Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Domenica, Dom Ott 2019

1
0
0
s2smodern
1
0
0
s2smodern
powered by social2s
Marco Melandri

Era stata indetta in tutta fretta solo ieri la conferenza stampa in cui Marco Melandri ha annunciato il suo ritiro alla fine della stagione 2019 della World Superbike. In forza al team Yamaha GRT, Macho Melandri sta tentando anche in questa annata di trovare il giusto equilibrio con la Yamaha R1M, con fortune alterne, ma sempre come una presenza autorevole in pista.

Marco ai giornalisti ha detto "La decisione di ritirarmi è stata davvero difficile per me. Ci stavo pensando da un po' di tempo, da prima di Imola. E alla fine ho deciso che quel giorno sarebbe stato alla fine della stagione 2019. Sono ancora competitivo, e penso che sia meglio smettere a questo punto, quando ancora mi diverto, piuttosto che quando non mi divertirò più e fare certi risultati diventerà troppo difficile. Adesso che tutti lo sanno sarò più motivato a spingere per fare buoni risultati nelle restanti gare. Ora è tempo di fare qualcosa di diverso della mia vita, sarà un bellissimo viaggio".

Marco fa parte di quella splendida infornata di campioni italiani che ha come rappresentante principale Valentino Rossi, ma che ha visto anche campioni del calibro di Max Biaggi e Loris Capirossi. Ha debuttato nel 1998 in 125 e fu il più giovane vincitore di un gran premio, a 15 anni vinse ad Assen. Nel 2002 fu incoronato campione del mondo della 250 e nel 2005 fu il miglior rookie in MotoGP, finendo in classifica alle spalle di Valentino Rossi. Debuttò nel 2011 in Superbike sulla Yamaha, conquistando fin qui 75 podi di cui 22 vittorie.