Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

ESATECH BACK PRO - Test aMotoMio.it

“Morbida sicurezza”
Sarà l’età, sarà l’evoluzione della specie ma ormai faccio fatica a rinunciare al paraschiena.
Per fortuna non ne ho ancora testata l’efficacia e spero di poter a lungo confidare nei risultati dei test delle aziende, però, come molti strumenti di protezione serve quando deve servire. Parlavo di evoluzione del motociclista e al pari è andata anche la tecnologia degli accessori di sicurezza.


Un’evoluzione che piano piano ha reso sempre più confortevoli e pratici anche i paraschiena.
I limiti di questo importante strumento erano la traspirazione, la rigidità e l’ingombro.



Il primo da tempo è stato risolto da materiali raffinati e sistemi di aereazione, la rigidità è diventata sempre meno fastidiosa e per l’ingombro solo in rari casi dava possibilità di piegarlo per risolvere il problema anche solo di riporlo nel sottosella, nelle borse o nel bauletto.
Ora Zandonà, tra i più apprezzati produttori di paraschiena e presidi di protezione per Motociclisti, oltre che per Ippica, Sci e tutti gli sport potenzialmente soggetti a rischi simili, propone nella sua ampia gamma la serie Esatech che risponde a tutte e tre le richieste suddette che il motociclista medio potrebbe esporre.
Il modello Esatech Back Pro di questo test, infatti, fin dalle prime impressioni fa invecchiare di colpo la precedente generazione di paraschiena, seppur ancora ottimi, a cui si affianca.


Un paraschiena totalmente fabbricato in Italia con materiali pregiati e tessuti speciali. 
La placca esterna e' composta da una struttura esagonale nitrilica anti-shock (Esatech System), particolarmente formulata per assorbire elevate energie d'impatto e studiata per dissipare l'impatto coinvolgendo un'ampia superficie della placca.
L'imbottitura interna e' realizzata in E.V.C. (Evoluted Viscoelastic Cells), innovativa gomma idrorepellente anti-shock ad alto rapporto performance/peso/spessore, completamente perforata per favorire la traspirazione, coadiuvata dal tessuto S.R.T. (Sweat Removing Textile) tessuto traspirante 3D che espelle il sudore dall'area a contatto con il corpo verso l'esterno.



Indossato si percepisce la sensibile riduzione di peso e subito la piacevole sensazione di comodità con il paraschiena che segue ed asseconda i movimenti della colonna vertebrale.
Due bretelle regolabili lo tengono in posizione e la fascia lombare elasticizzata con un sistema a doppia regolazione con Velcro permette di trovare sempre la giusta tensione per non comprimere e infastidire.
In sella dopo pochi metri sembra scomparire sotto la giacca confermando anche dopo una giornata in sella le prime impressioni.
Il bello è che una volta arrivati a destinazione o durante una sosta basta piegare il paraschiena e infilarlo nelle borse o nel bauletto.



Una volta estratto questo Esatech riprenderà la sua forma originale, pronto a copiare nuovamente quella della nostra schiena.
Tutto quello che avevamo sognato di avere da un paraschiena ora è realtà.
Naturalmente il maggior confort non pregiudica le ottime caratteristiche di protezione che Zandonà garantisce da sempre.
Questo Esatech Back Pro raggiunge, infatti, il Liv.2 (4,6 kN di media) di performance secondo la normativa EN1621-2/03 attestandosi tra i migliori in commercio.
Massima sicurezza e comfort eccezionale, non ci sono più scuse per non usarlo.

Caratteristiche e tutta la gamma sul sito di Zandonà

GALLERY

Flap