Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Valentino Rossi
Valentino Rossi: bene il telaio 2016, meno la centralina unica

Una giornata di test non del tutto positiva per Yamaha e per Valentino Rossi, che chiude in ottava posizione a soli 3 decimi, ma che è preoccupato del gap da Honda e Ducati, che dice abbiano compreso meglio come sfruttare la centralina unica.

Il nove volte campione del mondo, a suo agio sul circuito thailandese, si dice soddisfatto del ritorno al telaio 2016, col quale dice trovarsi molto più a suo agio sia dal punto della velocità in curva, che del grip della ruota posteriore, punto dolente di tutto il campionato 2017, e che secondo il Valentino ha di fatto sancito la stagione deludente della casa di Iwata, rimasta fuori dal rush finale per il titolo mondiale.

Ora secondo Rossi il problema resta quello di sfruttare al meglio la centralina unica della Magneti-Marelli, centralina montata da tutte le case, Honda e Ducati compresa, ma che Rossi dice ad ora più difficile da sfruttare per Yamaha. Ducati soprattutto sembra aver meglio capito come mettere d'accordo motore, telaio e centralina, con un'accelerazione da parte di tutte le Ducati GP18, e 17, che la M1 non è in grado di sostenere.

Resta il tempo ancora di qualche giornata di test per arrivare alla giusta combinazione di parametri da dare alla centralina per trovare il miglior setting, diversamente a campionato iniziato sarà difficile riparare la situazione.

 

aMotoMio.it

 

 

 

 

0
0
0
s2sdefault