Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Tour In Scozia - Galloway - Turismo aMotoMio

Mentre pianificavamo il viaggio in terra scozzese, cercando suggerimenti notizie sul web, una parte di questa splendida terra veniva considerata un po’ nei resoconti di viaggio; come se il viaggiatore medio fosse preso dalla smania del nord e delle Highlands dimenticandosi volutamente il Galloway.

 

Incuriositi da questo fatto abbiamo deciso, quasi in controcorrente di fissare la prima tappa proprio in questa regione. Volendo puoi scegliere di alloggiare proprio sul confine tra Inghilterra e Scozia, in una simpatica cittadina chiamata Gretna Green, famosissima non fosse’altro che per i circa 5000 (hai letto bene cinquemila) matrimoni che vi celebrano ogni anno. Tanto che con ancora il casco addosso e i bagagli in mano un simpatico vecchietto “da pub” ci ha subito chiesto se eravamo li per sposarci…ed essendo noi in tre…l’alcoolica domanda ci è sembrata ancora più divertente.

Tralasciando le simpatiche digressioni con la popolazione locale, il monumento più famoso e rappresentativo del Galloway è sicuramente il Culzean Castle, che è assolutamente da visitare, ma senza troppa fretta di arrivarci. Il “Galloway Forest Park” infatti offre scorci notevoli e strade assolutamente da guidare. E tra l’altro tra strade e stradine c’è solo l’imbarazzo della scelta, tanto che per una volta spento il navigatore ci siamo affidati al non scientifico “sesto senso” e una volta “persi” i siamo affidati alle più rassicuranti indicazioni di due ragazzi della zona, che incuriositi dalla nostra involontaria intrusione dentro casa loro (inteso come proprietà privata) ci hanno dato indicazioni precise, talmente precise anche di ogni singola curva che ho dovuto cercare con lo sguardo un conferma, che infatti si è palesata li sotto un portico, la loro moto!

Gira che ti rigira ci siamo concessi un caffè rigorosamente fatto con la moka sulle sponde del Loch Trool; da sola questa tappa è un premio al nostro girovagare senza meta. Altre divagazioni che vi possiamo consigliare sono sulla costa a sud di New Abbey con scorci notevoli nei pressi di Rockcliff. Se poi il tempo stringe e la fame si fa sentire, la pausa torta è da fare sicuramente al Culzean Castle di cui accennavamo poco sopra. A proposito, la pausa torta, di solito buonissima e iper calorica, potrebbe diventare una sorta di piacevole abitudine in un viaggio scozzese, tenetelo a mente, ma soprattutto non pesatevi prima di partire, la differenza al ritorno potrebbe essere notevole.

La visita al Culzean può richiedere anche qualche ora, perché oltre al maniero stesso, vi sono una infinità di giardini e giardinetti, tutti perfetti, rigogliosi e dove l’erba sembra tagliata con uno strumento di altissima precisione. Dalle finestre del castello e dallo spiazzo antistante si gode una splendida vista della baia, che per nostra sfortuna in quel momento era in “bassa marea”. Un comodo guardaroba vi permette di lasciare caschi e giubbotti e girare un po’ più in libertà. Nel lasciare il castello, in direzione nord, dovete assolutamente percorrere la A719 che in alcuni punti regala viste sul Culzean degne di assoluta nota. (vedi foto di apertura)



Il Galloway ci ha regalato due giorni di “aperitivo” in terra scozzese che difficilmente dimenticheremo, con strade deserte o quasi, gente ospitale e buon cibo di terra e di mare, su tutte una superba cena in “pubbaccio” locale dove si respirava pura aria scozzese, terra dove si è sempre i benvenuti.

Alcuni Spunti per…

…mangiare

The Crown Hotel – 25/26 King Street – Castle Duglas – tel. +44 01556/502031. “il pubbaccio” di cui sopra, assolutamente consigliato.

…dormire

Hazeldene Hotel – Main Street – Gretna Green – Tel +441461338292.
Colazione inglese abbondante, camera piccolo ma pulite. Personale cordiale. Unico suggerimento, quando la sala si riempie la colazione diventa lentissima. Organizzatevi e alzatevi presto

Consigli vari:

**Se è pur vero che visitando un monumento sia esso villa o castello c’è quasi sempre un guardaroba il consiglio è di portarsi un lucchetto per legare i caschi alla moto, magari prevedendo anche un sacco impermeabile per coprirli.

**Fate attenzione ai limiti di velocità anche nelle strade più remote. Guidare a sinistra non è proprio facile e una velocità adeguata può solo aiutare

**Vestitevi a strati, perché ad agosto si prende l’acqua ma se esce il sole…c’è da soffrire il caldo :-)

**Gustatevi l'intera gallery fotografica di questo articolo....è giusto qui sotto

Grazie alle aziende che ci hanno supportato:
BMW Motorrad Italia per la BMW F800GS ADV
LS2 e Caberg per i Caschi
Spidi,e Clover per i completi da viaggio
Spidi, Clover e Jollisport per i guanti
Stylmartin e TCX per gli stivali
Promojeans per i Jeans
Continental per le Gomme (BMW R1200GS)
TomTom per il navigatore (BMW F800GS ADV)
MyTech per le valige (BMW R1200GS)
Sena Tecnology per interfoni e telecamere
Athena per la GoPro
Amphibious per borse da serbatoio e borsoni stagni
Tucano Urbano e Spidi per l'antipioggia
Evo+ per le calze e l'intimo
Caffè Veloce per il piacere del caffè

Fagna, Flap & Cri