fbpx
Roadster 1200
Categoria: trafiletti

Qualche tempo fa ho pubblicato su un gruppo Facebook di Harleysti questa frase: “Fa rumore, è scomoda, ha pochi cavalli e non frena… ma quanto mi piace!”


Evidentemente gli appassionati del marchio di Milwaukee sono capaci di auto ironia e le risposte sono state simpatiche, spiritose come voleva essere il post.

Una provocazione bonaria che nasce dal mio recente essere entrato nel mondo Harley con una Sportster, Roadster per la precisione, che indubbiamente, nonostante il doppio disco davanti, conferma le suddette affermazioni…se le stesse vengono paragonate ad altri modelli di moto.
Alla fine è così, ogni marchio, modello, motore ha le sue peculiarità che in alcuni casi diventano personalità ed è indubbio che Harley Davidson sia riuscita a rendere proprie delle caratteristiche, direi vitali, nelle moto americane, soprattutto quelle un po’ più datate.

Se vogliamo la personalità la troviamo anche nelle BMW con l’intramontabile Boxer e nelle Ducati quando il Desmo era un marchio di fabbrica, ma potremmo stendere una lunga lista abbinando le peculiarità e, perché no, le cose meno gradite ad ogni marca di moto del mondo.
Pregi difesi, da ogni appassionato del marchio, a spada tratta anche negando l’evidenza e “difetti” che diventano, secondo lui, caratteristiche seguendo la logica della passione.

Tornando all’Harley, quando qualcuno mi chiede come va rispondo più o meno come nel titolo, in effetti ammetto che frena di più della mia XT600 del 1987 e della R65 del 1980, ma non è paragonabile agli spazi di arresto di una qualunque moto moderna, sarà anche per quei quasi tre quintali di ferro da fermare.
I 66 cavalli circa sono pochi in senso numerico, ma con una coppia generosa che spinge davvero forte…ma sono infinitamente meno, la metà esatta alla fine, e con meno della metà di numero di giri, di quelli della mia MV Agusta F4 750.
Se poi vogliamo parlare di confort, va beh non è scomoda se i chilometri non sono molti e l’eventuale passeggero non ha una porzione di sella così regale, vuoi mettere con la BMW R1200GS?

Certo che lo scarico non originale concorre a renderla decisamente percepibile e riconoscibile, ma questo è un vezzo a cui non si può rinunciare.
Ecco che se facciamo paragoni tutto cambia e tutto è vero o falso, la sostanza è che la moto si sceglie con il cuore che, come ben sappiamo, ha le sue ragioni che la ragione non capisce.

Godiamoci le nostre moto gustandoci quello che sanno darci e soprattutto godiamoci il fatto che alla fine ci piacciono un sacco!