Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Caberg Ghost - Test aMotoMio

Qualcosa di nuovo nel panorama dei caschi Jet, un misto tra Dart Fener, Stig, un Super eroe, il fantasma dell’opera o un guerriero medioevale.
Una moderna maschera a proteggere non solo la nostra preziosa testa grazie a una collaudata calotta in fibra di Carbonio,


disponibile anche in materiale tricomposito (Fibra di vetro, carbonio, kevlar) ma anche il viso e gli occhi grazie una particolare visiera basculante che si protende verso il basso con una maschera a proteggere il mento.
Impossibile passare inosservati, soprattutto se sostituite la visiera di serie, leggermente fumè, con una delle quattro alternative disponibili optional come ricambio.
Noi abbiamo scelto la particolare versione a specchio che rende elegante e aggressivo questo casco.



La base di partenza è il riuscitissimo Jet di Caberg, il Freeride, su cui è stato studiato e applicato questo particolare sistema di apertura mediante un meccanismo basculante a molle, il movimento di apertura e chiusura della visiera completa di maschera è semplice e intuitivo.
In pratica spostando leggermente in avanti la parte inferiore della maschera e verso l’alto la stessa ruota sul casco, tutto questo con l’uso di una sola mano.
Basta poi tirare verso il basso la maschera ritorna in posizione grazie alle suddette molle che la tengono in posizione fino a farla aderire al viso nel caso fosse montato il profilo inferiore in spugna.



Già perché questo innovativo casco è trasformabile e utilizzabile in quattro diverse configurazioni:
- Completo di visiera, profilo inferiore visiera in spugna e maschera.
- Completo di visiera senza profilo inferiore in spugna con maschera (ideale nei mesi caldi ma sempre con la protezione della maschera.)
- Completo di visiera e profilo inferiore visiera in spugna e senza maschera.
- Solo con visiera, senza il profilo inferiore visiera in spugna e senza la maschera
La configurazione d’uso ideale per i periodi più caldi è la seconda, massima protezione ed estetica da paura…
Il profilo inferiore, disponibile in tre diversi spessori: 18 mm., 21 mm. e 25 mm., in effetti, diventa utile quando l’aria si fa frizzante o si preferisce evitare che la polvere finisca negli occhi.



Non è comunque un casco “Caldo” ma chi è abituato all’uso del jet anche in inverno ne apprezzerà la maggior proiettività abbinandolo alla classica bandana sul mento.
In questo caso la doppia lente pinlock evita fastidiosi appannamenti. Davvero facile e senza l’uso di attrezzi passare da una modalità all’altra.
Piccolo nelle dimensioni della calotta, leggero; attorno ai 1000 gr. Nonostante tutto il meccanismo montato (circa 100 g. in più per le versioni in fibra) e comodo grazie agli interni, morbidi, realizzati con tessuti traspiranti e anallergici completamente removibili e lavabili.
Perfetto in città diventa un ottimo compagno per gite fuori porta, dove visiera e maschera proteggono bene da insetti, sassi e piccoli detriti sollevati dalle auto.
Il meccanismo di apertura è davvero pratico, in un movimento si passa da “Chiuso” a “Aperto” con una sola mano, anche in movimento, a vantaggio della sicurezza.



Il sistema di molle di tenuta fa si che anche ruotando la testa, in caso di sorpasso ad esempio, la visiera non si solleva con la pressione dell’aria.
Non è ovviamente un casco silenzioso ma anche a velocità vicine al limite autostradale ben si comporta in termini di penetrazione aerodinamica.
Pratica la chiusura micrometrica del cinturino.
Comuni al fratello Freeride dettagli e finiture che denotano il gusto Italiano, come ad esempio i rivetti affogati nel bordo calotta, le prese d’aria in acciaio poste sul paranuca e gli inserti in eco pelle.



Per gli amanti della tecnologia il Ghost è predisposto per essere equipaggiato con il comunicatore Bluetooth JUSTSPEAK S di Caberg, o similari, grazie agli spazi presenti per gli speakers sotto l’interno estraibile.
Oltre alla bellissima, secondo noi, versione in Full Carbon di questa prova il Ghost è disponibile anche in alcune grafiche colore:
nero opaco, nero lucido, bianco lucido oltre alla versione grafica LEGEND nero opaco/bianco, e alla versione FLUO con calotta nera opaca.

Che vi sentiate emuli di Star War, moderni super eroi o un Fantasma su due ruote, questo casco è per voi.

#provatodavvero

Grazie a Harley Davidson Italia e ICOMOTO per le moto a disposizione.

Flap



Scheda tecnica:
Calotta esterna:
Tricomposito (Fibra di vetro, carbonio, kevlar); Carbonio
Interno:
completamente estraibile e lavabile con tessuti traspiranti e inserti in eco pelle
Visiera:
trattata antigraffio con lente antiappannante Pinlock
Sistema di Ritenzione:
fibbia a regolazione micrometrica
Versioni colore:
Nero opaco, nero lucido, bianco lucido oltre alla versione grafica LEGEND nero opaco/bianco, e alla versione FLUO con calotta nera opaca e CARBON.
Omologazione:
ECE 22.05 Jet
Peso:
1.150 +/- 50 gr.
1.050 +/- 50gr (versione Ghost Carbon)

Tutta la gamma sul sito Caberg