Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Mercoledì, Mer Gen 2020

Vi ricordate che tempo fa siamo ci siamo fatti un giro in moto con Miriam Orlandi e ne è uscita una intervista in sella?? bene ecco la seconda parte. e se vi siete persi la prima non vi resta che scorrere in giù questo articolo. Mettetevi comodi...si parla di viaggi, viaggiatori, libertà e buone vibrazioni.

 

 

 

RIASSUNTO DELLA PRIMA PARTE !!!!

Lo dico sempre, l'avventura "aMotoMio" , tra le mille cose belle che ci ha offerto in questi anni,  ci da la possibilità di incontrare, conoscere, e diventare amici di persone speciali che vivono la moto con forza, passione e buone vibrazioni a volte davvero uniche. E' il caso di Miriam Orlandi, (se non la conosci click qui) grande viaggiatrice, che non smette mai di tributarci stima e amicizia, sentimenti che noi naturalmente ricambiamo al 100%. Così, finalmente dopo anni di scambi di opinioni e chiacchere mordi e fuggi abbiamo deciso di incontrarci per fare un'intervista vera, ma naturalmente a modo nostro. Niente divanetti e comode sedute, ma chiacchere in libertà mentre siamo alla guida delle nostre moto. Risultato? un bel pomeriggio di parole in libertà, talmente genuino e spontaneo che vista la quantità di materiale prodotto abbiamo deciso di proporvi l'intervista divisa in due. Il tema principale, manco a dirlo, è il viaggio, il viaggio come stile di vita, come bisogno interiore, la moto come mezzo del viaggio. 

Non voglio però anticiparvi troppo, vi dico che c'è anche qualche frecciatina qua e la'...ma mettetevi comodi, noi ci siamo divertiti e abbiamo aperto le riflessioni su alcuni temi. Adesso attendiamo i vostri di commenti.

Grazie ancora a Miriam per la disponibilità e la simpatia

 

Fagna