fbpx
Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Venerdì, Ven Dic 2020
  • Da Moto Guzzi le nuove V7 III Stone e Classic

    Da Moto Guzzi arrivano nuove varianti della V7 III nelle versioni Stone e Classic, due icone della casa di Mandello del Lario che si vestono di nuovo. La nuova V7 III Stone nella nuova variante Night Pack, caratterizzata da una nuova fanaleria full led e da significativi interventi stilistici.

    Al look essenziale tipico di V7 III Stone la variante Night Pack affianca la moderna anima high tech della fanaleria a led, che assicura elevato potere illuminante del faro anteriore, degli indicatori di direzione e della luce posteriore. Il posizionamento ribassato del faro e della strumentazione e un nuovo parafango posteriore, corto e snello, che integra il supporto della luce stop e quello, anch’esso rinnovato, del porta targa, donano inoltre alla V7 III Stone Night Pack un profilo più filante. La sella dedicata è caratterizzata da termosaldature e valorizzata dal logo Moto Guzzi ricamato a filo in colore grigio.

    Oltre alla classica “total black” Nero Ruvido, V7 III Stone Night Pack è proposta anche nelle varianti Bronzo Levigato e Blu Pungente.
    Moto Guzzi V7 III Stone Night Pack è già disponibile sulla rete vendita Moto Guzzi al prezzo di 8.590 Euro f.c.

    Arriva anche una nuova gamma colori per la V7 III Special, la Moto Guzzi V7 III Special è la interpretazione più classica ed elegante della “settemmezzo” di Mandello ed è anche la versione più fedele allo spirito del modello originario, distinguendosi per i numerosi particolari cromati e per le grafiche lucide, ora abbinate a due nuove varianti cromatiche, Nero Onice e Grigio Cristallo.

    Come la celebre V750 S3 del 1975, V7 III Special propone la tipica fascia colorata sui fianchetti sottosella che richiama la banda orizzontale dello stesso colore sul serbatoio. Le eleganti ruote a raggi hanno i canali lucidati e i mozzi neri; la strumentazione è a doppio quadrante circolare, mentre è di serie il maniglione d’appiglio in acciaio cromato per il passeggero. La sella marrone presenta infine cuciture effetto “old school”, un ulteriore elemento dal sapore vintage. Moto Guzzi V7 III Special è disponibile sulla rete vendita Moto Guzzi al prezzo di 8.640 Euro f.c.

    www.motoguzzi.com/it_IT

  • Moto Guzzi protagonista al London Design Festival 2019

    L’unione tra tecnologia e pregiata manifattura italiana, tratto distintivo di Moto Guzzi, è stata celebrata durante l’evento multisensoriale Touchy Smelly Feely Noisy Tasty, ospitato presso il Coal Office, quartier generale londinese del celebre designer britannico Tom Dixon, rider appassionato di Moto Guzzi.

    Star della serata sono state la Moto Guzzi V7 Tomoto firmata da Dixon, un pezzo unico e irripetibile, mix di arte motociclistica e design industriale, e la Moto Guzzi V85 TT, la grande viaggiatrice, ultima nata del brand dell’Aquila. Le due moto sono state esposte nell’innovativo hub creativo in Bagley Walk a Londra, nel cuore del polo del design londinese di King’s Cross.

    Tomoto è nata da una particolare interpretazione stilistica di Moto Guzzi V7, uno dei modelli più celebri e conosciuti di Moto Guzzi, best seller della casa italiana. Si tratta di una versione speciale realizzata in esemplare unico e firmata – letteralmente – da Tom Dixon, il logo è infatti dipinto a mano dal designer in un vivace rosa shocking. V7 Tomoto unisce la migliore tecnologia Moto Guzzi a un design unico che trova le sue radici nelle realizzazioni in alluminio grezzo, nei cerchioni intagliati a laser che riproducono un originale pattern grafico-geometrico nel faro anteriore ispirato alla lampada Fin Obround, creazione di Dixon del del 2012.

    Alla special V7 era affiancata, oltre alla custom sportiva V9 Bobber che ha inaugurato il segmento dei bobber di serie di media cilindrata, Moto Guzzi V85 TT, la nuova nata nella casa dell’Aquila.

    Questi tre gioielli di design motociclistico sono stati parte integrante dell’allestimento creato dal designer britannico presso il Coal Office per il London Design Festival 2019.