fbpx
Passeggero
Categoria: trafiletti

Nell’immaginario abbiamo in testa il passeggero che con il suo elegante stacco di gamba supera agilmente la coda della moto accomodandosi con leggerezza sulla porzione di sella dedicatagli.


Già, nell’immaginario, la realtà è spesso ben diversa, lo stacco di gamba non è magari così elegante e nemmeno chilometrico, e anche l’agilità non è più quella di un tempo.

Questa probabilmente è la situazione di molti, sicuramente di chi scrive che si trova alle prese con il passeggero con cui vuole dividere qualche giorno di vacanza in moto.
Lo stesso pilota che solo due anni fa in cima al passo Centro Croci si è trovato a terra trascinato nella discesa, appunto, dell’”Agile” occupante della sella posteriore.

Certo con moto classiche, naked, o comunque relativamente basse, il problema non sorge, ma quando la moto è una endurona alta di sella, o una pesante turistica, con tanto di borse e bauletto, le cose si complicano, e di solito in viaggio è così,.

Quindi come cavolo fa a salire in sella il passeggero senza trascinare a terra il malaugurato pilota, moto compresa?
Ecco l’esperienza da portatore di passeggeri, diversi per età, fisico e agilità, aspetti magari mutati negli anni insieme a quelli del pilota che inevitabilmente vede anch’egli passare gli anni.
Proviamo a vedere qualche piccolo espediente, scontato sicuramente, sviluppato per evitare di trovarsi a baciare l’asfalto a ogni salita del passeggero.
Certo che, come già detto, se avete una moto bassa, senza borse ne bauletto e il vostro passeggero ha le caratteristiche dell’immaginario dell’inizio pezzo…potete anche smettere di leggere.
Se invece siete nella norma con borse e bauletti si aprono diverse possibilità.

Intanto io preferisco sempre far salire e scendere il passeggero da sinistra, vuoi per abitudine, vuoi perché così posso lasciare aperto il cavalletto laterale come ancora di salvataggio estrema.
Manubrio impugnato ben saldo e, ovviamente piedi appoggiati a terra in maniera stabile e sicura.

Per facilitare la salita in sella il passeggero appoggia il piede sinistro sulla pedana a lui dedicata tenendosi al pilota e/o al bauletto, e facendo perno sul piede scavalla mettendosi in sella.
Se il bauletto o il bagaglio è troppo alto al passeggero non resta che far passare il piede sopra la sella.
Entrambi i movimenti prevedono una minima agilità del passeggero e un appoggio stabile del pilota per evitare che il peso spostato fuori asse durante la salita provochi nefaste conseguenze.

Tutto facile, ma in prossimità della partenza per un  breve viaggio con la moglie di fronte a qualche difficoltà abbiamo sperimentato, seppur ci lasciasse perplessi, il suggerimento di amici.
Il consiglio consisteva nel far salire il passeggero con moto sul cavalletto laterale, al posto di guida per poi spostarsi nella sua posizione lasciando lo spazio per salire in sella a chi deve guidare.
Un esperimento che non ci ha convinto del tutto e ci ha fatto tornare al metodo “Tradizionale”.

Certo l’alternativa sarebbe lasciare il passeggero a casa…ma non sempre si può!!!

Voi che sistema usate?

Profilo

Foto d'apertura trovata sul web se qualcuno ne ritenesse il diritto può chiedere la citazione o la rimozione a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Back To Top