Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Sneakers TCX Street Ace - test aMotoMio

Devo confessare che negli ultimi tempi metto veramente poco gli stivali per andare in moto. Tranquilli, questo non è in contrasto con la nostra fissa della sicurezza, ma più realisticamente una questione di comodità. Le mie abitudini sono decisamente virate verso scarpe protette, decisamente più “easy” di uno stivale, ma con livelli di sicurezza passiva sempre alti.

Questo perché una scarpa, magari un po’ alla moda tipo sneakers, la puoi  usare tranquillamente tutti i giorni per andare a lavorare così come per i “viaggetti” a corto e medio raggio. Naturalmente per un viaggio lungo da turismo puro opto sempre per gli stivali, ma non nego che l’anno scorso in vacanza….beh mi sono fatto “influenzare” dal caldo e dalla voglia di comodità scegliendo ancora delle scarpe al posto dello “stivalone”. Tutto questo per dire che ormai le calzature da moto hanno raggiunto livelli di sicurezza così buoni da poter tranquillamente scegliere tra stivale e scarpa.



Anche per la stagione 2017 ho cercato diverse paia di scarpe da raccontare e inizio con queste TCX Street Ace. E siccome sono pigro e odio i “sovrascarpa” impermeabili le ho scelte Water Proof.  A dirla tutta le ho da febbraio, e le ho usate già parecchio perché come detto poco sopra più e più volte hanno vinto la sfida con gli stivali. E come puoi vedere dalle diverse foto le ho usate con moto diverse senza alcun problema di sorta, sia che si trattasse di spostamenti quotidiani o altre necessita.

Il nuovo disegno pensato da TCX è bello e mi piace, con una suola  dalla line importante che ben si accoppia alla pelle che risulta morbida al tatto con una percezione di alta qualità immediata. Ho scelto la colorazione Coffee Brown perché…..boh non c’è un perché mi piaceva e basta.

Parliamo di performance; la suola è concepita per avere la massima aderenza in qualsiasi condizione e resistere all’usura; malleoli, punta e tallone sono protetti da rinforzi  e nel mio caso c’è fodera impermeabile. Il plantare è removibile, e la chiusura è garantita fino alla caviglia da stringhe veramente strong. L’ergonomia è bene studiata tanto da poterle indossare tutto il giorno e/o camminarci un bel po senza mai avvertire fastidi. Dal punto di vista squisitamente “fighetto” mi piace molto la lavorazione della pelle dove il brand si intravede ma non è invasivo e dove la scritta sul tallone è veramente “figa” (si può dire?).

Naturalmente è una scarpa che nasce per il 24/7 ma che in alcune colorazioni non nega di puntare anche a tutto il mondo delle special e della cafe racer.  Prezzo? Su internet le abbiamo trovate attorno alle 130,00 euro.

Dunque le ho trovate comode, impermeabili, leggere decisamente più degli stivali, “protette” e al costo di una normale paio di scarpe di brand sportivi.…quindi concludo con una frase che magari ti salirà a noia..ma…tutto questo detto se sicuro di voler andare in moto ancora con la “scarpa del tennis” ????? Io sicuramente no!!!!

La scheda tecnica completa la puoi trovare sul sito TCX 

Fagna

GALLERY: