Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

37° Raduno dello Stelvio

“No, lo Stelvio No”
E invece Si, sono passati giusto 15 anni dall’ultima volta, sempre di sabato, sempre con una BMW 1200, solo che allora era una quattro cilindri a sogliola.
Mi ero ripromesso di non tornarci, la confusione, il traffico e soprattutto i pirla che mostrano tutto il loro splendore in queste occasioni mi avevano fatto scegliere altre date per percorrere queste splendide strade, invece…


Invece come sempre accade basta la molla giusta, l’occasione perfetta e le convinzioni si sciolgono come la neve che ha bagnato questa 37^ edizione del raduno dello Stelvio.
La proposta di Metzeler di testare le gomme Tourance Next è stata fatale, ci sono voluti ben 2 nanosecondi a convincermi a liberarmi dagli impegni ed essere presente.



Non importa se il clima era garantito come polare, non importa se le previsioni davano, azzeccandoci, neve, non importa nemmeno se, contrariamente ad ogni mia abitudine e preferenza, mi sono mosso da solo.
Volevo esserci e così è stato.
Strano partire all’alba di un giugno con un completo da turismo degno di un viaggio a Capo Nord, ma le temperature dei giorni passati lo giustificano in pieno.
La strada scorre veloce e senza traffico, poche le moto che vedo salire, quando le zone si avvicinano a quelle del raduno.



Dopo essermi presentato allo Stand Metzeler faccio un giro nel ancora quasi deserto “Villaggio” motociclistico di Sondalo, qualche chiacchiera con lo Staff di OJ e gli amici di Cinque Anelli e poi decido che, nonostante la minaccia di neve DEVO salire al Passo.
Del resto ormai son qui, ho delle gomme nuove da provare e soprattutto ho voglia di guidare.
La strada dopo Bormio s’inerpica sulla montagna, l’ho fatta decine di volte, ma non mi stanco mai di farla, le strade sono pulite e i panorami invitano a pause fotografiche.



Non c’è tanto traffico, almeno meno di quanto mi aspettassi, eppure la categoria degli imbecilli anche questa volta è presente, mischiata a noi Motociclisti che semplicemente ci stiamo gustando una delle più belle strade del mondo, questa feccia sfreccia senza riguardo invadendo traiettorie e sfiorando specchietti altrui.
Incontro una simpatica coppia di Como che oltre ad offrirsi di scattarmi qualche foto, mi comunicano che, in effetti, in cima nevica, com’è testimoniato dall’acqua che bagna la loro Vespa 125 PX con cui sono arrivati, semplicemente grandi.



I tornanti scorrono veloci finche comincia cadere qualche candido fiocco di neve che bagna la visiera e la strada, vapori salgono dall’asfalto, mentre la neve evapora al calore del nero manto, finche il freddo non vince e consiglia prudenza nelle pieghe.
Foto di rito sotto il cartello ed è ora di tornare a Sondalo.



Un pranzo a base di Salumi locali, Sciatt della Valtellina e Pizzoccheri conditi da una piacevolissima e istruttiva chiacchierata su gomme e molto altro con lo Staff di Metzeler, le stesse persone che poi mi faranno compagnia anche nel pomeriggio quando il Paddock si anima di test moto delle varie case, Burn-out assassini ed esibizioni di Stuntman che deliziano i motociclisti che hanno sfidato freddo e pioggia pur d’essere presenti.



Perchè anche la pioggia ha voluto partecipare nel pomeriggio alla giornata, non eccessiva e nemmeno troppo fastidiosa, ma se non c’era era meglio.
Poche le presenze, vuoi per la crisi, vuoi per il freddo, vuoi per la discutibile scelta dell’organizzazione di vietare l’ingresso alle moto al “Villaggio” relegandole in organizzati ma decentrati parcheggi, però custoditi.
Saluti di rito e doverosi ringraziamenti per l’occasione che mi è stata regalata e la strada verso la città ridiventa quella noiosa dell’andata, ma con un sole che a poco a poco scalda il corpo promettendo bene per domani, chissà che la festa continui.

Grazie a Metzeler Italia

Abbigliamento utilizzato: Casco Caberg – Giacca, pantaloni e guanti OJ – guanti Alpinestar – Stivali TCX – intimo e calze SIXS

Flap

 

{AG}2013_06_37_Raduno_Stelvio{/AG}