Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Tucano Urbano collezione primavera estate 2017

Primavera alle porte in tutti i sensi vista la temperatura di oggi 14 febbraio, che sfiora i 15 gradi e la voglia di salire in sella è tanta, soprattutto mentre ascolto Diego Sgorbati illustrare la nuova collezione primavera estate di Tucano Urbano. Il tutto condito con le solite geniali “tucanate” cui l’azienda milanese da tempo ci ha abituato.

Prima Tucanata, realizzare la conferenza stampa in uno dei luoghi più belli, motociclisticamente parlando, che Milano possa offrire, ovvero i locali di Motosplash/Ciapa la moto in via Gardone a Milano. Moto appese ovunque, pistoni, memorabilia e tutto quanto possa far trasudare passione per i motori e per le due ruote da ogni singolo mattone. 

Seconda Tucanata, “spargere” nella suddetta location i capi della nuova collezione un po’ ovunque, quasi fossero un complemento d’arredo, o addirittura (in un angolo) quasi fosse all’interno della cabina armadio ideale di ogni motociclista. Niente campionari in fredda esposizione ma una “passeggiata” interattiva e da toccare con mano, zigzagando tra una special in fase di montaggio, una Gilera 125 sp e accostandosi ad uno zoomer. Da qui in poi Diego ci prende letteralmente per mano e con una velocità e loquacità davvero notevoli ci porta “dentro” le novità di Tucano urbano, distinguendo tre mondi ben chiari; urbano con declinazione turistica, urbano puro e cafè racer. Naturale che nel mondo degli appassionati queste tre insiemi si possano toccare e fondare, ma la connotazione chiara per ogni singolo gruppo è un valore aggiunto notevole.  Si parte dall’ “urban – tourer” ovvero chi viaggia ma non disdegna di utilizzare la sua maxi-enduro anche dentro le mura cittadine; ecco che la giacca pensata dai “vulcanici-tucanici”, si chiama Multitask, bella, dal taglio avventuroso, traforata e con tasche staccabili…nel senso che quelle sul petto possono essere staccate e posizionate sulla schiena, per favorire un maggiore ingresso di aria nelle giornate più torride.  I pantaloni ideali da abbinare a questa giacca sono gli Zipster, che diventano facilmente bermuda, in caso di scappata emh…Tucanata verso il mare.

Saltando alla linea cafè racer, la Giacca Pol in cotone cerato viene confermata, affiancata dalla versione femminile Polette,  e declinate però anche nella “cattiva” versione in pelle rispettivamente Pel per lui e Pelette per lei.  Anche in questo caso pollice alto per la scelta stilistica della pelle.

Terzo “comparto” la linea urban riders, dove devo confessare un amore a prima vista per la giacca “capital”, che fa molti fighetto-milanese-ufficio-tacccc però è bella davvero e personalmente la comprerei anche senza la protezioni da usare anche tutti i giorni. E si può fare poiché naturalmente le protezioni possono anche non esserci.  Inoltre l’imbottitura interna (gilet) è removibile ed utilizzabile anche da sola. Impermeabile cela un comodo cappuccio nel collo. Sempre sulla scia delle tucanate troviamo il giubbotto Aeros; la particolarità sta nel poter “arrotolare” la protezione della zip per fare entrare aria nelle giornate più calde; aria che viene espulsa da apposite uscite sulla schiena onde evitare si sembrare Bibendum.

E come se tutto questo non bastasse, una vagonata di guanti, un gilet Double face con lato super alta visibilità e i nuovi caschi a doppia visiera e colori davvero simpatici ed eleganti.

Se siete più curiosi non resta che fare un giro su sito ufficiale TUCANO UBANO noi dal canto nostro cercheremo di provare per voi più capi possibile della nuova collezione.

Fagna