Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Sabato, Sab Ago 2020

Sul circuito toscano del Mugello il CIV riaccende i motori per il campinato 2020. La prima delle quattro tappe previste riparte col botto. In gara 1 della SBK Michele Pirro scatta dalla pole, ma Lorenzo Savadori lo sorprende in partenza.

Il pilota Aprilia prova subito l’allungo, ma Pirro rimane in scia.Al nono giro il pilota Dicati passa in testa alla Casanova, ma subito dopo cade. A questo punto Savadori ha la strada spianata verso la vittoria. Al secondo posto si classifica il compagno di team di Pirro Samuele Cavalieri e terzo il pilota del team Broncos Lorenzo Zanetti.

Quarto si classifica il campione della Supersport Lorenzo Gabellini su Honda. In gara 2 la rivincita di Pirro. Savadori prova ancora la fuga, ma ancora una volta Pirro gli rimane incollato e a metà gara opera il sorpasso e mantiene il comando fino al traguardo. Dopo il secondo posto in gara 1, si conferma pilota da podio Samuele Cavalieri chiudendo il podio. In gara 1 della SS600 il primo a passare sotto la bandiera a scacchi è stato Andrea Locatelli. Il leader del mondiale 600, ha partecipato alla gara fuori classifica, non ottenendo i punti della vittoria.

Risulta così vincitore di gara1 Luca Bernardi su Yamaha Gomma Racing. Secondo su Honda Scuderia Improve Firenze Motor in volata sul campione SS600 2017 Davide Stirpe su MV. In gara 2 è ancora Andrea Locatelli a passare per primo sotto la bandiera a scacchi, ma essendo fuori classifica la vittoria va ancora a Luca Bernardi davanti a Davide Stirpe e terzo Massimo Broccoli del team Rosso corsa. Nella moto 3 vittoria in entrambe le gare di Kevin Zannoni del team Gresini. Nella Women’s European Cup, trofeo europeo organizzato da EMG Eventi e Motoxracing composto di sole ragazze che corrono con moto di cilindrata 300, la vittoria è andata alla spagnola Neila Santos Beatriz davanti all’italiana Roberta Ponziani.Chiude il podio la ceca Pelikanova Alexandra.

 

Foto e testo Per aMotoMio - Mauro Stanzani

 

GALLERY