Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Tucano Urbano Diluvio Noè – Test aMotoMio.it



“L’Arca di Tucano”
Chiamare un completo Diluvio e aggiungere Noè è tipica di aziende giovani e dinamiche capaci di osare anche nei nomi dei loro prodotti.


Tucano Urbano forte della sua esperienza nel settore dei completi antipioggia aggiunge alla sua gamma, tra cui il sempreverde Set Diluvio, questa nuova versione che richiama al Biblico “Navigatore”.
Un set nuovo e anticonvenzionale anche nei colori dove al classico nero è abbinato un color salmone che diventa davvero evidente anche in condizioni di scarsa visibilità e soprattutto ha il grosso vantaggio di farsi notare.



Una bella confezione a doppio scomparto chiusa con velcro dove sono riposti giacca e pantaloni che in un attimo diventano alleati per affrontare qualunque pioggia.
Naturalmente realizzati in nylon leggero antivento e impermeabile ad elevata colonna d’acqua con cuciture nastrate.
Una fodera in rete di poliestere da consistenza alla giacca e rinforzi sulle maniche della stessa la rendono meno sensibile agli “Sbattacchiamenti” in velocità.
La giacca ha due tasche esterne e due interne, però solo le due interne danno garanzia di perfetta tenuta.
Un pratico cappuccio ergonomico è ripiegato nel collo che rende il capo funzionale anche quando si scende dalla moto come giacca impermeabile.
La chiusura ai polsi è affidata a due fettucce in velcro efficaci e funzionali anche se personalmente avrei preferito la classica chiusura ad elastico, però questa soluzione oltre ad essere esteticamente più valida in effetti abbinata ai guanti non ha rivelato nessun problema di infiltrazioni d’acqua.



Veloce da indossare con doppia chiusura, cerniera e bottoni automatici, e con collo in morbido tessuto con fettuccia regolabile in due posizioni.
I pantaloni, ampi ma non esageratamente hanno un taglio corretto per essere indossati velocemente anche con pesanti stivali da turismo facilitati anche dalla cerniera laterale apribile fino al polpaccio.
Bella la colorazione in contrasto di questa zona che però viene occultata una volta chiusa la cerniera.
Rimangono però, come sulla giacca, inserti rifrangenti per la sicurezza attiva.
Tessuto di rinforzo nella parte mediale della gamba nel punto di maggior sfregamento in sella e nel passeggio a garantire una maggiore durata del capo.
Un set antipioggia di solito viene portato sperando di non essere mai usato invece nel nostro caso di un lungo test in Scozia abbiamo avuto l’occasione di doverlo mettere alla prova con piogge torrenziali per molte centinaia di chilometri.



Anche il motociclista scettico che è in noi ha dovuto ricredersi constatando che ogni parte sotto questo Diluvio Noè fosse perfettamente asciutta e anche la condensa tipica dei capi antipioggia, forse anche per il clima non eccessivamente caldo, non raggiungeva livelli eccessivi e/o fastidiosi.
Anche la praticità del set in due pezzi si è rivelata vincente in un paese dove punti e ponti sotto cui ripararsi sono rari e quindi la velocità di vestizione diventa importante.
Il caro Noè ha vinto anche questa volta sul diluvio e la colomba della pace motociclistica ci ha sorriso.

Flap

GALLERY