Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Honda Superbike
Honda Superbike: più impegno dalla casa?
1
0
0
s2smodern
1
0
0
s2smodern
powered by social2s

Honda attraverso il suo responsabile per la Superbike Chris Pike, fa sapere che peril 2018 e il 2019 l'effort di Honda nel mondo delle derivate di serie dovrebbe aumentare. La casa dell'ala dorata sta facendo gli sforti necessari per colmare il gap dalle avversarie in pista, a partire dall'acquisizione di Leon Camier, che se prometteva bene con una buona partenza d'anno, ha poi trovato alcune difficoltà con infortuni che ne hanno fermato il percorso di crescita.

I test di Portimao sono serviti a provare nuovo materiale, alcune nuove specifiche di motore, la centralina Magneti Marelli che dovrebbe migliorare le prestazione della CBR1000 SP2, e un nuovo impianto di scarico di Akrapovic. Oltre a questo c'è in sospeso la possibilità di avere un secondo team completo marchiato Honda in pista, quello del team TripleM, ma per ora nulla di ufficiale.

Aiuta forse il supporto, anche parziale, di una grossa casa come Honda, e l'aiuto di Dorna sulle limitazioni alle moto più performanti, anche se la casa giapponese non ha preso bene il fatto che nel 2019 dovrà ricominciare da capo gli sviluppi elettronici con la nuova centralina unica.