Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Sette, un numero magico e ricco di simbologia, di significati e, perché no, ricordi.
Sette sono i colori dell’arcobaleno, e dello stesso numero sono i cieli dell’antichità.


Sette sono i soli e sette le Lune.
Sette sono le virtù e i vizi capitali.
Sette sono i bracci del candelabro Ebraico e i doni dello Spirito Santo.
Sette le vacche grasse e sette le vacche magre nell’antico Egitto.
Tra il 1756 e il 1763 c’è stata la guerra dei sette anni.
Sette sono i metalli simbolici del percorso di trasmutazione alchemica.
Sette i giorni della settimana e sette i mesi con 31 giorni.
Il gatto ha sette vite e si sudano spesso sette camicie, si può essere al settimo cielo e sette anni di sfortuna se rompi uno specchio.
Sette sono i nani e gli anni in Tibet.
Sette i ruoli nella pallanuoto e le note su cui ballavano sette spose per sette fratelli.
Già, sette sono anche gli anni da quando tre (altro numero simbolo) Motociclisti normali hanno inventato aMotoMio.
Sette anni a raccontare, parlare di moto, sette anni in sella con il nostro scudetto sul petto, sempre con la stessa voglia e passione anche quando la strada si faceva più stretta e dura.
E alla faccia della crisi del settimo anno siamo ancora qua.
Sette anni volati via, come spesso volano veloci le moto su cui questo numero è impresso sulla carena.
Già, sette, di cui uno indimenticabile.

Flap