Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

GSSS corso di Guida Sicura Dinamica Su Strada - esperienza aMotoMio

Il nostro slogan non è per caso “consigli eccezionali per motociclisti normali?” Si!! Bene!! ma qui si va oltre il consiglio, qui vogliamo raccontarvi di una esperienza che tutti i motociclisti come noi che amano andare su strada dovrebbero fare. Perché il corso di Guida Sicura (e dinamica) su Strada (GSSS) non è un semplice corso è una vera e propria esperienza di guida e perché no di vita motociclistica vissuta.

 

E confesso che mi trovo anche in difficoltà nello scrivere anzi nel cercare di mettere su un foglio bianco, per iscritto tutte le “good vibration” nel tre giorni di corso passati in Toscana sui saliscendi del Mugello (inteso come zona geografica, non pista) e  non solo ma posso provarci.

SICURI SU STRADA

Prevengo subito la domanda “si ma mi insegnano ad andare più forte vero?”. NO! O meglio la finalità non è quella, l’obbiettivo è guidare in sicurezza per se e per gli altri. Su strada non si dovrebbe andar forte, anzi NON si deve, ma se proprio ci tenete tanto, vediamo di farlo in sicurezza; già sicurezza parola sconosciuta a molti fruitori delle due ruote sopratutti i fanatici del ginocchio in terra anche per strada…ma meglio che non mi infili da solo in un ginepraio di polemiche. Dicevamo sicurezza prima di tutto, che è soprattutto forma-mentis, ma questa va aiutata, a partire dalla posizione in sella, dai movimenti, dalla percezione delle curve e della strada che stiamo percorrendo.

PRIMA IN AULA…

…poi in strada.  Si fa così, il metodo è quello, prima lezioni teoriche e poi pratiche, e non pensiate che sia noioso, in primis perché la maggior parte della giornata la si passa in sella, in secondo luogo perché gli istruttori oltre ad essere superlativi su strada fanno di tutto perché il rapporto sia prima di amicizia e poi di insegnamento. Insomma per dirla all’inglese che fa tanto fico…un ambiente friendly.

OGNUNO SULLA SUA MOTO ATTRAVERSO PANORAMI UNICI

Altra cosa importante a mio avviso è imparare e far pratica sulla propria moto, perché se il mezzo lo conosci puoi concentrarti tranquillamente su ciò che devi apprendere, sugli esercizi e tanto per gradire sui panorami. Si perché altro punto è che la scuola non “ha pareti ma alberi, alberi infiniti..” emh…quelli dell’Appennino tosco/romagnolo, con scorci valli e curve che tutto il mondo ci invidia.


DAY 1

Il METODO GSSS

Come abbiamo ripetuto fino ad ora si va a scuola di sicurezza; la moto, il suo comportamento fisico/dinamico, la posizione in sella e soprattutto le traiettorie da tenere su strada per divertirsi con margini di sicurezza forse maggiori. Come dite ho già ripetute troppe volte la parola “sicurezza”…??? Perché esiste un eccesso di sicurezza?
Tre istruttori federali per tre gruppi di allievi che vengono divisi alla prima mattina di corso in base alle capacità di guida valutate su strada; attenzione non ci sono “buoni e cattivi” ma diverse abilità di guida per essere inseriti nei gruppi bianco, rosso e blu. Gli istruttori si prendono in carico ogni giorno un gruppo diverso in modo tale che ogni allievo possa confrontarsi con stili e caratteri diversi oltre che metodo di insegnamento. Mi sembra giusto mica si può stare simpatici a tutti!!



Abbiamo avuto l’onore (e l’onere) di essere inseriti nel gruppo “rosso” ma ciò non vuole dire che siamo stati più bravi di altri, anzi niente sconti per i “rossi” solo duro lavoro sulle strade toscane. Si comincia da una strada denominata “cento curve” (vedi te…in effetti sono 54 curve da percorrere nei due sensi salita-discesa) da fare sue è giù più volte fino a prendere confidenza con “i fondamentali” per poi proseguire verso i passi mitici da sempre descritti nelle pubblicazioni di “Curve&Tornanti”. E’che tutto sto lavoro mette fame e anche qui l’organizzazione ci offre pranzi degni di nota in strutture davvero valide, sia come location che come cucina.

Insomma s’impara, si mangia e si dorme in un posto che è impregnato di passione ovvero il centro Federale di Polcanto (abbreviato CTF per l'altro l'unico in italia), con le finestre delle stanze che guardano sulla pista di motocross dove giovani e meno giovani sgasano come pazzi. Anzi alla sera tutto il gruppo si riunisce li, nel ristorante a bordo pista, per la cena e per scambiarsi le impressioni sulla giornata. Gruppo che bella parola, fare gruppo perché la moto è anche questo. E se le risate a tavola non dovessero bastare fatevi raccontare dallo Zecchi (il gestore del centro federale) le mitiche avventure delle corse in sidecar col “su fratello” e preparatevi a perdere il respiro dal ridere. Secondo giorno per migliorare e terzo giorno, anzi mezza giornata per mettere a frutto e far vedere i progressi ai “maestri”; con tanto di votazione finale che non è un vezzo ma una vera e propria valutazione che permette di iscriversi a corsi di livello superiore.



Tutto parte dai movimenti in sella dall’imparare quella che noi allievi abbiamo simpaticamente denominato “la mossa”; di primo acchito vi sembrerà una cosa esagerata, inutile, ma alla fine del corso guiderete come vi è stato insegnato e vi accorgerete che il tutto “rende”. E ve ne accorgerete anche riguardandovi nel filmato fatto dallo staff utile per capire errori e percorrenze di curva. Ehhh già il filmato…non me lo aspettavo ma il confronto anche con altri allievi ci ha fatto capire molte cose; certo rivedere poi tutto in aula è ben più facile, mentre su strada va tutto applicato; un po’ come imparare una nuova lingua, serve tanta pratica giusto???

ATTENZIONE: LE ISCRIZIONI AI CORSI 2016 SI APRONO 01/12/2015!!! e gli amici di Curve&Tornanti ci comunicano che se vi iscrivete entro il 15/01/2016 ci saranno interessanti prezzi promozionali.
Tutte le info qui www.gsss.it 


DAY 2

IL LORO VOTO E IL NOSTRO GIUDIZIO

Ci credi? Vado in moto da sempre eppure…eppure il voto è alto ma non ho preso il massimo, segno che forse di cose da migliorare ed imparare ci sono e ci saranno sempre. Perché iscriversi? Perché a mio giudizio su strada è un corso completo ed incredibilmente bello; tanto da imparare, tanto da vedere, tanto da condividere e apprezzare. Istruttori che sono veri e propri professionisti preparati, abili e simpatici, che fanno di tutto perché la tua esperienza sia vera e coinvolga tutto il tuo essere motociclista a partire dal cervello per arrivare alla punta del piede che spinge sulle pedane. Il contesto è unico ed inimitabile, le strade sono belle e il trattamento di “pensione completa” è di tutto rispetto, tanto che alla fine ho fatto i complimenti di cuore alle signore che si occupano delle camere, perché anche questo è importante.

Sono sicuro di non essere riuscito a trasmettervi nemmeno un decimo di quanto avrei voluto, guardate anche i filmati, ma soprattutto fatevi un regalo di Natale davvero utile. Iscrivetevi al GSSS classic…pare che quando entri in famiglia non riesci più ad uscirne..lo so bene io che mi sono già prenotato per il corso di livello avanzato...a ecco quasi dimenticavo....vi voglio svelare un segreto (di pulcinella), si perché queste votazioni e questi attestati di merito non servono solo da incorniciare in garage, ma potrebbero essere l'inizio di un (duro) percorso fatto di corsi, votazioni e livelli successivi che può consentire a qualsiasi motociclista con esperienza di diventare istruttore federale ma sopratutto istruttore IGSS, anche se non sei un pilota, anche se non ha partecipato a gare o vinto medaglie.


DAY 3

In ultimo, guidare in maniera più sicura e consapevole su strada al giorno d’oggi è fondamentale. Per la sicurezza nostra, di chi viaggia sulla nostra sella e di chi incrociamo per strada. L’obbiettivo del corso è proprio quello e fin quando ci sarà gente che pur di fare una curva di montagna a 10 km/h in più invade la nostra corsia….beh non ci saranno mai corsi abbastanza se non si cambia la mentalità. Datemi retta. Date un occhio qui, leggete la nostra esperienza, guardate i nostri filmati e se serve contattateci, vi racconteremo per filo e per segno cosa abbiamo provato.

ATTENZIONE: LE ISCRIZIONI AI CORSI 2016 SI APRONO 01/12/2015!!! e gli amici di Curve&Tronanti ci comunicano che se vi iscrivete entro il 15/01/2016 ci saranno interessanti prezzi promozionali.
Tutte le info qui www.gsss.it 

Vorrei profondamente ringraziare:

Gli istruttori Roberto Salvadori, Alberto Fort e Marco Colitto
Il responsabile del Motoclub “Curve&Tornanti” Carlo Cianferoni
Tutto lo staff del centro federale di Polcanto
Bmw Motorrad Italia per la moto usata al corso (F800R)

Tutti i miei “colleghi” allievi che hanno contribuito a rendere questa esperienza davvero speciale.

Abbigliamento utilizzato: Completo Spidi , Stivali TCX, Casco LS2 Arrow, Videocamere ed interfono Sena Bluetoooth

Fagna