Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Manager di successo, motocilcista da quando all'età di 14 anni, salito per la prima volta sul garelli Vip3 di un amico, riesce a percorrere i suoi primi 50 metri su una ruota sola. Da qui la vocazione per la moto e per le gare di velocità. Uscito di casa a soli 16 anni per incomprensione caratteriale nel giudicare le gare e gli eccessi con la giusta prospettiva, vaga per il nord Italia facendo qua e là lavori che gli permettano di mantenere la sua passione: la moto! Così passa da un Gilera KK ad una Yamaha RD350 sempre alla ricerca del brivido e della competizione.
A 29 anni un brutto incidente durante una gara sulla statale per Asti lo porta ad uno stop forzato e a rimettere in discussione tutto il trascorso. Così decide di darsi una raddrizzata e trovare un lavoro serio e remunerativo che gli permetta... di mantenere moto più perfromanti.
L'operazione ha successo e finalmente arrivano le soddisfazioni. All'inizio è un Honda CBR900 e poi un Ducati 999, per arrivare all'attuale 1198S in configurazione Superstock. Lo potete trovare sui circuiti di tutta Italia a tentare l'ultima staccata...
... non è credibile eh? Va beh, l'età è quella, la passione è tanta, non sono manager, ho avuto un Vip1, una Vespa 125, poi un lungo stop per risalire sun un GSXF600 e adesso un SV1000S un po... tamarra come dicono gli amici.
Cruccio più grande: i 2 personaggi qui sopra!

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.