Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Guanti Tucano Urbano Road - Test aMotoMio

Scrivere una lunga recensione su un paio di guanti non è mai cosa facile e si rischia di diventare noiosi, ma considerato il fatto che il paio in questione lo abbiamo provato a lungo, ci tenevamo comunque a darvi il nostro giudizio, nonostante l'inverno sia finito, ma la primavera e il caldo vero fatichino ad arrivare.

 

Intanto la Carta di identità, che alla voce nome (modello) troviamo Road, mentre il "cognome" è Tucano Urbano.  Che in questo caso si lascia la città alle spalle per affrontare avventure a ben più ampio raggio. Abbiamo iniziato il test a febbraio e in verità confesso di averi usati anche nelle fredde mattina che la fine di questo aprile 2016 non ha esitato a regalarci. Temperatura più bassa raggiunta in prova +3°, pioggia presa e non poca, km percorsi...tanti.

Dobbiamo dire che la protezione al freddo dei "Road" è buona per non dire ottima anche dopo 3 ore filate di autostrada alla temperatura di cui sopra e senza manopole riscaldate. Se vi dicessi che sono arrivato con le mani bollenti sarei un mentitore e anche non troppo abile, ma la temperatura delle mani non è mai scesa troppo ad intorpidire o togliere sensibilità, anzi. E' evidente come il freddo (o il caldo) sopratutto alle estremità siano sensazioni in cui la soggettività fa la parte del leone, e questo è appunto il nostro “percepito”. Secondo test ampiamente superato è quello legato all'impermeabilità, visto che di acqua ne abbiamo presa parecchia e non contenti li abbiamo “pucciati” nel mare. Terza ultima cosa, la protezione agli urti è più spicata rispetto ad un guanto squisitamente da città, con nocche bene protette e cuciture doppie per contrastare eventuali “sfregamenti” indesiderati su superfici ostiche..che ne so..tipo...asfalto!!!

Abbastanza lunghi da “sovrastare il polsino della giacca ovviamente rivolgono il loro target di utilizzo ai mesi più freddi. L'imbottitura è generosa, ma contemporaneamente confortevole e non tanto spessa da togliere sensibilità, tanto che anche azionare “leve piccole” come quelle delle visierine parasole dei caschi non è mai un problema. Certo per maneggiare la moneta al casello forse bisogna levarli….ma cazzarola decidetevi a farvi un telepass no :-)

Scherzi a parte chiudiamo questa breve e veloce recensione esprimendo un parere del tutto positivo, per un prodotto poco impegnativo ma contemporaneamente utile e performante. Per i più freddolosi e/o esigenti possiamo consigliare il fratello gemello (in aspetto) riscaldabile denominato Hot Road...ve ne avevamo parlato qui.

aMotoMio #provatodavvero

Fagna