Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Fazzoletti
Etcì….Salute!

Il suono che rimbomba fuori dalle vie respiratorie, poco consola la risposta in coro degli astanti “Salute”.
Salute un cavolo, maledetto raffreddore che colpisce a tradimento a ogni cambio di stagione.


Non un male incurabile o micidiale ma sicuramente un fastidio, soprattutto se il livello di muco prodotto è pari al PIL della Cina e va a confluire otturando anche le orecchie rendendo l’influenzato, oltre che untore, anche mezzo sordo e con equilibrio limitato.
Certo un raffreddore non può fermare un motociclista, ma se le condizioni di rimbambimento sono tali e in più le secrezioni nasali sono abbondanti capirete che prendere la moto diventa più una tortura che un piacere, in più soffiare il naso con il casco è da virtuosismo estremo.
Senza contare le minacce che la moglie ti urla, prima ancora che tu lo stia pensando, “dove ca… vuoi andare conciato così”.
A poco serve replicare “Se posso andare a lavorare posso anche andare in moto”….significherebbe incrinare un equilibrio sottile che dura da trent’anni!
Alla fine desisti e provi a curarti, provi a stare attento ai colpi d’aria e aspetti che il raffreddore, ma soprattutto quella sensazione di debolezza, tipica influenzale, passi.
Finalmente sembra che vada meglio e già stai progettando la prossima uscita con l’amata motina, ma vuoi che non ti si blocchi la schiena?
Insomma un disastro che costringe ancora a uno stop forzato; smadonni, pensi che non hai più 20 anni…. ma nemmeno 30, neanche 40 e ormai nemmeno 50, e comunque ti girano lo stesso gli stanchi attributi.
Così usi la fascia da Cross per dare un po’ di sollievo e sostegno alla schiena e aspetti.
Naturalmente piano piano la schiena riprende la sua funzionalità, sei quasi pronto per risalire in sella….
Etcì…salute!
Nooo, di nuovo…. Va beh se non nevica domenica esco lo stesso in moto!

Flap