Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Premiere
EICMA Press Premiere 2017

Eicma fa rima con anticipazioni sempre... ma da qualche anno i big... anticipano le anticipazioni. Cosi prima che la fiera apra i battenti come da tradizione (o competizione?) Ducati prima di tutti organizza una serata che mi piace definire "di gala", o una premiere come la definiscono i ragazzi di Bologna.


Un’anteprima dove buttare sul piatto una scala reale di novità gustose... entusiasmanti... appassionanti.

Ducati

Partiamo dalla fine, in altre parole dal succo della presentazione ovvero togliere i veli alla tanto chiacchierata Panigale V4, una vera moto da corsa di serie zeppa di cavalli, elettronica adrenalina. Un'asticella che si sposta a 214 cv, che sale a 226 per la versione Speciale...che compare sul palco con un coupe de teatre notevole non fosse altro che a portarla in scena è nientemeno che Casey Stoner.

Multistrada Ducati
Ducati Ducati


Già abbiamo parlato subito del pezzo forte della serata, come se Multistrada 1260, la sorellona da enduro "pro" e la scrambler 1100 fossero semplici comprimarie della V4 e non protagoniste assolute del loro segmento di mercato, ammesso e non concesso che queste moto possano essere etichettate con una semplice classificazione classica. A completare il menu succoso svelati nuovi allestimenti per la Scrambler 800, una Panigale 959 corse dalla livrea splendida dove il rosso e quello opaco della MotoGP, il Monster 821 e la XDiavel.
Scala reale, dicevamo, moto dallo stile Italiano, volenti o nolenti destinate a diventare iconiche... a Borgo Panigale sanno come non farti dormire la notte.

Honda

Come di consueto Honda presenta alla stampa le sue novità, giusto prima dell’apertura di EICMA e lo fa con lo stile classico.
Teatro di questa presentazione lo Spazio Antologico, East End Studios, Via Mecenate 84/10, Milano, gremito di gente, giornalisti, concessionari e illustri invitati oltre che selezionati appassionati dell’ala dorata.
Count Down e Vito Cicchetti (General Manager Honda moto Europa) apre la serata introducendo i Piloti che si cimentano nei vari mondiali, tra cui ovviamente Dani Pedrosa e Marc Marquez.

Honda Honda
Honda Honda


Poi uno scorrere di novità, le stesse che Honda esporrà, insieme alla sua vasta gamma completa di motocicli, a EICMA.
Si parte con i concept; il Super Cub e il Monkey 125.
Il primo da sessant'anni sul mercato, dimostrando doti di veicolo compatto e affidabile è un classico in tutto il mondo. Torna, quindi, con il suo look retrò inconfondibile, accompagnato però da dettagli contemporanei come i freni a disco con ABS, la strumentazione digitale e le luci a LED.
Il Monkey 125 riprende il modello realizzato nella versione stradale nel 1967 che ora vanta forcella a steli rovesciati, freni a disco con ABS, display LCD digitale, dettagli cromati e un robusto motore da 125 cc.
E’ poi la volta delle grandi GL1800 Gold Wing ultima evoluzione di un mito che dura da decenni e che è diventato anche fenomeno di costume.
Si passa poi al fuoristrada, o almeno al suo forte richiamo con il X-ADV che ha stupito tutti raggiungendo un gran successo di vendite.
La Regina è, però, la CRF1000L Africa Twin e la nuova versione Adventure Sports che guadagna tubolari antiurto, paracoppa più esteso e sospensioni a escursione maggiorata, ma soprattutto un bel serbatoio maggiorato da 24 litri.

Honda Honda


Si torna all’asfalto con le CB125R e CB300R che rappresentano invece le proposte per i giovani, strizzando l’occhio anche al pubblico femminile, con mezzi semplici ma raffinati come da sempre è tradizione Honda.
Prima della parata finale viene svelata la CB1000R Neo Sports Café, una bella Naked che richiama il passato con una veste moderna e raffinata.
Se poi a presentarla al pubblico è un Campione come Mick Doohan….
Tutte queste, insieme a tutte le altre proposte Honda le troverete in EICMA.

Yamaha

Presentazione tecnologica per Yamaha, che ha scelto una scenografia all'insegna degli effetti di luce giocati su una semisfera al centro del palco, protagonista della maggior parte dei giochi di luce e perno ideale intorno alla quale si muovevano le moto che via via si sono date il cambio sul palco.
Yamaha che affronta il 2018 con una gamma che si rinnova specialmente nei settori in cui il mercato sta regalando più soddisfazioni. Dopo una presentazione dedicata ai vari settori della mobilità a cui Yamaha si sta dedicando, comprese auto elettriche e biciclette a pedalata assistita, sono apparse le maggiori novità della casa dei tre diapason.
La prima a far capolino dalla sfera è stata la gamma MT, che con la nuova 07 continua a strizzare l'occhio ai giovani street-fighter, non è un segreto che Yamaha dedichi alle medie cilindrate le stesse attenzioni di quelle grandi, confezionando un prodotto di grande impatto. Grandi cilindrate, grandi cavalli e grandi soddisfazioni, arriva sul palco anche la MT09-SP versione pepata e nobile della tre cilindri, che in questa versione eredita componentistica di qualità, e una rivisitazione del comparto elettronico.

Yamaha Yamaha
Yamaha Yamaha


La maggior attenzione però è andata ai viaggi, con due differenti sessioni, una dedicata alle Sport-touring di nuova generazione, la gamma Tracer, e una dedicata alla gamma avventura, le Tenere. Gamma Tracer rivista nella ciclistica e nell'estetica, sia la bicilindrica sia la tre cilindri appaiono più rastremate e moderne, se ce ne fosse bisogno, e hanno l'ambizione di scalare le classifiche di vendite in quel segmento lanciato da Ducati con il Multistrada, e ormai ampiamente omologato. Questo nuovo segmento sta diventando molto agguerrito e Yamaha intende rivestire un ruolo da protagonista. Di nuovo grande attenzione alla versione 700, che non ha nulla da invidiare alla sorellona steroidata.
La grande sorpresa però arriva sul palco con il prototipo di una Tenere 700, una versione più leggera e dedicata agli amanti del fuoristrada in ogni condizione, la sorella maggiorata è ormai un punto di riferimento per chi s’impegna in lunghi, ride in condizioni difficili, questa 700 vuole riportare la mente ai fasti delle Dakar, anche nell'estetica.

Yamaha

Termine della serata col botto, star d'eccezione non poteva mancare il nove volte campione del mondo Valentino Rossi, che chiude la serata presentando la Niken, questa muscolosa tre ruote che cambia il concetto lanciato da Piaggio qualche anno fa, forgiando una moto standard fino al serbatoio per poi svilupparsi in un avantreno davvero futuristico, due ruote gestite da un doppio stelo per parte, qualcosa di mai giacché lo stesso speaker Yamaha ha raccontato con passione.

GALLERY



Fagna, Flap e Wolf
Profilo