Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Bmw R Nine T Urban G/S
BMW R Nine T Urban G/s - test aMotoMio

Affascinante, forse la più affascinante della famiglia Nine-T, con quelle gomme seducenti, quasi come un tacco 12, ma (appunto) come il simbolo della seduzione, altrettanto inutili per “correre” su strada. Anche perché, lo dico chiaramente, il mestiere di questa “Urban G/S” non è quello di correre ed inseguire pieghe esagerate, ma si diverte a “stupire” a rubare sguardi e attenzioni e lo fa dannatamente bene. 

Complice anche la livrea bianco/rosso/blu che richiama immediatamente alla memoria le colorazioni delle BMW da Rallye dei tempi gloriosi del R80GS Dakar ma non solo. E se tutto ciò non bastasse aggiungiamoci pure dei cerchi a raggi che…wow….e uno un sound da Bad Girls che da solo emoziona e non poco.

Off Road con Urban g/s

Ma i particolari legati al mondo off-road non finiscono qui, con il faro tondo sovrastato da una piccola “tabella”, i soffietti sulle forcelle e il parafango anteriore alto, affiancato nel suo compito da un “fratello” minore posto più in basso vicino alla ruota, che per inciso è da 19, per essere più efficaci ed avere più direzionalità sullo sterrato. Tra gli optional troviamo i paramani e il paramotore, irrinunciabili secondo me per donare un look ancora più “off” alla G/S.

R Nine T urban GS R Nine T urban GS
R Nine T urban GS R Nine T urban GS

Naturalmente la moto, ma soprattutto la posizione di guida sono concepite per l’asfalto, ma il plus in più di questa “Urban-enduro” sta nel poter affrontare strade bianche e sterrati più o meno impegnativi, grazie anche una buona escursione delle sospensioni e la possibilità (fondamentale) di poter escludere Abs e controllo di trazione (optional) quando si sceglie di abbordare una strada bianca o un sentiero.

Sterrato con la urban G/s

La sella non è altissima, particolare apprezzabile da quelli come me la cui altezza non è propriamente teutonica. Naturalmente all’inizio di questo nostra “opinione” abbiamo voluto forzare un po’ la mano sulle gomme tassellate, ma è giusto precisare che la Urban G/s può essere fornita fin dal principio con gomme stradali, ed è li che come nella sorella scrambler già si può esagerare alla prima curva decisa.  

 

Su strada ci si diverte per tutta una somma di fattori, dalla coppia erogata dal boxer che con i suoi 110 cv spinge con brio, accompagnato dalla voce rauca dello scarico che da sola vale “il prezzo del biglietto” come si suol dire.

bmw nine t urban enduro

La ruota anteriore da 19 non complica la vita, anche se come già detto, se si montano gomme “fuoristradistiche” vanno prese un po’ le misure prima di cercare la “piega della storia”. Si guida bene la Urban G/s, anche nel traffico, con una agilità tipica della famiglia cui appartiene e un peso relativamente contenuto che agevola anche le manovre da fermo. Il Manubrio ha la larghezza giusta e l’inclinazione per essere molto comodo su strada, forse un po’ meno per guidare in piedi sulle pedane, ma questa è una sottigliezza.

Bmw R Nine T urban GS

La strumentazione è formata da un unico “orologio” con Tachimetro e un display dove passano tutte le informazioni necessarie. I consumi sono decisamente contenuti, ma se ci si fa prendere la mano..anzi “la manetta”…beh diciamo che l’economia di esercizio un po’ ne risente. Anche se non è il mio pane ho provato a portala fuori dall’asfalto e mi sono stupito della facilità di utilizzo anche “nella polvere” a patto di non esagerare, ma non è proprio il mio caso.

Bmw R Nine T urban GS

Devo confessare che l’idea di una moto che possa portarmi con la stessa semplicità e serenità sia tra i tornanti che su un sentiero di campagna, dove campagna è inteso in senso ampio, è davvero affascinante….ma torniamo da capo, il fascino è la freccia più affilata nell’immensa faretra di quella bellissima Nine-T. E te ne accorgi anche quando la sbirciano persone che sai essere completamente “estranee” al mondo moto/motori segno che la “seduzione” passa per canali alternativi che non sono la “semplice” passione o conoscenza tecnica, ma al contrario scavallano la razionalità per andare dritti al cuore.  
E di palpitazioni questa R-Nine-T Urban G/S ne scatena moltissime…

bmw urban g/s

Per tutte le info tecniche rimandiamo come sempre al sito BMW Motorrad

Foto di Carlo Flaminio

Abbigliamento del test: Giacca Macna, Jeans PMJ Promojeans, Casco Scorpion Exo Combat, Anfibi TCX, guanti Macna

aMotoMio ringrazia l’azienda agricola Occhio per la diponibilità e la cortesia.

Fagna

GALLERY: