Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Amphibious Tankbag Fluo – Test aMotoMio.it



“Spazio stagno”
La borsa da serbatoio è un elemento irrinunciabile per il moto turista, Amphibious ha interpretato a modo suo questo accessorio rendendolo di fatto unico.


Fedele alla filosofia aziendale questo Tankbag, in versione Fluo, è innanzitutto assolutamente impermeabile e ricco di caratteristiche particolari.
Realizzata in robusto TPU/PVC, con una pratica maniglia per il trasporto e diversi anelli di fissaggio che permettono anche la trasformazione in zaino mediante gli appositi spallacci in dotazione.
Una capienza variabile dai 15 ai 26 lt. secondo gli avvolgimenti del bordo superiore dotato di chiusura in velcro Quick Proof.



Questa apertura ampia e superiore permette di accedere agli oggetti riposti dall’alto e con pochi movimenti, atipici per chi è abituato alle classiche cerniere ma di fatto davvero pratiche e alla fine preferibili.
In sostanza il bordo superiore si accoppia longitudinalmente e poi viene avvolto su se stesso più volte, secondo il carico, per poi essere bloccato nei due lati brevi da chiusure, tipo zaino per intenderci.
L’operazione è facilitata da una piccola valvola, evo valve, che permette di far uscire l’aria in eccesso e compattare la borsa e una volta richiusa la rende quasi sottovuoto.
Il quadro di questa ottima borsa da serbatoio è completato da un sistema di pareti anti-shock rimovibile, dal fondo imbottito e antigraffio e da due pratiche tasche laterali con cerniera YKK semi-dry, purtroppo non stagne, dove riporre piccoli oggetti.
Per queste tasche una finezza che denota lo studio e l’esperienza motociclistica dei titolari di Amphibious sono le cerniere dotate di appigli facili da manovrare anche con pesanti guanti invernali.
Adattabile a quasi tutti i modelli di moto può essere montato con delle cinghie apposite dotate di rivestimento in neoprene  antigraffio.
In alternativa si può usare il pratico sistema “Multi-Fix” o, come nel nostro caso la copertura universale Covertank adattabile a moltissimi modelli di moto.



Basta un minimo di ingegno per il fissaggio alla propria moto e la Covertank diventa un complice perfetto per la Tankbag, grazie a un sistema di sganci rapidi che permettono un veloce sgancio della borsa, ad esempio, per i rifornimenti.
Se il dubbio vi assale su dove mettere la tradizionale cartina nessuna paura quattro D-ring posizionati sul bordo superiore permettono di fissare, l’opzionale, Motomap.
Questo permettete di avere a portata di vista la mappa, ma anche eventualmente il Tablet, contando sulla proverbiale impermeabilità della doppia chiusura stagna Zip-press con blocco di sicurezza in velcro.
Così completa questa borsa da serbatoio diventa davvero perfetta per il moto turista che vuole avere piccole cose a portata di mano o poter contare su uno spazio di carico aggiuntivo.
Nella versione “Fluo” che abbiamo scelto anche l’estetica, oltre che al sicurezza, ne guadagna, sicurezza aumentata oltre che dai gialli inserti alta visibilità anche da quattro inserti rifrangenti.



Bella, pratica e funzionale ma davvero impermeabile?
Nel nostro long test in Scozia abbiamo affrontato una tappa di oltre 700 km di pioggia ininterrotta con il risultato di non aver avuto nessuna infiltrazione d’acqua.
Anzi il materiale con cui è costruita fa scivolare l’acqua, e quindi anche lo sporco, aiutando a mantenerla anche pulita.
Visto che qualche difetto bisogna pur trovarlo diciamo che più che un difetto sarebbe un desiderio da motociclista avere anche le due tasche laterali stagne ma non si può avere tutto e comunque le stesse sono risultate utili e pratiche.



Flap & Fagna