settimana seguente sarà, invece, la volta della Sardegna e del Veneto: sabato 23 marzo i concessionari coinvolti saranno Fuori Giri, a Cagliari, e Scootermania a Verona, mentre domenica 24 toccherà a Motor X di Alghero, in provincia di Sassari e Miazzon Moto di Marostica, in provincia di Vicenza.

    Nell’ultimo fine settimana del mese la prima struttura del DemoRide Tour graviterà nell’orbita del Napoli Motor Festival, con il supporto di La Moto e Topo Moto. La seconda sarà invece in Piemonte, sabato 30 presso Moto Zampieri, ad Alessandria, e domenica 31 da ABC Moto, a Vercelli.


    Come partecipare al Suzuki DemoRide Tour

    Così come lo scorso anno, Suzuki ha attivato il sito www.suzukitour.it. Attraverso questa piattaforma si possono prenotare i DemoRide e qui sono indicati anche gli indirizzi esatti dei concessionari che ospitano i vari appuntamenti.

    Le prove si svolgono su strade aperte al traffico e i vari tour hanno un apripista dell’organizzazione Suzuki. I test hanno una durata di circa 30 minuti e per iscriversi è sufficiente registrarsi online, selezionando la data, il luogo e il modello desiderati. Il sito consente di verificare subito la disponibilità delle varie moto nelle diverse fasce orarie previste per i DemoRide, che potrebbero subire variazioni o cancellazioni in caso di condizioni meteo particolarmente avverse o di altre esigenze.

  • Promozioni: Suzuki GSX-S750, il divertimento è scontato

    La massiccia offensiva commerciale che sta lanciando Suzuki sul mercato moto e scooter si arricchisce di una nuova iniziativa, che riguarda la GSX-S750 in tutte le sue versioni. A partire dall’inizio di luglio e fino alla fine di settembre chiunque sceglierà di saltare in sella all’unica vera e iconica settemmezzo del mercato potrà approfittare di una straordinaria opportunità. Grazie al contributo dei concessionari ufficiali Suzuki, la GSX-S750 standard sarà proposta all’irripetibile prezzo di 7.990 Euro franco concessionario, contro gli 8.690 Euro del listino ufficiale. Una riduzione di ben 700 euro che colpirà tutte le versioni della fantastica naked di Hamamatsu.

    La GSX-S750Z, caratterizzata dalla livrea Nero mat, costerà dunque 8.090 euro; mentre, per le versioni Yugen Carbon si spenderanno 8.390 euro per l’allestimento su base standard e 8.490 euro per l’allestimento su base nero mat.

    Anche le versioni depotenziate, per i possessori di patente A2, subiscono l’importante diminuzione di prezzo. In questo caso si va dai 7.990 euro della depotenziata standard ai 8.490 euro della depo Yugen Carbon su base nero mat. Da qui al 30 settembre tutti possono pertanto coronare il sogno di portarsi a casa a condizioni quanto mai vantaggiose l’erede delle leggendarie Suzuki GSX, moto che sin dagli Anni 80 dettano legge nel settore della naked con un look originale, prestazioni esaltanti e un comportamento facile e piacevole.


    Il motore

    Il quattro cilindri della GSX-S750 deriva direttamente da quello della GSX-R750. Gli ingegneri di Hamamatsu hanno sviluppato questa base meccanica straordinaria trovando un equilibrio perfetto tra prestazioni, fruibilità ed efficienza. Il risultato sono una potenza e una coppia massime rispettivamente pari a 84 kW (114 cv) e 81 Nm, abbinate a una percorrenza media di 20,4 km/l nel ciclo WMTC. La GSX-S750 è disponibile anche nella versione depotenziata da 35 kW, per i giovani motociclisti con la patente A2.


    La ciclistica

    Aver scelto un motore di dimensioni contenute e con il blocco cilindri piuttosto verticale ha consentito ai tecnici di progettare una ciclista agile e compatta. Il reparto sospensioni prevede un monoammortizzatore regolabile nel precarico molla e una splendida forcella KYB a steli rovesciati da 41 mm. L’impianto frenante della GSX-S750 sfrutta due potenti pinze anteriori Nissin ad attacco radiale, che agiscono su dischi flottanti a margherita da 310 mm, ed è completato da un disco singolo posteriore.


    I sistemi elettronici

    La GSX-S750 adotta di serie un sistema antibloccaggio ABS e un controllo elettronico della trazione tra i più evoluti, che può essere regolato in tre diverse modalità oppure disattivato. Standard sono anche gli esclusivi dispositivi Suzuki Easy Start System e Low RPM Assist. Il primo consente di avviare il motore sfiorando semplicemente il pulsante di start e il secondo mantiene stabile il regime del motore in partenza, al rilascio della frizione, e nella marcia al minimo.


    Yugen Carbon: una tentazione irresistibile

    Chi non si accontenta e ha la passione per i dettagli raffinati e per i componenti speciali può lasciarsi conquistare dalla GSX-S750 Yugen Carbon. Il suo prezzo è di soli 400 euro superiore rispetto alla versione standard, ma è capace di offrire più di 1000 euro tra accessori e special parts. Magistralmente realizzato da SC-Project, il silenziatore omologato in carbonio SC1-R, che con i suoi 2,16 kg assicura un notevole risparmio di peso e regala anche un suono più pieno a tutti i regimi. Il monoposto e il cupolino fumé fanno invece parte del catalogo degli accessori originali Suzuki.

     

  • Suzuki DemoRide e Katana Tour di questo fine settimana

    Emilia Romagna, Lombardia e Toscana: saranno queste le regioni toccate tra il 15 e il 16 giugno dal Katana Tour e dal DemoRide Tour, le iniziative itineranti con cui Suzuki sta movimentando la primavera degli appassionati italiani delle due ruote. Per il quattordicesimo weekend consecutivo le strutture allestite dalla casa di Hamamatsu si sposteranno dunque ancora una volta da un concessionario all’altro per dare ai motociclisti la possibilità di testare gratis i vari modelli Suzuki e di toccare con mano le loro eccezionali qualità.

    Il fine settimana del DemoRide Tour, prevede quattro tappe, due sabato e due domenica. Il 15 giugno le prove saranno organizzate presso Motor Philosophy, in via Veroni 35, a Parma, e da Casini Sauro, in via Barontini 61, a Scandicci (FI). Il 16 giugno la gamma sarà invece in prova da Tecnomoto, in via Dorsale 8/A, a Massa, e nella speciale cornice dell’Agriturismo “Il vecchio fienile”, in via Don Bosco 11, a Montano Lucino (CO), con il supporto del dealer comasco Conti Moto.

    Il Katana Tour si concentrerà invece sulla giornata di sabato 15, facendo base da Ugolini Motorciclo, in via Pietrarubbia 5, a Rimini. Chi parteciperà a questo evento riceverà gadget Katana e potrà anche approfittare di un esclusivo aperitivo serale. Tutti gli eventi Suzuki sono comunque assolutamente da non perdere e rappresentano una bella opportunità per trascorrere qualche ora in un ambiente amichevole e allegro.

    Come partecipare al DemoRide Tour e al Katana Tour

    Suzuki ha attivato il sito www.suzukitour.it, attraverso il quale è possibile prenotare le prove sia del DemoRide Tour sia del Katana Tour. Per iscriversi è sufficiente registrarsi online, selezionando la data e il luogo in cui si desidera fare il test. Per ogni evento il sito fornisce l’indirizzo preciso del luogo in cui si svolgono le prove e consente di verificare subito la disponibilità della moto prescelta nelle diverse fasce orarie previste per le uscite in strada. Ogni giro ha una durata stimata di 30 minuti circa e si svolge su tratti aperti al traffico, dietro un apripista dell’organizzazione Suzuki.

    I vari appuntamenti in programma potrebbero subire variazioni o cancellazioni in caso di condizioni meteo particolarmente avverse o di altre esigenze.

  • Suzuki DemoRide Tour al Biker Fest e nei concessionari

    Il weekend alle porte sarà uno tra i più ricchi di appuntamenti della stagione per gli amanti delle due ruote marchiate Suzuki. Già dalla giornata di giovedì 9 la struttura del Suzuki Village sarà infatti operativa alla Biker Fest di Lignano Sabbiadoro (UD), dove la Casa di Hamamatsu sarà presente con uno straordinario spiegamento di forze. D’altra parte il Demo Ride Tour continuerà invece il suo giro attraverso la Penisola e darà ai motociclisti del Lazio e dell’Abruzzo la possibilità di testare gratuitamente i fantastici modelli della gamma moto Suzuki presso alcuni concessionari locali.


    Tutti al Suzuki Village di Lignano Sabbiadoro

    Dal 9 al 12 maggio il Suzuki Village sarà una tra le principali attrazioni della Biker Fest di Lignano Sabbiadoro, che rappresenta il più grande evento motoraduno d’Italia. La kermesse friulana offrirà quattro giorni all’insegna dei motori, della musica e del divertimento e in questa sua 33a edizione punta a stabilire un nuovo record storico di affluenza con 60.000 partecipanti.

    Suzuki sarà presente alla manifestazione con una grande area riservata che, accoglierà il truck del Suzuki Village presso il quale si potranno prenotare direttamente le prove su strada.

    Due le tipologie di test previste: i tradizionali DemoRide metteranno a disposizione sei tra i principali modelli Suzuki (V-STROM 650 XT, V-STROM 1000 XT, SV650X, GSX-S1000 e GSX-S 750 YUGEN CARBON, quest’ultima anche in versione standard depotenziata), mentre i KATANA TOUR avranno come protagonisti esclusivi sei esemplari dell’iconica maxi di Hamamatsu. Le prove su strada si svolgeranno tutti i giorni dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00, ma nelle giornate di venerdì 10 e di sabato 11 maggio i KATANA TOUR continueranno anche in serata, fino alle 22.00.


    DemoRide Tour: tre tappe nel Centro Italia

    In contemporanea con la Biker Fest si svolgeranno tre tappe del DemoRide Tour, che toccheranno due regioni del Centro Italia: il Lazio e l’Abruzzo.

    Il primo appuntamento per sperimentare le grandi qualità dei modelli di Hamamatsu è previsto venerdì 10 maggio presso la sede di Ladispoli (RM) di Automercato Montalto 2, in via Settevene Palo Nord, 72. Altre prove sono poi in programma sabato 11 a Piano d’Accio (TE), presso il bivio Nepezzano, dove si trova il concessionario Grip. La carovana Suzuki tornerà poi nel Lazio domenica 12 per far base dal concessionario Mototecnica Rieti, in via Salaria per L’Aquila, 49, a Cittaducale (RI).


    Come partecipare alle prove Suzuki

    Per i test su strada organizzati in occasione della Biker Fest è prevista esclusivamente la prenotazione in loco, presso l’area Suzuki allestita per l’evento. Gli altri DemoRide del Tour 2019 si possono invece fissare attraverso il sito www.suzukitour.it. Qui sono indicati anche gli indirizzi esatti di tutti i concessionari protagonisti dei prossimi appuntamenti. Per iscriversi è sufficiente registrarsi online e selezionare poi la data, il luogo e il modello desiderati. Il sito consente di verificare subito la disponibilità delle varie moto nelle diverse fasce orarie previste per i DemoRide. Le prove hanno una durata di circa 30 minuti e si svolgono su strade aperte al traffico, sotto la guida di apripista dell’organizzazione Suzuki.

    Il programma potrebbe subire variazioni o cancellazioni in caso di condizioni meteo particolarmente avverse o di altre esigenze.

  • Suzuki DemoRide Tour del 20 Aprile

    Il Suzuki DemoRide Tour 2019 ha in programma una tappa anche in questo fine settimana di Pasqua. Sabato 20 sarà possibile testare su strada l’affascinante Katana e altri sei modelli della gamma di Hamamatsu con l’opportunità anche quest’anno di provare gratuitamente i principali modelli della sua gamma presso la rete dei concessionari. Per cercare di soddisfare tutte le richiese la Casa di Hamamatsu ha quindi deciso di non sospendere i test neppure nel periodo pasquale. Sabato 20 aprile si svolgerà dunque uno straordinario appuntamento presso il concessionario Polidorimoto, in via Galcianese 56, a Prato, in Toscana.


    Come partecipare al Suzuki DemoRide Tour

    I Suzuki DemoRide si possono prenotare attraverso il sito www.suzukitour.it. Qui sono indicati anche gli indirizzi esatti di tutti i concessionari protagonisti dei prossimi appuntamenti. Per iscriversi è sufficiente registrarsi online e selezionare poi la data, il luogo e il modello desiderati. Il sito consente di verificare subito la disponibilità delle varie moto nelle diverse fasce orarie previste per i DemoRide. Le prove hanno una durata di circa 30 minuti e si svolgono su strade aperte al traffico, sotto la guida di apripista dell’organizzazione Suzuki.


    Le moto in prova

    Reduce da una settimana che l’ha vista grande protagonista della Milano Design Week, la Katana è la moto più desiderata del DemoRide Tour. Ma insieme a lei ci saranno le V-STROM 650 e 1000, la café racer SV650X-TER, la grintosa GSX-S750 YUGEN CARBON, la divertente GSX-S750 in versione depotenziata da 35 kW, e la musclebike GSX-S1000.

  • Suzuki DemoRide Tour: ora in prova anche la Katana

    Chi desidera provare la nuova Katana inizi pure a preparare il casco e tutto l’abbigliamento tecnico del caso. I primi esemplari della moto sono infatti arrivati da qualche giorno sul mercato italiano e, attraverso il DemoRide Tour, Suzuki è pronta a soddisfare le innumerevoli richieste degli appassionati.

    A partire dal prossimo fine settimana, una delle due strutture che girano l’Italia dando l’opportunità di provare gratuitamente i modelli della gamma di Hamamatsu presso la rete dei concessionari, avrà infatti in dotazione anche la Katana. Per l’ultimo weekend del mese pure il secondo team riceverà poi la moto e potrà affiancarla a sua volta ai sei fantastici modelli che sono in prova dall’inizio di marzo.

    La struttura che già dispone della Katana sarà protagonista di due eventi DemoRide nel prossimo fine settimana, il primo in Emilia Romagna e il secondo il Toscana. Sabato 13 farà base a Bologna, in via Malvasia 24/2, presso il concessionario Cesari, mentre domenica 14 varcherà l’Appennino e si fermerà dal dealer Falaschi, in via dell’Azalea 32/34, a Collesalvetti, in provincia di Livorno.

    La seconda carovana si concentrerà invece sulla giornata di domenica e sulla città di Siracusa, dando modo agli appassionati locali di provare in prima persona l'agilità e le prestazioni dei mezzi in prova partendo da LT Motorbike, in via Giuseppe di Natale 34.


    Come partecipare al Suzuki DemoRide Tour

    I Suzuki DemoRide si possono prenotare attraverso il sito www.suzukitour.it. Qui sono indicati anche gli indirizzi esatti di tutti i concessionari protagonisti dei prossimi appuntamenti. Per iscriversi è sufficiente registrarsi online e selezionare poi la data, il luogo e il modello desiderati. Il sito consente di verificare subito la disponibilità delle varie moto nelle diverse fasce orarie previste per i DemoRide. Le prove hanno una durata di circa 30 minuti e si svolgono su strade aperte al traffico, sotto la guida di apripista dell’organizzazione Suzuki.


    Le moto in prova

    La regina del weekend è la Katana, ma ci saranno anche le V-STROM 650 e 1000, la raffinata café racer SV650X-TER e la nuova GSX-S750 YUGEN CARBON, GSX-S750 standard in versione depotenziata da 35 kW, studiata apposta per i titolari di patente A2, e la GSX-S1000, naked muscolosa e potete

  • Suzuki GSX-S750: il mito settemmezzo in promozione

    Entrare nel leggendario mondo delle Suzuki settemmezzo a quattro cilindri non è mai stato così facile come in questo periodo. La classe 750 ha un posto speciale nella storia del motociclismo. A questa categoria appartengono modelli che hanno segnato intere epoche con prestazioni strabilianti e un fascino irresistibile. Tante sono le settemmezzo Suzuki che hanno scritto pagine epiche, dalla GT 750 degli Anni 70 alle GSX che si affermarono nel decennio successivo con uno stile personale e comportamento facile e brillante. La principale protagonista dell’epopea delle 750 di Hamamatsu è però la Suzuki GSX-R750 del 1985, che rivoluzionò l’universo delle sportive e fu capostipite di una serie di modelli capaci di dettare a lungo legge sulle piste di tutto il mondo.

    Oggi la GSX-S750 raccoglie quell’eredità, ultima esponente di una categoria che rappresenta tuttora il compromesso ideale tra scatti brucianti e fruibilità, tra precisione di guida e maneggevolezza.

    Fino al prossimo 30 settembre si potrà infatti approfittare di una magnifica opportunità che rende quanto mai accessibile tutta la gamma della GSX-S750. Grazie anche al contributo dei concessionari*, la GSX-S750 standard può essere acquistata ora al fantastico prezzo di 7.990 Euro franco concessionario anziché a 8.690 Euro, come indicato sul listino ufficiale. La riduzione di 700 Euro è praticata anche sull’allestimento sportivo Yugen Carbon, il cui prezzo fino a fine mese è dunque di 8.390 Euro f.c., e sugli esemplari depotenziati, che sono dedicati ai titolari di patente A2 e sono venduti sempre allo stesso prezzo di quelli full power. L’offerta si completa con le varianti Z di tutte le versioni citate, la cui suggestiva colorazione opaca Nero Mat comporta una maggiorazione di 100 Euro. Fino alla fine del mese sarà possibile acquistare a un prezzo sorprendente la media naked più brillante ed emozionante del mercato, degna erede di una stirpe di moto straordinarie.


    Meccanica e ciclistica al top

    La GSX-S750 cattura subito l’attenzione, la sua sagoma atletica e il disegno slanciato la fanno sembrare proiettata in avanti anche quando è ferma e il suo codino sfuggente si contrappone al compatto serbatoio. Le sovrastrutture mettono in evidenza il motore, il telaio e una componentistica pregiata, a loro volta protagonisti della linea.

    Il motore a quattro cilindri è un’evoluzione stradale di quello della GSX-R750 del 2005 e sancisce un legame con il mondo delle competizioni che nessun’altra naked media può vantare. Omologato Euro 4, ha una potenza massima di 84 kW (114 cv), che diventano 35 nella versione depotenziata A2. Al di là di questi numeri, la GSX-S750 impressiona per la prontezza con cui risponde a ogni rotazione dell’acceleratore e vanta consumi sempre contenuti, con una percorrenza media di 20,4 km/l nel ciclo WMTC.

    Attorno a questo motore compatto gli ingegneri Suzuki hanno creato un telaio leggero e robusto, che abbina precisione e docilità. La ciclistica è completata da un monoammortizzatore regolabile e da una forcella KYB a steli rovesciati da 41 mm. Ad essa sono fissate potenti pinze freno Nissin, che agiscono su dischi flottanti a margherita da 310 mm sotto il controllo dell’immancabile sistema ABS.

    La dotazione standard della GSX-S750 include un sofisticato controllo elettronico della trazione regolabile e disattivabile e due dispositivi esclusivi: il Suzuki Easy Start System e il Low RPM Assist. Il primo consente di avviare il motore sfiorando semplicemente il pulsante di start e il secondo stabilizza il regime al rilascio della frizione in partenza e quando si viaggia al minimo.


    Particolari che fanno la differenza

    Il vertice della gamma è rappresentato dalla GSX-S750 Yugen Carbon, che si potrebbe definire una raffinata special di serie, capace di soddisfare anche gli appassionati più esigenti con il pallino dei dettagli esclusivi. Questo allestimento assicura tra l’altro un ulteriore vantaggio cliente di oltre 780 Euro, dato che è proposto con un sovrapprezzo di soli 400 Euro nonostante il valore degli accessori che monta superi i 1.080 Euro.

    Il principale elemento distintivo della Yugen Carbon è il silenziatore omologato in carbonio SC-Project SC1-R, che con i suoi 2,16 kg garantisce un sensibile risparmio di peso e dona un suono deciso a tutti i regimi. La copertura per la sella del passeggero e il cupolino fumé arrivano invece dal catalogo degli accessori originali Suzuki, che lascia spazio a ulteriori possibilità di personalizzazione, grazie per esempio a numerosi componenti in carbonio.


    Finanziamenti

    Bike Back

    Suzuki e Findomestic hanno studiato un prodotto finanziario ad hoc per i motociclisti che desiderano una soluzione alternativa a un sistema di acquisto classico. Il suo nome è Bike Back e può essere sfruttato all’acquisto di qualsiasi modello della gamma, per importi compresi tra i 5.000 e i 18.500 Euro. Alla stipula del contratto il cliente può versare un anticipo libero e definire l’importo di 36 rate mensili con un TAN fisso del 6,45%, stabilendo di conseguenza l’importo della maxirata finale. Trascorsi i tre anni, il cliente stesso può decidere se versare la cifra dovuta, rifinanziarla in altri 24 mesi oppure saltare in sella a un’altra Suzuki nuova, usando quella guidata sino a quel momento a mo’ di anticipo. Bike Back permette così di guidare oggi il modello preferito e di modificare nel tempo la propria scelta, qualora le necessità o i desideri cambiassero. Suzuki offre inoltre a chi accende questo finanziamento l’estensione della garanzia da due a tre anni, con assistenza stradale inclusa.

    Prima rata a sei mesi

    Tutti i modelli della gamma moto e scooter di Hamamatsu possono essere acquistati attraverso il finanziamento agevolato “Prima rata a sei mesi”, che prevede appunto che il pagamento delle rate cominci un semestre dopo la firma del contratto. Con questa soluzione Suzuki e Findomestic forniscono un prodotto molto flessibile, che può essere adattato alle esigenze di ciascun cliente. L’importo erogato può infatti arrivare fino a 10.000 Euro, mentre le rate si possono sviluppare a piacere su un periodo di 12, 24, 36 o 48 mesi. A seconda dell’importo finanziato e dell’orizzonte temporale, il TAN è tra il 4,95% e il 5,79%, mentre il TAEG varia dal 5,65% al 8,42%.

    Suzuki NOW! - Tasso zero

    Un altro finanziamento molto vantaggioso è Suzuki Now!. Nel suo caso l’importo erogato dalla finanziaria può variare da 2.500 a 6.500 Euro, mentre per quanto riguarda la durata il cliente può optare per i 18 o i 24 mesi. Il TAN è comunque fisso allo 0%, mentre il TAEG oscilla dal 4% all’8,12% in funzione della cifra e della scadenza previste.

    Metà moto a tasso zero

    L’ultimo strumento finanziario messo a disposizione in questo periodo da Suzuki e Findomestic ha una struttura articolata e può essere sottoscritto all’acquisto di qualsiasi modello, per importi compresi tra i 1.000 e i 15.000 Euro. Il cliente ha la facoltà di scegliere una rateizzazione su 24, 36 o 48 mesi, con il primo versamento a tre mesi dalla firma e un TAEG dell’8,25% sulla prima metà del piano e dello 0% sulla parte restante.

  • Suzuki Katana e DemoRide Tour dell'1 e 2 Giugno

    Non conosce soste il lavoro dello staff Suzuki impegnato a far provare la gamma moto di Hamamatsu presso la rete dei concessionari italiani. Anche nel fine settimana in cui si celebra la Festa della Repubblica sono infatti in programma ben quattro appuntamenti nei quali gli appassionati potranno testare su strada la Katana e gli altri principali modelli del listino a due ruote Suzuki.

    La struttura che si occupa del Katana Tour si muoverà all’interno della provincia di Milano. Sabato 1 giugno il gruppo delle Katana sarà a disposizione di tutti presso Motorpep, in via Cesare Battisti 82, a Pogliano Milanese, mentre domenica 2 la struttura Suzuki si sposterà presso la Casa della Moto, in via Carlo Maria Maggi 82, ad Abbiategrasso. Ciascuna di queste giornate culminerà con un esclusivo aperitivo serale e sono inoltre previsti gadget Katana per tutti i partecipanti.

    Anche il DemoRideTour ha in calendario due tappe in questo primo fine settimana di giugno. Sabato 1 la carovana dei test ride si troverà da Gadani Moto, al numero 137/139 della Strada Statale Adriatica. a Pesaro. Domenica 2 sarà invece Mazzoni Moto, in via Carlo Dragoni 33, a Sansepolcro (AR), a fare da punto di partenza per i tour guidati Suzuki.


    Come partecipare al DemoRide Tour e al Katana Tour

    Suzuki ha attivato il sito www.suzukitour.it, attraverso il quale è possibile prenotare le prove sia del DemoRide Tour sia del Katana Tour. Per iscriversi è sufficiente registrarsi online, selezionando la data e la località in cui si desidera fare il test. Per ogni appuntamento il sito fornisce l’indirizzo preciso del luogo in cui si svolgono le prove e consente di verificare subito la disponibilità di una moto nelle diverse fasce orarie previste per le uscite in strada. Ogni giro ha una durata prevista di 30 minuti circa e si svolge su tratti aperti al traffico, dietro un apripista dell’organizzazione Suzuki.


    Le moto in prova

    La Suzuki Katana è l’assoluta protagonista del tour a lei dedicato e anche nelle date del DemoRide. Nel corso dei DemoRide saranno disponibili anche le V-Strom 650 e 1000 XT, che dal 1° Giugno saranno protagoniste anche di nuove campagne promozionali, la GSX-S750 in versione depotenziata da 35 kW, la GSX-S750 YUGEN CARBON e la café racer SV650X-TER.

  • Testride: i Suzuki Demo Ride Tour di questo fine settimana

    Nell’ultimo fine settimana di marzo il Suzuki DemoRide Tour sarà tra le grandi attrazioni del Napoli Motor Festival, ad Alessandria e Vercelli. Con l’arrivo della primavera è entrata nel vivo anche la stagione del Suzuki DemoRide Tour 2019, l’iniziativa che dà l’occasione di provare gratuitamente la gamma moto Suzuki, coinvolgendo numerosi concessionari sparsi su tutto il territorio nazionale.

    Le due strutture mobili allestite per dar vita all’evento itinerante saranno nel prossimo fine settimana del 30 e del 31 marzo in Campania e in Piemonte. La prima farà base in entrambe le date presso l’Ippodromo di Agnano in occasione del Napoli Motor Festival 2019. La kermesse darà modo agli appassionati partenopei di respirare l’autentica passione per i motori, con tante auto e moto in esposizione e spettacolari esibizioni di kart cross, flat track e freestyle motocross. Grazie alla collaborazione del dealer napoletano Topo Moto i visitatori potranno poi anche saltare in sella alla gamma moto Suzuki e lasciarsi conquistare dal fascino, dall’agilità e dalle prestazioni dei modelli in prova. La seconda carovana del DemoRide Tour 2019 si muoverà invece negli stessi giorni nel Nord Ovest. Sabato 30 sosterà da Moto Zampieri, in via Serravalle 30, ad Alessandria e farà rotta quindi verso ABC Moto, al km 7 della Strada Statale 593, ad Alice Castello (VC), dove si svolgeranno le prove domenica 31.


    Come partecipare al Suzuki DemoRide Tour

    I Suzuki DemoRide si possono prenotare attraverso il sito www.suzukitour.it. Qui sono indicati anche gli indirizzi esatti di tutti i concessionari protagonisti dei prossimi appuntamenti. Per iscriversi è sufficiente registrarsi online e selezionare poi la data, il luogo e il modello desiderati. Il sito consente di verificare subito la disponibilità delle varie moto nelle diverse fasce orarie previste per i DemoRide. Le prove hanno una durata di circa 30 minuti e si svolgono su strade aperte al traffico, sotto la guida di apripista dell’organizzazione Suzuki.

    Il programma potrebbe subire variazioni o cancellazioni in caso di condizioni meteo particolarmente avverse o di altre esigenze.


    Le moto in prova

    Il Suzuki DemoRide Tour 2019 offre l’opportunità di verificare in prima persona le qualità di sei modelli della gamma di Hamamatsu: le globetrotter V-STROM 650 e 1000, entrambe protagoniste in questo periodo di campagne promozionali, la café racer SV650X-TER, la nuova GSX-S750 YUGEN CARBON con una ricca dotazione di accessori esclusivi, la GSX-S750 in versione depotenziata da 35 kW dedicata ai titolari di patente A2, e la GSX-S1000.

  • TestRide: i Suzuki DemoRide Tour del 4 e 5 Maggio

    I DemoRide Suzuki pronti al semaforo per il week end del 4 e 5 Maggio. Sarà un fine settimana molto intenso quello che aspetta lo staff del DemoRide Tour 2019, l’iniziativa che dà ai i motociclisti l’opportunità di testare gratuitamente i modelli della gamma moto di Hamamatsu presso la rete dei concessionari Suzuki.

    Nel weekend sono infatti in calendario quattro appuntamenti, che coinvolgeranno ben tre diverse regioni: Liguria, Lombardia ed Emilia Romagna. In ciascuno di essi gli appassionati potranno passare un’allegra giornata e apprezzare le grandi qualità i mezzi in prova in un ambiente amichevole, animato dalla passione per le due ruote.

    Sabato 4 la prima struttura del Tour farà base da Ceriani Moto, in via Buon Gesù 33 a Castellanza, in provincia di Varese, per spostarsi poi l’indomani da Motorpep, in via Cesare Battisti 82 a Pogliano Milanese, in provincia di Milano.

    La seconda struttura si muoverà invece a cavallo dell’Appennino, trascorrendo sabato 4 da Bertoli, in via Provinciale 530/544 ad Arcola, in provincia di La Spezia, e appoggiandosi invece domenica 5 alla Nuova Raschiani Moto, che si trova a San Niccolò a Trebbia, in via Emilia Est 37.


    Come partecipare al Suzuki DemoRide Tour

    I Suzuki DemoRide si possono prenotare attraverso il sito www.suzukitour.it. Qui sono indicati anche gli indirizzi esatti di tutti i concessionari protagonisti dei prossimi appuntamenti. Per iscriversi è sufficiente registrarsi online e selezionare poi la data, il luogo e il modello desiderati. Il sito consente di verificare subito la disponibilità delle varie moto nelle diverse fasce orarie previste per i DemoRide. Le prove hanno una durata di circa 30 minuti e si svolgono su strade aperte al traffico, sotto la guida di apripista dell’organizzazione Suzuki.

    Il programma potrebbe subire variazioni o cancellazioni in caso di condizioni meteo particolarmente avverse o di altre esigenze.


    Le moto in prova

    Da quando è entrata nel gruppo delle moto in prova, la KATANA è il modello che più catalizza l’attenzione degli appassionati in ogni tappa del DemoRide Tour, è diventata la regina delle moto in prova. Insieme a lei troveremo le V-STROM 650 e 1000, protagoniste di campagne promozionali che prevedono il kit Touring in omaggio sulla prima e una supervalutazione di 1.500 Euro sull’usato dato in permuta per la seconda, la muscle-bike GSX-S1000, la café racer SV650X-TER, la eccitante GSX-S750 YUGEN CARBON e la GSX-S750 standard in versione depotenziata da 35 kW.