Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Tubi freno HEL by WEMOTO – Test aMotoMio

I tubi in treccia per gli impianti frenanti ormai sono una cosa normale, evitano la dilatazione della tubazione durante la frenata e quindi rendono la stessa più omogenea e potente.


Quando però si tratta di modelli datati, ci si trova di fronte però a tubi “tradizionali” che oltre ad essere obsoleti, hanno perso con il tempo anche la loro prestazionalità.
In caso di sostituzione quindi diventa consigliato passare a questa tipologia di tubazioni.
Così abbiamo voluto provare a sostituire l’ormai obsoleto impianto della nostra BMW R65, datata 1981, con qualcosa di più moderno.


La frenata della moto tedesca dotata di pinze ATE, nonostante il doppio disco, è sempre risultata inferiore alle più rose aspettative e la sostituzione delle pastiglie freno con una doppia coppia di più moderne ha solo di poco migliorato gli spazi di arresto.
La frenata, soprattutto a caldo, era un po’ spugnosa e costringendo il pilota a una pressione notevole sulla leva al manubrio per ottenere una frenata adeguata.
La soluzione poteva essere montare dei nuovi tubi idraulici in treccia.
Così ci siamo rivolti a Wemoto che ci ha proposto i tubi freno della HEL Performance.


Innanzitutto un’ampia scelta di colori tra cui scegliere e la possibilità di realizzare un’infinita serie di soluzioni, anche su misura, capaci di soddisfare anche i più pignoli customizzatori e realizzatori di Special.
Una volta analizzato l’impianto e trovata la misura e la tipologia di attacchi tra le numerose possibilità non resta che scegliere il colore preferito.
Noi abbiamo preferito un grigio scuro che ben si abbina all’estetica della nostra moto.
A questo punto il personale di Wemoto è in grado in poche mosse e in circa mezzora di realizzarvi il ricambio perfetto per la vostra moto di serie oppure per la vostra Special.


Non resta che montare i nuovi tubi collegando pompa e pinza, spurgare bene l’impianto e la strada è vostra.
La sensazione fin dalle prime frenate è di una pressione più decisa e progressiva che si tramuta in spazi di frenata notevolmente ridotti rispetto a prima dell’intervento.
Inoltre anche l’aspetto estetico ne è esaltato, sia si voglia cercare il classico che la particolarità estetica particolare.



Che abbiate l’Iper sportiva del momento, la Naked moderna, una classica o una Special potrete trovare sicuramente la soluzione migliore per migliorare la frenata e, visto che non guasta mai, anche l’aspetto del vostro impianto frenante.

Ulteriori informazioni sul sito WEMOTO.it



Flap