Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Comparativa Maschere di aMotoMio

Per noi motociclisti la parola “maschera” non significa Carnevale, bensì un importante accessorio per proteggere i nostri occhi durante l’uso delle nostre amate due ruote.
Maschere che spesso hanno anche una funzione altamente estetica che deve coincidere con altrettante caratteristiche di sicurezza e protezione.


La lente diventa quindi la cosa più importante, deve garantire una visuale otticamente corretta, deve resistere agli urti e agli oggetti che possono colpirla e, non ultima, non deve appannarsi.
La struttura deve essere morbida, deve aderire bene al viso, e ovviamente deve poter essere calzata con il casco.
Una caratteristica personale, ma credo comune a molti, è la possibilità di poter indossare gli occhiali da vista sotto la maschera e avere una ventilazione sufficiente da impedirne l’appannamento.

Maschere

Abbiamo selezionato tre maschere che rispondo principalmente a quest’ultima caratteristica e come seconda sono totalmente Made in Italy.
Alzela, Snob Milano e Ariete, queste le case produttrici, due startup e un invece consolidata realtà del settore, che hanno interpretato la maschera nella declinazione più modaiola; quella delle Special e delle Cafè Racer, di tutte e tre abbiamo redatto uno specifico test ma ora le vogliamo mettere a confronto.

Alzela

Alzela è forse la più innovativa delle tre, estetica che richiama fortemente la maschera da sci, o meglio è una maschera polivalente che diventa un oggetto personale per l’uso sportivo, si può appunto utilizzare sia in moto sia sugli sci, ma anche in molte altre discipline in cui serva una perfetta visuale e un’ottima protezione.
Il punto di forza sta nella lente, otticamente perfetta e l’unica certificata con tanto di test con proiettile;
lente intercambiabile e disponibile in diverse colorazioni, oltre quella standard.
Molto curata la struttura e realizzata con grafiche in tirature limitate, numerate e registrate mediante microchip inserito nella stessa.
Ottima la ventilazione e gli occhiali da vista alloggiano tranquillamente all’interno senza particolari problemi di appannamento nemmeno nei mesi più freddi.
La struttura generosa ha da contro un’interferenza con alcuni tipi di casco.
Packaging molto raffinato con tanto di libretto d’istruzioni rilegato e protezione lente dello stesso tessuto della maschera.
Assolutamente esclusiva e raffinata, anche nel prezzo (attorno ai 200,00 €), alto ma giustificato dall’alta qualità e caratteristiche e particolari di pregio.

Snob Milano

Snob Milano ha messo sul mercato una maschera, Cafè, come forma innovativa e nella struttura.
In sostanza la lente sostiene direttamente anche la spugna e insieme con essa funge da struttura stessa.
Questo la rende la più sottile delle tre e anche la meno ingombrante.
Nonostante il poco spessore, però, anche sotto questa maschera si possono indossare tranquillamente occhiali da vista, però in questo caso le due piccole fessure di ventilazione sulla parte alta della lente in caso di forte umidità faticano a impedirne l’appannamento.
Molto comoda indossata, sia con caschi jet sia integrali, nonostante l’ampia superficie della lente che si protende molto verso il basso.
Molto curato l’elastico con logo dell’azienda e con l’attacco alla lente con bottoni a pressione su sostegno di pelle.
In dotazione per il trasporto e lo stoccaggio anche una morbida sacca.
Disponibile in due versioni di colore, specchiata oro o fumé, come lente, piana o a “bolla”.
Indubbiamente la più modaiola delle tre a un prezzo di poco superiore ai 100,00 euro.

Ariete

Ariete con la sua Adrenaline Vintage sposta leggermente il tiro verso la strada e lo fa partendo dalla lunga esperienza nel fuoristrada agonistico.
Di fatto l’estetica di questa maschera ricopia le sorelle “Sportive” con una bella lente dalla tenue colorazione blu e un nero della plastica abbinato a un elastico bianco nero a scacchi o righe verticali.
Morbida, comoda e confortevole anche con gli occhiali da vista indossati che hanno la garanzia di un’ottima, studiata, ventilazione.
L’esperienza di anni di competizioni e il costante sviluppo evidentemente fanno la differenza.
Molto leggera e morbida come struttura che si adatta molto bene sia ai caschi Jet sia, ovviamente agli integrali vintage senza visiera.
La confezione prevede una scatola di plastica trasparente che contiene anche una morbida custodia con tasca per lente di ricambio.
La meno esteticamente modaiola del trio, ma indubbiamente la più comoda, oltre che la più economica con un prezzo ampiamente sotto i 100,00 €

Alzela Snob Milano
Ariete Maschere


Quale scegliere?
Se volete una maschera unica, personale e con il doppio uso Moto/sci e volete una lente di altissima qualità, la scelta va ad Alzela, nella nostra prova in versione “Breda”.
Se siete amanti delle Cafè Racer o delle Special Classic, volete qualcosa di poco ingombrante, esteticamente particolare e raffinato indubbiamente la “Cafè” di Snob Milano è la vostra maschera.
Se puntate alla sostanza e il vostro spirito Vintage tende verso le scrambler, la scelta non può che ricadere sull’Adrenaline Vintage di Ariete.
Qualunque sia la scelta avrete la garanzia di prodotti di qualità e con quel plus che solo il Made in Italy sa dare.
Se invece siete fortunati e le avete tutte nel box, potrete scegliere il meglio secondo l’occasione, la moto e l’utilizzo del momento.

I nostri Test:
ALZELA
SNOB Milano CAFE’
ARIETE Adrenaline Vintage

GALLERY



Flap
Profilo