Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Venerdì, Ven Mag 2020
empty

A Bavarian Soulstory - Episode 1: The roots of the R 18

Giacca HELD TROPIC 3.0

Casco Jet LS2 OF600 COPTER

Birra Ghost – luppolo fermentato da motociclista

empty

HP Corse HYDROFORM SHORT R per DUCATI DIAVEL 1260

RIMETTIAMOCI IN MOTO CON VENT



“Prime impressioni”
Mettete che amate da sempre le gomme Metzeler, fin dai tempi delle mitiche “Laser” degli anni ’80, immaginate che dopo aver provato sul vostro BMW R1200GS le Tourance exp, le Michelin anakee2 e le Bridgestone Battle wing, dovete decidere che gomme montare.


Aggiungete che molte voci circolanti dicano che queste nuove gomme migliorino le già ottime progenitrici e la scelta è fatta.
Se poi vi arriva l'invito da parte di Metzeler Italia di provare le loro gomme durante il 37° raduno dello Stelvio avete completato il quadro.
O meglio la cornice viene messa dall'officina F.lli Moro che si occupa di montarmi il treno di neri anelli gommosi sulla mia fida BMW.



Il disegno è decisamente stradale, il rapporto tra vuoti e pieni è decisamente a favore di quest'ultimi, promettendo maggior grip, maggior durata e di contro una scarsa predisposizione al fuoristrada, ma quanti possessori di maxi enduro le usano fuori dai nastri asfaltati? Quei pochi comunque sceglierebbero gomme dedicate all'uso come magari le Karoo, tanto per rimanere in  tema Metzeler.
Appena uscito dal Gommista provo a ricordare il comportamento delle Tourance exp, di cui ho un ottimo ricordo.



MI sembra che queste "nuove " gomme abbiano perso un pò di quella, a volte eccessiva, sveltezza all'avantreno, quella leggerezza che bisognava conoscere e di cui fidarsi ciecamente, fiducia peraltro mai messa in discussione dai fatti.
Da contro mi sembra abbiano guadagnato in precisione e direzionalità, ma i trenta chilometri che mi separano da casa non sono sufficienti.
Così rimando la raccolta di sensazioni al giorno successivo dove è previsto l'attacco allo Stelvio.



In una giornata provare autostrada, statali, città e curve e tornanti di montagna già non è male, ma se nella stessa avete anche la possibilità di temperature dai 3 ai 28 gradi di temperatura e asfalto asciutto, umido e bagnato si può dire che il test è completo.
Di fatto n ogni occasione gomma si è comportata bene, sincera e sicura.
Una volta abituati alla progressiva discesa in piega ci si lascia trasportare sicuri sulla linea scelta senza nessuna sbavatura.



I tornanti mi confermano le prime impressioni che vengono suffragati dalle parole di Paolo Spagnuolo, tecnico Metzeler, che mi spiega la scelta di "Legare" i tasselli del battistrada in modo da evitare i movimenti degli stessi così da scongiurare le fastidiose scalinature.
La diversa curvatura della carcassa ha permesso di creare una sorta di ammortizzamento della spalla sia in senso assiale che tangenziale per coadiuvare l'intervento dei sempre più diffusi impianti ABS.



Queste modifiche dovrebbero quindi eliminare, o almeno limitare i fastidiosi scalini che comparivano dopo qualche migliaio di chilometri sulle precedenti versioni e in parallelo anche le vibrazioni.
Non solo ma i maggiori volumi di gomma dovrebbero permettere un consumo omogeneo tra anteriore e posteriore mentre con le EXP l'anteriore finiva quando al posteriore si avevano ancora molti Km sul battistrada.
Le premesse ci sono tutte e dopo oltre 450 chilometri nelle suddette condizioni devo ammettere di aver ritrovato le gomme che mi piacciono.



Vero che noi Motociclisti normali siamo facilmente condizionabili dalle emozioni e dalle abitudini, ma quando ci troviamo  piegare sicuri e tranquilli in appoggio su qualche cm di gomma anche la nostra sensazione è importante, è quella che ci può far divertire o soffrire, quella che ci fa amare o odiare una gomma.
A me queste Tourance Next piacciono, per promuoverle in pieno aspetto di vederne la durata e il comportamento con un pò più di strada sulle spalle.

Flap


{AG}2013_06_Prime_impressioni_Tourance_Next{/AG}

I Trafiletti

Ciarpame pericoloso

Non so se avete fatto caso, ma settimane scorsa abbiamo publicato un video di Royal Enfield...

Esta moto es una mierda!

Mobilità intelligente… forse!

Finalmente la pioggia

Agenda del biker

29
Mag
La 20.000 Pieghe è un Raid Motociclistico durante il quale si percorrono circa 1.100 chilometri.

06
Giu
HAT Pavia-Sanremo, quest’anno alla sua 3^ edizione.

27
Giu
Esclusivo raduno HAT Sestriere Adventourfest alla sua 2^ edizione: il festival dell’avventura

02
Lug
Sardegna Gran Tour, inserito nel calendario” Adventouring” della Federazione Motociclistica Italiana