Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Percepire la scienza in motocicletta



“e pensiero Guzzista”
Marco Landi è un motociclista prima di tutto, certo nella vita si occupa di ecologia, è un naturalista, e in particolare di piante e vegetazione in via di estinzione ma per noi è soprattutto uno che va in moto.


Il titolo può spaventare e farci aspettare un saggio scientifico con dissertazioni puramente tecniche, invece fin dalle prime pagine si comprende la miscela tra romanzo e trattato scientifico, scorrevole e passionale con un linguaggio semplice che coinvolge.
Racconti di un viaggio personale nel percepire la scienza guidando la moto, una Moto Guzzi in particolare, e intrecciato con altri personaggi che come Marco amano il marchio di Mandello.



Guzzi quindi ma solo perché la moto dell’autore ha l’aquila sul serbatoio, di fatto qualunque marchio ci fosse si potrebbe fare lo stesso “Viaggio” purché il sentimento verso la moto sia lo stesso che si percepisce nello libro.
Molto suggestivi alcuni passaggi di turismo e di vita vissuta su due ruote, gli stessi che tutti probabilmente in qualche modo abbiamo nel nostro passato motociclistico o che comunque prima o poi arrivano.
Bello il rapporto con il figlio e il suo primo “Viaggio” un’emozione che regala sempre un’unione particolare e chi ha avuto la possibilità di viverlo sa di cosa stiamo parlando.



Un modo di percepire il paesaggio anche attraverso la visone scientifica che non toglie emozione, anzi ne aggiunge un sapore nuovo aumentandone l’intensità e la curiosità con cui si osserva quello che scorre oltre la visiera.
Un piccolo Glossario chiude il libro che si legge velocemente curvando dolcemente come su una strada Toscana tra il pensiero Guzzista e quello scientifico.

Titolo: Percepire la scienza in motocicletta “e pensiero GUZZIsta”
Marco Landi
Edizioni NARCISSUS
Pag. 226
€ 14,00
Disponibile anche in eBook

Flap

{AG}2015_06_Marco_Landi{/AG}