Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Mostro
1
0
0
s2smodern
1
0
0
s2smodern
powered by social2s

Mi sto godendo una giornata su quella moto particolare che è la Niken di Yamaha, stupito da come le qualità di guida siano agli antipodi riguardo alla sua bellezza, certo son gusti personali ma difficile inserire il frontale di questa tre ruote tra i più affascinanti del mondo, al massimo si può dire innovativo…


Comunque il motore spinge forte e la sensazione di stabilità delle due ruote anteriori mi porta ad osare un po’ di più.
Ammetto di essere un po’ fuori le righe, ma nemmeno tanto su questa provinciale senza traffico…a parte una vettura bianca che mi precede e che,  man mano che mi avvicino, svela delle strisce verdi rifrangenti alle fiancate e la sirena sul tetto!
Rallento prontamente, per quanto possa servire; è evidente che  mi hanno visto, del resto il faro che si abbassa dopo la “Pinzata” non passa inosservato.
Li sorpasso a velocità codice ed affronto la rotonda con stile pulito, quasi da scuola guida.
Tengo una velocità precisa a quanto indicato dai cartelli stradali facendo l’indifferente anche quando vedo nello specchietto la vettura della Polizia Locale avvicinarsi velocemente…
Penso immediatamente a tutte le scuse possibili da sciorinare, cavallette comprese, e procedo nella mia pantomima di guidatore prudente.
Alla rotonda successiva mi devo accodare a un camion che si ferma per dare precedenza, intanto sulla corsia di fianco appare la bianca vettura.
Con tutta la faccia di tolla possibile giro lo sguardo leggermente verso gli agenti aspettandomi come risposta una paletta.
Invece i due agenti dicono tranquilli: volevamo solo vedere che moto era, è proprio bella!!!
I gusti, è confermato, sono personali, l’eccentricità attira l’occhio di sicuro, anche quello della legge, per fortuna il “Mostro” è piaciuto.
Ridò gas responsabilmente mentre il lampeggiante si allontana in direzione opposta, il tacito richiamo è servito!

Flap

Ph. Roberto Serati