Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Askoll eS3
Askioll eS3: elettrico di terza generazione - test aMotoMio

Un giro in anteprima con il nuovo Askoll eS3, lo scooter tutto Made in Italy che ancora una volta mostra il lato innovativo e visionario del nostro paese, visioni che molte volte i nostri imprenditori con caparbietà riescono a trasformare in una solide realtà... era uno slogan pubblicitario?


La mobilità può essere sostenibile? Beh, stando nel traffico dell'ora di punta di Milano verrebbe da dire NO, secco, ma per le due ruote c'è ancora una via di salvezza, quella via tra una scatoletta e l'altra, fra le auto. Battute a parte la mobilità può diventare sostenibile, le evoluzioni sempre più rapide nel campo dell'elettrico, non più pionieristico ormai visto che anche le supercar tradizionali sfornano modelli ibridi, stanno portando questi mezzi sempre più vicini alla loro piena funzione utilitaristica. Le grandi città ormai hanno parchi auto elettriche circolanti sempre più numerose, con le due ruote ci arriveremo, è solo questione di tempo.



Askoll ci crede e ci ha creduto, gli investimenti notevoli e la ricerca di giovani coraggiosi hanno portato alla creazione di un prodotto come l'eS3, scooter dal design ricercato, che non abbandona l'estetica e la qualità solo in favore dell'utilità, con soluzioni all'avanguardia per quanto riguarda le scelte tecnologiche.


COM'E' FATTO

Riprogettato profondamente rispetto al suo predecessore, nelle componenti interne con l'utilizzo di materiali pregiati quale il neodimio nel motore da 3 Kw e 130Nm di coppia massima, nei nuovi pacchi batteria agli ioni di litio da 2800 Wh già rinnovati rispetto al prototipo presentazione all'EICMA, nel nuovo sistema che permette di ricaricate l'eS3 con una normale presa di corrente e una ricarica completa in circa 9 ore, ma anche nella parte tradizionale della meccanica a due ruote con la nuova tecnologia di frenata ripartita o il nuovo il gruppo fari a led.

Questo eS3 è nuovo, è un passo avanti anche dal punto di vista delle prestazioni, è uno scooter a ruota alta con velocità massima portata a 70km/h per giocarsela alla pari con i 50cc con motore termico, mentre l'autonomia è di 96km, ovviamente facendo tutti i distinguo su quale andatura o mappatura si sceglie, tra Power, Sport e Eco o quanto si sfruttano la frenata rigenerativa, di freno e del motore. Dati che fanno pensare ad una vera alternativa allo scooter tradizionale. Il prezzo è superiore a quello di un po' di scooter tradizionali, ma il risparmio viene dopo, con 5 anni di esenzioni del bollo, nessuna spesa alla pompa di benzina, incredibile che una carica completa (fino a 96km) costo 0,45€ (avete letto bene!) e fino al 60% di sconto sulle assicurazioni convenzionate con Askoll. Parliamo quindi di un mezzo che in città potrebbe fare la parte del leone, basta solo aprire la mente.



E l'affidabilità? L'affidabilità è garantita dalle norme molto severe rispetto ai normali motori termici, quelli elettrici devono passare un test in cui il motore deve rimanere a pieno regime costante per 30 minuti consecutivi. Una bella garanzia.

 

COME VA

Su strada l'Askoll si comporta davvero bene, si gira la chiave, si preme il pulsante e... niente, si sente solo un trillo, niente sfumazzamento, niente borbottio, ci si abitua un'attimo alla trazione diretta silenziosa, ma poi parte. La sella è comoda e larga, l'ergonomia con manubrio e pedane è da tragitto comodo, per strada non ci sono strappi nel girare la manopola, l'eS3 va via morbido e accelera più o meno veloce dipendentemente da quanto si gira la manetta, caratteristica degli elettrici. L’impianto frenante con sistema CBS garantisce la massima sicurezza, in qualsiasi condizione di utilizzo, la ripartizione della frenata e la mancanza di strappi rende tutti sicuri anche nelle condizioni di bagnato che vedete nelle foto, sul quale non ho disdegnato qualche bella frenatona. Il suo comportamento è neutro, grazie al gran lavoro dei tecnici Askoll che hanno posizionato le masse proprio per avere un equilibrio ideale.

La strumentazione è chiara, con il contachilometri analogico, i due indicatori di livello delle batterie e le altre spie classiche. Sulla destra si trova l'interruttore del livello di recupero con due livelli e quello del livello del freno motore, che anche regolato al massimo resta discreto. Sull'acqua, come nella nostra prova, l'Askoll è stato sempre sicuro, la frenata ripartita ha fatto sempre bene il suo dovere senza mai far sentire insicuro il guidatore (me) anche nella frenata brusca. Buono l'equilibrio, merito della distribuzione delle masse sulla quale i tecnici Askoll dicono di aver lavorato molto, segno della cura più da due ruote vera che da semplice motociclo utilitaristico. C'è sempre la paura che chi costruisca mezzi di questo genere badi più all'innovazione che agli aspetti tanto cari a chi usa le due ruote, non è il caso di Askoll.



Giudizio "convincente", per l'estetica, per la cura costruttiva, per la dinamica su strada. Il prezzo è quello di uno scooter a due ruote che può diventare il compagno ideale per gli spostamenti casa lavoro/scuola e anche per la serata nel locale.

Tutto questo grande progetto viene da un'azienda italiana che costruisce in Italia. Un settore fatto da Askoll e altre aziende italiane leader dell'elettrico che mi chiedo se vengano sostenute. Ci fanno spesso dei predicozzi televisivi sul fatto che gli italiani dovrebbero dedicarci solo a lavori ad alta tecnologia, bene le aziende ci sono ma forse qualcuno sulle poltrone non se ne è accorto.

L'Askoll eS3 è promosso. E' disponibile in quattro varianti di colore (nero, bianco perla, grigio titanio e rosso) ad un prezzo di € 3.490,00.

Wolf

Per questo test:
Casco Caberg Ego
Pantaloni PromoJeans
Scarpe Stylmartin
Paraschiena Zandonà
Giacca Alpinestars


GALLERY