fbpx
Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Mercoledì, Mer Gen 2021

Dillo Macho, dillo a noi qual'è il tuo segreto!!!


C'era un vecchio cartone animato giapponese dove al robot, per combattere meglio, veniva dato un tonico, ve lo ricordate? Beh secondo me anche Macho melandri ce l'ha un suo tonico, voi che dite? A noi sembra davvero un gran bel tonico, che fa fare delle gran belle gare. Un giorno facciamo box Yamaha Sbk vs box box Pramac MotoGP! Ma ora...

Classifica Gara 1:
1. Marco Melandri - Yamaha
2. Max Biaggi - Aprilia
3. Carlos Checa - Ducati Althea
4. Michel Fabrizio - Suzuki
5. Eugene Laverty - Yamaha
6. Ayrton Badovini - Bmw Italia
7. Leon Camier - Aprilia
8. Leon Haslam - Bmw
9. Joan Lascorz - Kawasaki
10. Tom Sykes - Kawasaki
11. Jakub Smrz - Ducati Effenbert-Liberty
12. Noriyuki Haga - Aprilia PATA
13. Maxime Berger - Ducati Supersonic
14. Roberto Rolfo - Kawasaki Pedercini
15. Alexander Lowes - Honda
16. Mark Aitchison - Kawasaki Pedercini
17. Lorenzo Lanzi - BMW
18. Chris Vermeulen - Kawasaki
19. Viktor Kispataki - Honda
20. Sylvain Guintoli - Ducati Effenbert-Liberty


Classifica Gara 2:
1. Max Biaggi - Aprilia
2. Marco Melandri - Yamaha
3. Carlos Checa - Ducati Althea
4. Michel Fabrizio - Suzuki
5. Eugene Laverty - Yamaha
6. Ayrton Badovini - Bmw Italia
7. Leon Haslam - Bmw
8. Joan Lascorz - Kawasaki
9. Sylvain Guintoli - Ducati Effenbert-Liberty
10. Noriyuki Haga - Ducati PATA
11. Roberto Rolfo - Kawasaki Pedercini
12. Mark Aitchison - Kawasaki
13. Lorenzo Lanzi - BMW Italia
14. Tom Sykes - Kawasaki
15. Viktor Kispataki - Honda


Classifica campionato:
1. Carlos Checa 293
2. Max Biaggi 263
3. Marco Melandri 240
4. Eugene Laverty 168
5. Leon Haslam 137
6. Leon Camier 134
7. Michel Fabrizio 134
8. Ayrton Badovini 106
9. Noriyuki Haga 99
10. Jonathan Rea 94
11. Sylvain Guintoli 89
12. Jakub Smrz 88
13, Joan Lascorz 88
14. Tom Sykes 84
15. Troy Corser 55


Le Pagelle:

Macho Melandri 10
. Bracca Max Biaggi per 2 gare e nella prima riesce ad avere la meglio. Guida la Yamaha come se fosse sempre stata sua.

Max Biaggi 10
. E' un corsaro di vecchio stampo, se gli rubi qualcosa se la viene a riprendere. E come ha detto nell'intervista, medita vendetta e la mette in atto.

Carlos Checa 9. Solido, limita i danni in un circuito che con 3 lunghi rettilinei mette in crisi l'allungo della Ducati.

Michel Fabrizio 9
. Due gare fantastiche, anche con un piede menomato dalla caduta del turno precedente. Guida come un forsennato e la Suzuki gli da soddisfazioni, ma manca qualcosa... Hamamatsu???

Eugene Laverty 8. Cresce cresce, il rookie dell'anno sarà lui? Vedremo a fine anno, ma la Yamaha gli sta a pennello.

Ayrton Badovini 8. Ormai è l'uomo di punta della Bmw, e forse sarebbe meglio che qualcuno della Germania venisse a congratularsi, ma nulla di più mi raccomando!

Leon Haslam 7. Arranca faticosamente su una Bmw che non gli piace ancora, ma porta a casa un buon round.

Joan Lascorz 7. Altro buon debuttante che sta facendo davvero bene con una Kawasaki che, supportata ufficialmente, non sta ancora facendo vedere quanto promesso.

Haga 5. Il pilota che festeggia i 300 GP, il pilota che emoziona per talento nella guida, il pilota più adrenalinico che si conosca fa i capricci al box, non esce per tempo il giro di qualifica, mentre il team lo sollecita. Vecchia star capricciosa?

Manuela Raffaeta (fidanzata di Macho) 10. Distoglie l'attenzione dai piloti, ma crediamo che sia lei la responsabile della corretta messa a punto di Macho Melandri. Tonica... molto tonica.

La Gara 8. In Superbike è così, quando i primi 5 sono gli stessi, anche se davanti fanno vedere numeri d'alta scuola, si storce il naso. Quando si è abituati troppo bene...



Già quando si è abituati troppo bene, vedere 2 maestri della bella guida mettere in mostra il meglio non basta. Per modo di dire si intende, di certo non faremo i capricci. Ma vedere Carlos lasciare i 2 contendenti far risultato, è stato come attendere il colpo di scena per tutto il film, e non averlo. Esci dal cinema dici "si si, gran bel film, con della sostanza..." ma mancava qualcosa...

Comunque, facciamo un po' un  unica cronaca, per gara 1 e gara 2, così scrivo meno. Alla partenza delle 2 gare Max scatta primo, lo insegue Melandri e Checa, che in entrambe le 2 gare faranno gruppo a sé. Per tutti i 20 giri i 2 piloti si daranno il cambio nelle prime posizioni, con Max quasi sempre a fare il ritmo, e Macho un po' a rimorchio se dobbiamo dire il vero.
Non è la prima volta che vediamo questa scenetta, e non capiamo bene se è una tecnica un po' "rimorchiona" di Melandri o semplicemente Biaggi da primo della classe fa sempre l'andatura. Certo è che se ci fosse Stoner al posto di Max avrebbe già avuto una crisi isterica.
Sta di fatto che in Gara 1 a pochi giri dal termine Melandri infila Biaggi che non riesce più a recuperare la posizione, mentre nella seconda manche stessa scena, con la differenza che Max non ha intenzione di perdere 2 gare nella stessa maniera, quindi prende la rincorsa, infila Macho Melandri e da li in poi, nonostante staccate da cardiopalma e traiettorie tiratissime, il gran maestro dei corsari chiude tutte le traiettorie fino al traguardo.
E Checa? Checa passa 40 giri a guardare la bagare, non interviene mai, e porta a casa il miglior risultato possibile su di un circuito che mette in sofferenza le Ducati con i suoi 3 lunghi rettilinei. Lo rivedremo là davanti la prossima gara?



Intanto nelle retrovie Michel risale poche posizioni fino alla quarta e poi tiene un ottimo ritmo con una Suzuki, che quando c'è da far valere l'allungo di motore non teme confronti. Ma più di tutti continua a impressionare Ayrton Badovini, che pur non partendo nelle prime posizioni, risale in entrambe le gare posizioni su posizioni fino ad arrivare alla sesta (in tutte e 2 le gare) e manda ancora messaggi in quel della Germania, dove non si capacitano probabilmente che un Italiano, con un team Italiano, faccia andare meglio dei tedeschi una moto tedesca! Che questa moto parli meglio l'italiano?

Il grande assente? La grande delusione? Bmw? Macchè, signore e signori qualcuno ha visto passare una Honda? Se fino all'anno scorso la grande delusione poteva essere la Kawasaki, quest'anno è la Honda. Anche quando Rea non cade, le prestazioni sono deludenti. Se è pur vero che la casa giapponese aveva abbandonato il campionato ufficialmente, mettersi come ultima del lotto non può che far male alle vendite di una CBR1000RR, che già fatica a stare nei cuori degli smanettoni. Anche loro come la Ducati puntano tutti i soldi in MotoGP?

Interviste di fine gara? Tutti scontenti delle moto, e se questo vuol dire spettacolo speriamo che non gliele mettano a posto!

Insomma altri 2 gran bei round, e un campionato che è ufficialmente riaperto. Max si è avvicinato a Carlos e Macho Melandri è lì... e più e lì più fan vedere la fidanzata.

Alle prossime emozioni su 2 ruote!
Wolf