Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Toby Price Dakar 2019
Dakar 2019: dominio KTM, vince Toby Price
1
0
0
s2smodern
1
0
0
s2smodern
powered by social2s

Toby Price ha vinto il Rally Dakar 2019. Alla fine di quella che è stata una gara di puro dominio per la Red Bull KTM Factory Racing, Toby Price, Matthias Walkner e Sam Sunderland hanno completato il podio finale con Price che ha assicurato alla KTM la loro diciottesima vittoria consecutiva nell'iconico evento.

In testa alla classifica generale di poco più di un minuto per la decima e ultima tappa di giovedì, Toby Price non ha avuto altra scelta che quella di dare il massimo in una speciale temporizzata di 112 chilometri. Con i concorrenti partiti in ordine inverso rispetto a quello della loro posizione in classifica generale, Price è stato l'ultimo pilota del motociclismo ad entrare nell'ultimo stage di gara.

Spingendo fin dall'inizio, Toby sapeva di non poter risparmiare un solo secondo sul percorso di gara. Tuttavia, dopo soli 10km, il rivale più vicino dell'Australia è caduto, lasciando a Price il compito di completare lo speciale a un ritmo più costante. Con una vacalcata da vero campione, ha comunque continuato a perseguire la vittoria di tappa e, con esso, il suo secondo titolo Dakar.

In quello che è stato un superbo stile di guida, determinazione e coraggio, Price ha superato tutte le aspettative per una meritata vittoria. La rottura del polso poche settimane prima dell'evento metteva in dubbio se il vincitore della Dakar 2016 avrebbe addirittura completato il rally. Mostrando immensa risolutezza, Toby ha interpretato gli stage uno alla volta, guidando costantemente, e alla fine dell'evento di 10 giorni la sua perseveranza ha dato i suoi frutti.

A completamento della casa di Mattinghofen, che ha occupato saldamente le prime tre posizioni tingendo di arancione la Dakar 2019, ci hanno pensato i piloti del team Husqvarna Rockstar Energy, Pablo Quintanilla e Andrew Short, marchio che orbita intorno alla casa austriaca. Il primo dei piloti fuori da questa cerchia è il pilota Yamaha Xavier De Soultrait, seguito dalla Honda di Jose Ignacio Cornejo Florino.

 

Classifica finale