Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Casco Scorpion Exo Combat - Test aMotoMio

Qualche anima candida mi ha detto che forse il nome è fin troppo aggressivo spaventa più dal suffisso combat che non dal nome vero, “Exo” di questo casco. Mi sembra una paura "ingiustificata" nei confronti di un semplice nome volutamente aggressivo.

Perché diciamoci la verità ogni motociclista, anche il più timido, ogni tanto si sente davvero guerriero della strada, pronto a combattere ogni giorno la battaglia sulle nostre caotiche strade. A dirla tutta, questo Scorpion è davvero aggressivo, tanto che in molti hanno scritto che ricorda vagamente gli elmetti dei soldati di Guerre Stellari. Invece, a me, non so perché, ricorda lo zuccone di Predator il mostro dell'omonimo film.



Non per questo vuole essere un’immagine negativa anzi più maneggio questo casco e più lo uso e più mi rendo conto che è cattivo davvero. Inoltre lo puoi indossare con qualsiasi mezzo a due ruote e non tradisce mai le sue origini guerriere. Oltre ad essere davvero bello, leggero e pratico; con la mentoniera che si sfila facilmente, grazie ad incastro a baionetta e magnetico. Attenzione però quest'ultima non è omologata, quindi per la legge, è come se indossassimo un casco jet.

Come detto poco sopra la calotta in policarbonato è veramente leggera e gli interni sono sfoderabili, per essere completamente lavabili. Mi piace molto anche il fatto che il visierino sia fornito in due tonalità più o meno scure ma soprattutto quando la mentoniera è montata, va a poggiare su una guarnizione che evita gli spifferi e i flussi d'aria; una finezza notevole.

Altro punto a suo favore è la facilità con cui posso montare o smontare la visiera senza viti o bulloni, semplicemente a incastro, tirando o spingendo all'interno, sistema che rende il cambio o la semplice manutenzione velocissimi. Non voglio dilungarmi tanto sugli aspetti tecnici, che potete comodamente trovare sul sito Scorpion, ma focalizzo tutto il mio report su un uso intensivo che abbiamo fatto di questo casco in poche settimane anche perché a dirla tutta c'è piaciuto talmente tanto che lo abbiamo usato anche per testare una crossover, una naked, una special è uno scooter.

Naturalmente possiamo indossare anche i nostri occhiali preferiti sia come alternativa alla visiera, anche sotto la stessa, poiché l'imbottitura è concepita apposta per far sì che si possono infilare facilmente le bacchette degli occhiali. Se la colorazione nero opaco è bella quella che io definisco camouflage, è bellissima ma ovviamente in questo caso entrano in gioco i miei gusti personali. Com’è facile immaginare su una moto nuda più la velocità si alza e più rumore dell'aria si fa sentire ma, torno a ripetere, dobbiamo pensare che stiamo indossando un casco jet.

Un'ultima considerazione è che la visiera non è provvista di antifog inteso come visierina aggiuntiva, ma la casa madre promette prestazioni di anti-appannamento con un particolare trattamento della visiera durante la fase di produzione. Dal punto di vista sicurezza la nuca e ben coperta il casco a tutte le omologazioni del caso per la famiglia dei caschi jet e anche se la mentoniera non è omologata siamo convinti che un minimo di protezione in più rispetto alla faccia libera ci sia. La nostra opinione è che questo casco troverà terreno fertile in tutti quei motociclisti che amano le special, le custom o in generale che vogliono indossare qualcosa di davvero particolare.

Sicuramente sarà il nostro compagno per l'estate 2017 in molte occasioni.
aMotoMio #provatodavvero

Tutta la gamma sul sito Scorpion

aMotoMio ringrazia:

- Concessionaria Icomoto Galliate
- Concessionaria Casa Della Moto Abbiategrasso

 Fagna