Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Domenica, Dom Ott 2019
  • Mediaset contro Dorna sugli orari della Superbike

    Qualche strascico, o qualche anticipo di disaccordo, tra Mediaset e Dorna per Gara2 del round della Superbike in Portogallo che si correrà tra un paio di week end, il problema sarebbe l'orario posticipato nel quale si correrà la gara.

    Mediaset per questione televisisva e di ascolti non ama le gare che si svolgono nel tardo pomeriggio, gli ascolti calano e la rete ci rimette. Dall'altra parte però ci sono i circuiti che vorrebbero a metà pomeriggio il main event della giornata, quindi Gara2 in Portogallo si correrà come gara di chiusura. Dorna tra due fuochi, con fatica negozia i diritti televisivi, e con ancora più fatica contratta con i circuiti, basta vedere il calendario.

    Difficile far coincidere le due esigenze, anche l'idea di Dorna di far correre tre gare invece di due in modo da riportare la Domenica alle classiche due gare, piace ai circuiti ma meno a chi deve trasmettere, ma soprattutto non piace ai team.

    Alcune indiscrezioni dicono che il promoter voglia ripristinare il formato precedente, ma senza dover ammettere l'errore. Posizionare la prima delle tre gare il sabato, in formato più breve, e le altre due la Domenica, replicherebbe la vecchia formula, dove la Superpole, quella vera, veniva seguita dal pubblico come una vera e propria gara.

  • Superbike Qatar in TV: si chiude l'era delle due gare

    Week end di chiusura del campionato mondiale Superbike, con la corona già assegnata a Jonathan Rea non tutti i giochi sono ancora chiusi, i piloti delle derivate si batteranno per le ultime selle del 2019, con piloti illustri impegnati nell'esame finale. Da tenere d'occhio Marco Melandri, già in grande spolvero nell'ultimo round, e Tom Sykes, dato per accasato su diverse selle nobili, l'inglese con un titolo mondiale all'attivo deve trovare casa.

    Ancora da definire la presenza nel 2019 per alcune case, da tenere d'occhio quelle che potrebbero essere le ultime presenze in pista per Aprilia e MV Agusta, ma nel frattempo godiamoci questo ultimo round in notturna, dove il re dei re della Superbike potrebbe portare a casa un'altra doppietta.

    Ultima data anche per l'attuale configurazione, dal 2019 vedremo il nuovo format a tre gare, con una gara lampo la Domenica mattina, in grado di riportare l'attenzione sulla Superbike.

    Da non dimenticare, si corre Venerdì e Sabro sera.


    Programmazione su Mediaset

    Programmazione su Eurosport


    www.worldsbk.com

     

    aMotoMio.it

  • Superbike: a chi i diritti TV? Mediaset abbandona?

    Dubbi e nubi scure sul rinnovo dei diritti TV della Superbike a Mediaset per la stagione 2019, già a inizio anno dalle stesse fonti Mediaset emergevano la possibilità che per il team di Mediaset, ormai operativo sul campo da molti anni e con forte professionalità, potesse essere l'ultima stagione di attività motociclistica.

    Il problema principale è il classico ritorno di investimento, che non crea valore a Mediaset, motivo per il quale sembra che Mediaset abbia chiesto un abbassamento della richiesta, oggi pari a 1,5 milioni di euro. Dorna si è quindi messa in cerca di altre piattaforme televisive a cui dare in concessione il campionato mondiale delle derivate di serie, tra le quali la RAI o il ritorno a La7, sempre che non arrivi la solita Sky piglia tutto.

    Sicuramente il punto nevralgico è lo spettacolo e gli spettatori che attira il format delle Superbike. Due le scuole di pensiero, il promoter che sostiene essere un problema di costi e di livellamento verso il basso così che ci sia accesso per i privati e chi sostiene che il blocco dell'elaborazione e dell'esaltazione delle varie case ha reso difficile pareggiare le prestazioni di moto che nascono con caratteristiche molto diverse.

    Non ha agevolato nemmeno la fuga di alcune case verso la MotoGP, diminuendone impegno e competizione tra i colori delle diverse case, concetto caro agli appassionati della Superbike, ma che il promoter ha ritenuto di dover cambiare per un diverso disegno strategico.

    Anche lo spettacolo televisivo forse aveva bisogno di essere rinforzato, alcuni dei format e delle competenze della vecchia Superbike si sono trasferiti sulla MotoGP, ed è indubbio che lo spettatore vive ormai le gare non più solo con il momento della competizione in pista. Originale e di carattere il giro di pista di Max Temporali, ma forse non è bastato a completare lo show televisivo.

    Che la serie abbia problemi è un dato di fatto, non è solo Mediaset ad avere problemi di ritorno, ma probabilmente anche i circuiti che non la comprano viste le poche date e il grosso buco di programmazione estiva.

  • Superbike: la stagione 2019 su TV8 di Sky

    La scelta era limitata e ormai era nell'aria da parecchio, dopo il fallimento della trattativa tra Dorna e Mediaset, se mai c'è stata, l'unico vero acquirente per il mondiale Superbike era Sky, se non teniamo conto della sempre presente Eurosport. Scongiurato per ora il pericolo di dover fare l'abbonamento a Sky per vedere le derivate di serie, il campionato Superbike verrà infatti trasmesso da TV8, sempre in chiaro e sempre in diretta.

    Il palinsesto della TV sportiva in chiaro del gruppo Sky si arricchisce quindi di una programmazione del week end abbastanza folta, visto che gli eventi della Superbike sarebbero quattro, sempre che la Superpole, ridotta ai minimi termini da Dorna, interessi come programmazione.

    Si attende quindi di capire quale copertura verrà fornita alla Superbike da Sky, che offre un taglio sempre molto professionale agli eventi sportivi, ma che rischia di saturare una rete nata per le famiglie, che acquisisce il pubblico appassionato di motori, ma richia di perdere qualche famiglia non interessata.

    Cala la qualità di visione e forse anche quella di copertura, le gare in Italia1 erano visibili anche in HD sul canale 506 del digitale terrestre, mentre TV8 viene trasmesso solo in modalità standard sul canale 8. La copertura poi potrebbe subire una copertura inferiore, Mediaset metteva a disposizione anche il canale Italia2 per coprire gli eventi meno seguiti, come le Supersport, Sky potrebbe decidere di non seguire questi eventi o di spostarli su una delle frequenze a pagamento.

    Per il 2019 ci aspetta quindi regolamento nuovo, format nuovo, e una TV tutta nuova, che abbiamo però già conosciuta per gli eventi della MotoGP e della Formula1. Chi saranno i commentatori in studio? Gli stessi della MotoGP o altri provenienti dalla Superbike? Manca poco più di un mese allo spegnimento del semaforo.