fbpx
Categoria: Le nostre prove

Protezione certificata e ottimo rapporto qualità prezzo. Ecco la nostra opinione sulla giacca Befast Victory

Quando ci accingiamo a scrivere una recensione di un capo di abbigliamento, già sappiamo di incorrere in feroci critiche…da bar. Perché alla fine il motociclista nostrano è tuttologo e quindi se gli parli di un brand poco conosciuto, lui tende a sottovalutarlo se non addirittura a denigrarlo senza nemmeno toccarlo con mano. Cosa che invece facciamo noi, e più che toccare con mano, chiudiamo la zip, e partiamo saltando in sella, per mete lontane o per i trasferimenti di tutti i giorni.
E’ il caso di questa giacca Befast Victory, by Motoabbigliamento; capo 4 stagioni, adatto al mototurismo, ci ha incuriositi anche per il rapporto qualità prezzo, ovvio che una nostra prova e relativo feed back ci potevano sembrare d’obbligo.

befast victory

TATTO E VISTA – SI INIZA DALL’ESPOSITORE IN NEGOZIO

La colorazione che abbiamo scelto è un grande classico nero/grigio con eleganti inserti rossi. E ci ha attirato fin da subito, appena entrati in negozio, ancora di più della sorella in nero, meno sporchevole e più duttile sia chiaro ma meno elegante. E quando usciamo il termine eleganza non intendiamo frac e papillon per il ballo di gala, ma quel mix di colori e design che appagano l’occhio e che in una giacca fa si che si adatti a molti tipi di moto. Presa in mano anche al tatto il tessuto esterno regala una piacevole sensazione di qualità anche se risulta un po’ rigido in alcuni punti, ove ci sono i vari rinforzi e protezioni. Indossata “a terra” la vestibilità è più che buona e la sensazione continuerà poi in sella.
Il taglio ¾, la configurazione di tasche e prese d’aria fanno delle Victory inequivocabilmente un capo votato al turismo, ma come vedremo poi può diventare fedele compagna di tutti i giorni.

befast

SICUREZZA E CERTIFICAZIONI

Non è cosa nuova (anche se non sempre nota) che dal 2019 i capi di abbigliamento per essere definiti DPI (dispositivi di protezione individuale) devono resistere a tutta una serie di prove (strappo, urti, abrasioni etc); bene senza addentrarci in noiose sigle di certificazione e omologazione  (vi basti prEN 17092-4:2018 ) la Victory ha tutte carte in regola per soddisfare i parametri di cui sopra. La giacca è classificata come di livello “A” ma potenzialmente potrebbe essere di livello più alto  e le protezioni a spalle e gomiti sono di livello 1. La giacca è predisposta per l’inserimento di paraschiena (optional a parte) che può essere di livello 2, con la particolare attenzione della differenziazione di due tipi di paraschiena, uno adatto dalla taglia S alla XL il secondo dalla 2XL alla XL. Ampi inserti riflettenti aumentano la visibilità soprattutto i condizione di scarsa luce.  Infine una comoda zip può garantire la sicura (in tutti i sensi) unione con i pantaloni della stessa serie.

victory

 ALL SEASON? QUASI…

Tre gli strati della Victory, oltre alla giacca vera e propria troviamo anche membrana impermeabile e imbottitura termica. Per garantire poi un ampia aerazione estiva in caso di temperature molto alte i pannelli sul petto si aprono, così come le lunghe zip sugli avambracci garantendo un notevole afflusso di aria, accentuato anche da zip apribili anche sulle spalle. L’estrazione posteriore è affidata a due cerniere verticali, lunghe poco più di una spanna, che avremmo preferito di dimensioni ancora più generose. Da segnalare poi che i pannelli sul petto vengono tenuti aperti da un bottone a clip (magnetico) comodissimo facile da trovare anche con i guanti e mentre si sta guidando, operazione che però sconsigliamo di fare, suggerendo l’apertura solo a moto ferma, ma questo a prescindere dal modello di giacca. Pannelli aperti dicevamo, tanta aria che entra, ma potrebbe essere molta di più poiché il pannello una volta fissato in posizione tutto aperto ostruisce un pochino l’ampia apertura lasciata libera che non è così permeabile all’aria per il 100% della sua superficie.

befast

La nostra prova è iniziata agli inizia di marzo, in una giornata che si è presentata freddina,  per poi via via virare verso temperature di inizio primavera. Non abbiamo sofferto il freddo sia chiaro, ma tenendo una velocità costante per il primo trasferimento “da tangenziale” abbiamo avuto la netta sensazione che l’abbigliamento tecnico indossato sotto la giacca stesse facendo il suo lavoro. A proposito esistono ancora i commessi che ti dicono che con la giacca prodotta da “tizio” d’inverno puoi mettere sotto solo la t-shirt? Speriamo di “no”!

victory befast

Tornando alla nostra prima trasferta, ci siamo goduti il viaggio con temperature un po’ più miti che non i 6/7 gradi della partenza, quindi la domanda viene spontanea…ma con temperature prossime allo zero che ruolo svolgerà la Befast Victory? Non so se riuscirò mai rispondere a questa domanda, sto invecchiando per certe temperature.

CAPACITA’ DI CARICO? BUONA….

Esternamente troviamo i classici tasconi frontali dove infilar e un po’ di tutto, portafogli, chiavi, biglietto dell’autostrada (lo odio), il gel disinfettante….ecco se come me in tasca tenete mezza casa (un po’ come la borsetta delle signore) a festa finita i tasconi risulteranno un po’ pieni e gonfi, ma ci sta tutto e soprattutto si chiudono (con velcro) senza problemi. Molto comodo il tascone sulla schiena, soprattutto per riporvi la membrana antipioggia. Presenti l’immancabile tasca “napoleonica” di traverso latro cuore e comoda tasca interna.

motoabbigliamento

SI MA COME VESTE?? E’ SOLO PER IL TURISMO?

Come detto prima veste bene, inoltre le molteplici regolazioni su braccia e fianchi permettono di regolare il fit davvero in un batter d’occhio, cucendosi addo la giacca alla perfezione.,…effetto “sacco” no grazie. Adorabile la chiusura del colletto, con bottone a clip “scorrevole” per regolarne l’ampiezza. I polsini invece sono regolabili con chiusura a velcro

befast victory

Per rispondere alla seconda domanda a nostro avviso la Victory punta al turismo ma fa il suo lavoro un po’ in tutte le occasioni, tanto che noi la stiamo usando anche per gli spostamenti quotidiani (situazione sanitaria permettendo).

PREZZO E DOVE TROVARLA

Il Brand Befast lo trovate da Motoabbigliamento, negli store fisici o nello store on line; pur riconoscendo la comodità di quest’ultimo siamo ancora legati al rito del passaggio in negozio, per vedere toccare, indossare. Il prezzo? Quasi da non credere visto che on line (www.motoabbigliamento.it ) viene pubblicizzata a €. 179,00

victory motoabbigliamento

 

Foto di Roberto Serati 

 

 

 

 

GALLERY