fbpx
Categoria: Biker World

GIORNO 2

Il sabato da sempre è il giorno clou del World Ducati Week, ricchissimo di eventi in pista e fuori e dove si vedono parcheggiate tutte (o quasi) le moto della storia Ducati, senza dimenticare pezzi unici alcuni davvero pregevoli altri talmente folli da risultare quasi inconcepibili, ma forse il bello sta proprio li.

E se proprio vogliamo continuare a parlare di lucida follia, niente di meglio di quella che ha animato i fortunati che ha fatto un giro di pista a bordo della Ducati MotoGP biposto. Due le moto in pista una guidata da Pecco Bagnaia che ha portato a spasso anche Gigi Dall’Igna forse per far capire la il “trait d’union” tra la progettazione e la guida, o almeno ci fa sorridere pensarla cosi. Certo che bisogna avere coraggio per far da passeggero ai quei “manici” li. Tra i “passeggeri” alcuni degli 88 presidenti di Club Ducati nel mondo che hanno partecipato al world president meeting, un incontro “on the road” partito da Roma e che si è sviluppato per 1.200 km fino a giungere a Misano.

Tantissime le Desert-X avvistate, segno che la moto piace, come testimonia la grande affluenza di pubblico alla zona dedicata all’Off Road dove si sono esibiti tra gli altri in sella alle fuoristrada Ducati anche Danilo Petrucci e Jack Miller. Sempre nell’area “Off” competizione sulle e-bike per alcuni piloti Ducati vinta da Caricasulo, che ha battuto di poco Oli Bayliss, figlio di Troy.

Altissima l’affluenza fino dall’apertura mattutina con appassionati a caccia di autografi e selfies con i loro piloti del cuore o più semplicemente con l’intendo godersi l’evento in ogni sua sfumatura nonostante temperature non proprio gradevoli.  Abbiamo notato con piacere un altissima percentuale di Donne alla guida e non dei soliti “monsterini” ma anche di Panigale messe giù da gara segno tangibile della passione e del coinvolgimento nel cuore sportivo del brand Bolognese.

Decisamente suggestiva la parata di Venerdì sera, ove centinaia di Ducatisti hanno sfilato con le loro moto, prima in pista poi lungo la riviera romagnola. Un incredibile serpentone rosso che stupisce sempre, anche chi di moto di interessa poco. Non a caso “Let’s Ride As One” è il motto dell’evento 2022

(foto parata. Courtesy of Ross Dixon )

Alle 17.00 prenderà il via la Race Of Champion, lontana dall’essere una gara “per finta” verrà sfidarsi in pista 21 piloti Ducati in sella alle Panigale V4 con i colori delle loro scuderie, ma tutte assolutamente uguali.

Il giorno più caldo del WDW si concluderà solo a tarda sera visto che gli eventi continueranno e comprenderanno anche la “cena” con la famosissima “rustida”.

Siete ancora in tempo per unirvi a noi.

#wdw2022, che spettacolo!

GALLERY

 

GIORNO 1


Finalmente è di nuovo World Ducati Week, per gli appassionati più semplicemente WDW. L’avvio ufficiale al circuito Marco Simoncelli di Misano è da oggi 22 luglio 2022, ma già la settimana è stata costellata da eventi e manifestazioni correlate.Dopo uno stop di 4 lunghi anni  i ducatisti di tutto il mondo possono finalmente ritrovarsi insieme a festeggiare la passione. E che ci fosse voglia di passione, festa condivisione lo si capisce bene già dalle presenze di questo caldissimo venerdì; vi assicuro che “qualche” WDW lo abbiamo visto ma vedere così tante moto nel paddock fin dalla prima giornata ufficiale non c’era mai capitato. E il caldo torrido di questa pazza estate non sembra intimidire gli irriducibili di Borgo Panigale che armati di crema solare, acqua gelata e tanta adrenalina affollano tutti gli stand del raduno tra i più famosi al mondo.

wdw 2022

E non è un errore ripetere in continuazione “world” perché basta avvicinarsi ai tendoni dedicati ai club per accorgersi che sono moltissime le nazioni rappresentate e il più delle volte non come un semplice simbolo ma proprio in presenza. Amici dal Giappone, India, Malesia…noi stessi abbiamo fortemente voluto “appropriarci” di un adesivo del Ducati Club Nuova Zelanda ovvero quello, crediamo, più lontano possibile da noi e da Misano.

La nostra giornata di è aperta ammirando i "numeri" degli Stunt-Man Ducati, su tutti Emilio Zamora, ospite fisso con i suoi numeri funanbolici, poi siamo riusciti a vedere dal vivo la ducati Moto-E dal design davvero accattivante.

Tutti presenti i top Rider delle scuderie Ducati MotoGp e SBK e sicuramente non mancheranno i piloti “leggenda” che proprio non riescono a stare lontani da questo incredibile evento.  Intanto la parata d'onore di tutte le squadre corse è stata davvero emozionante  

Lato nostro, in particolare di chi scrive, mancavamo dl WDW dal 2014, davvero troppo tempo e non possiamo nascondere un po’ di emozione. Perché alla fine è un evento che ogni appassionato di motori dovrebbe vedere almeno una volta nella vita indipendentemente da fede motoristica, frazionamento dei cilindri e campanilismi.

Prima di metterci a scrivere questo pezzo ci siamo concessi ampie passeggiate nel paddock per respirare di nuovo e appieno l’atmosfera unica misto a gas di scarico che mai hanno visto un catalizzatore.

Tutto questo….e molto di più ed è solo venerdì…il top sarà domani e noi saremo qui a raccontarvelo.

WDW 2022 che spettacolo. Grazie Ducati.

 

 

 

GALLERY

 

Back To Top