Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Domenica, Dom Dic 2019

1
0
0
s2smodern
1
0
0
s2smodern
powered by social2s
Maverick Vinales

Ultimi test stagionali della MotoGP a Jerez terminati con al comando Maverick Vinales. Sul tracciato spagnolo, piloti e team hanno provato le moto per il 2020, con test e comparative tra materiale nuovo e vecchio.

Test viziato dalla pioggia caduta ieri, che ha interrotto molto presto i test sull'asciutto, ma ha permesso ad alcuni piloti di testare le nuove moto sul bagnato.

Il re è Mavercik Vinales, che nella prima giornata di prove ha tenuto a bada Marc Marquez. Lo spagnolo della Yamaha sta letteralmente facendo volare la Yamaha, che sembra performante anche nelle mani di Quartararo e Morbidelli, ma non ancora gradita al 100% da Valentino Rossi. Il pesarese, alle prese con il nuovo responsabile tecnico e con una moto che ancora non gli dà quanto atteso, ha faticato nella prima giornata, recuperando nella seconda giornata fino all'arrivo della pioggia.

Buon test per le Suzuki di Rins e Mir, che piazzano nella parte alta della classifica le Suzuki, segna che la casa di Hamamatsu continua a progredire nello sviluppo delle moto.

In pista anche Andrea Iannone e migliore delle Aprilia dopo la sfuriata dei precedenti test, quando la sua moto aveva preso fuoco ed era rientrato nei box infuriato e frustrato dalle prestazioni della moto. In progressione KTM che si piazza ancora dentro i 10.

Si concludono i test, i risultati non sono vincolanti per le prestazioni del 2020. Soprattutto per un Maverick Vinales sempre velocissimo in prova, più problematico in gara.

1    Maverick Viñales    SPA    Monster Yamaha (YZR-M1)    1m 37.131s    1
2    Marc Marquez    SPA    Repsol Honda (RC213V)    +0.689s    2
3    Alex Rins    SPA    Suzuki Ecstar (GSX-RR)    +0.706s    2
4    Fabio Quartararo    FRA    Petronas Yamaha (YZR-M1)    +0.754s    1
5    Joan Mir    SPA    Suzuki Ecstar (GSX-RR)    +0.828s    2
6    Andrea Dovizioso    ITA    Ducati Team (Desmosedici)    +0.855s    2
7    Franco Morbidelli    ITA    Petronas Yamaha (YZR-M1)    +0.969s    2
8    Jack Miller    AUS    Pramac Ducati (Desmosedici)    +0.982s    2
9    Pol Espargaro    SPA    Red Bull KTM (RC16)    +1.080s    2
10    Cal Crutchlow    GBR    LCR Honda (RC213V)    +1.122s    1
11    Valentino Rossi    ITA    Monster Yamaha (YZR-M1)    +1.221s    2
12    Danilo Petrucci    ITA    Ducati Team (Desmosedici)    +1.227s    1
13    Andrea Iannone    ITA    Aprilia Gresini (RS-GP)    +1.311s    2
14    Aleix Espargaro    ITA    Aprilia Gresini (RS-GP)    +1.369s    1
15    Tito Rabat    SPA    Reale Avintia (Desmosedici)    +1.682s    2
16    Sylvain Guintoli    FRA    Suzuki Test Rider (GSX-RR)    +1.831s    2
17    Alex Marquez    SPA    Repsol Honda (RC213V)*    +2.093s    2
18    Bradley Smith    GBR    Aprilia Test Rider (RS-GP)    +2.457s    1
19    Dani Pedrosa    SPA    KTM Test Rider (RC16)    +2.463s    2
20    Michele Pirro    ITA    Ducati Test Rider (Desmosedici)    +2.521s    1
21    Iker Lecuona    SPA    Red Bull KTM Tech3 (RC16)*    +2.749s    2
22    Brad Binder    RSA    Red Bull KTM (RC16)*    +2.812s    2
23    Eric Granado    BRA    Reale Avintia (Desmosedici)    +5.925s    1