Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Caberg Duke – Test aMotoMio

Casco vincente non si cambia, d’accordo era squadra ma, in effetti, a distanza di anni dal nostro primo test del Caberg Duke quando era appena stato presentato sul mercato, eravamo curiosi di verificare se la bontà di questo casco apribile di media gamma erano ancora attuale.


Nuove grafiche e questo Duke sembra appena nato, sarà per quella mentoniera grintosa e per una linea accattivante che era già avanti e lo rende ancora accattivante.



Calotta in policarbonato di ridotte dimensioni e il sistema di apertura della mentoniera che è dotato della doppia omologazione P/J che permette di guidare anche a mentoniera alzata sempre in sicurezza, oltre che in regola con il codice della strada.
In sostanza, un selettore, posto sulla sinistra del casco, che, nella posizione J, blocca la mentoniera alla massima apertura evitando così la chiusura accidentale della stessa, mentre nella posizione P il meccanismo rimane libero.


Nonostante la presenza del visierino parasole interno il peso rimane contenuto e grazie all’ottimo bilanciamento lo fanno percepire ancora inferiore.
Ottima anche la visiera principale, antigraffio, che grazie alla lente Pin lock non conosce la parola “Appannamento”.
Davvero comodo, come del resto ci ricordavamo dopo un viaggio di quasi 9000 km, e pratico, apertura facile con un unico grosso “Bottone” sulla mentoniera e anche manovrare la visiera è semplice grazie ai due appigli appena sopra il mento comodi anche con pesanti guanti invernali.
Anche il visierino interno, toccasana per chi indossa gli occhiali da vista e quando la strada attraversa molte gallerie, si manovra con facilità con una slitta sulla parte superiore della calotta.



Parlavamo di occhiali e come tradizione Caberg uno studiato passaggio a livello delle bacchette permette di non soffrire anche dopo diversi chilometri.
E poi la praticità dell’apribile è davvero apprezzata da noi occhialuti che in un attimo abbiamo il casco in testa senza fantasiose manovre, di metti e togli.
Veloce e comodo anche il sistema di sgancio e rapido, con fibbia micrometrica del cinturino.
Quando fa caldo le due prese d'aria e canali di ventilazione rendono la temperatura sopportabile, se invece vi sorprende la pioggia nessuna paura, il casco è davvero ermetico.
L’igiene è garantita dai materiali ipoallergenici e grazie agli interni completamente e facilmente amovibili la pulizia e il lavaggio non sono un problema.
 Per la sicurezza oltre alla garanzia del superamento del test Sharp con 5 stelle sono presenti nella parte posteriore paranuca inserti in materiale rifrangente.



Nel caso è possibile montare nell’interno predisposto il sistema di comunicazione JUST SPEAK S dedicato alla gamma della casa Bergamasca.
Dopo quasi quattro anni questo Duke di Caberg ha confermato le sue qualità e la sua attualità sul mercato grazie anche all’ottimo rapporto qualità prezzo.

Noi abbiamo scelto la grafica Gravity, moderna ed elegante, ma sul sito Caberg trovate tutte le grafiche e la gamma dell’azienda.

#provatodavvero e promosso

Le foto più belle sono di Carlo Flaminio

GALLERY



Flap